Torino, serve il pressing alto sulla trequarti. Edera e Parigini ringrazieranno Mazzarri

Torino, serve il pressing alto sulla trequarti. Edera e Parigini ringrazieranno Mazzarri

Lavagna Tattica / Torna il nostro Lello Vernacchia: “Servono solo i tre punti domani, anche se vedere il gioco non sarebbe male”

di Lello Vernacchia

Contro il Chievo Verona la cosa importante è stata la vittoria, non eravamo messi bene. Non era sicuramente la classifica che merita il Toro. Ora, però, la testa va al Frosinone, e la questione più complessa riguarda gli attaccante: io penso che ci siano tre giocatori buoni, e bisogna farli giocare, anche se Iago ha avuto guai fisici e Zaza non è forse ancora pronto per i 90 minuti. A questo punto farei un bel 3-4-1-2 con Iago Falque che può spaziare dietro le due punte col Frosinone ma anche con il Bologna, questa è l’occasione e sono contento che il tecnico abbia voglia di provare. Adesso Zaza tra l’altro farà fatica a rimanere in panchina, con il gol che ha segnato. Però c’è anche bisogno che i quattro centrocampisti servano bene gli attaccanti: ne beneficerà tanto anche Belotti, che non sarà più solo in mezzo all’attacco.

Io preferirei con il 4-3-3, ma questa è una preferenza mia: Mazzarri è noto per la sua difesa a 3 interpreti. Per me è anche buona come scelta, considerando anche che gli esterni ti aiutano in difesa. Però bisogna ricordarsi anche di attaccare, soprattutto in fase di non possesso. Contro una squadra come il Frosinone, che può andare in difficoltà imposterei la partita per rubare palla nella loro trequarti. Allora in quel modo può diventare una partita importante. Servono solo i tre punti domani, certo, anche se vedere una svolta a livello di gioco non sarebbe male.

Mazzarri pre Torino-Frosinone: “Zaza titolare? Se è quello di Verona…”

Per quanto riguarda i giovani infine, Edera mi aveva fatto vedere cose interessanti l’anno scorso, come Parigini: hanno un passo diverso. Ora non so se Edera può o non può partire subito, ma queste situazioni sono importanti soprattutto per il giocatore, che arriverà a ringraziare il tecnico per queste scelte. Stimo Mazzarri per questo, perché ha dato ad un giovane una chance importante. A partita in corso entrambi possono essere mine vaganti, perché l’allenatore ha dato fiducia a ragazzi che in questo modo sono invogliati a fare meglio. Quando giocavo io nel Torino, il settore giovanile era un fiore all’occhiello: è bello che i giovani granata tornino in prima squadra, è positivo.

4 Commenta qui
  1. tafazzi - 2 mesi fa

    Deve essere la regola, almeno il 15% della rosa deve essere formata dal vivaio. i più promettenti devono avere la possibilità di giocare in prima squadra. se non convincono li cedi, vedi Barreca, e avanti il prossimo. Ogni anno devi avere un Parigini,un Ferigra, un Bonifazi, un Edera, un butic ecc. In prima squadra.
    In primavera ci sono 3/4 elementi che possono giocarsi le loro carte. Rauti su tutti.
    Quindi contentissimo che vengano buttati nella mischia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14003131 - 2 mesi fa

    Anche a me farebbe piacere vedere i 2 giovani Edera e Parigini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 2 mesi fa

    Forse l’articolista non ha letto recenti commenti sulle lacrime che sgorgano dagli occhi di improvvidi tifosi/e, commossi nel sostenere e spronare giovani calciatori italiani, quali proprio Edera e Parigini!
    Se sì, complimenti per il “coraggio di sostenere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Scusate, proseguo. Se sì, complimenti x il coraggio di sostenere questa tesi tanto azzardata, per alcuni certamente impopolare. Se no, si attenda l’autore, reo di promuovere, ripeto, la rischiosa tesi “giovani ed italiani”, ironici dissensi e
      bocciature senza appello!
      Considerare positivo l’inserimento di giovani del settore giovanile in prima squadra potrebbe costargli la fama di commentatore tecnico non “super partes”, di partigiano dell’italiana giovane generazione pallonara!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy