Torino: a Verona per vincere

Torino: a Verona per vincere

L’editoriale di Gino Strippoli / Tante le assenze tra i granata ma Belotti ha i gol in canna!

Commenta per primo!
Sicuramente la partita giocata dai granata contro il Crotone non è piaciuta per il risultato sia ai tifosi granata sia a Mihajllovic, però il gioco c’è stato, la prestazione è stata ottima, la vittoria sfumata per i troppi errori sotto porta e per la bravura di Cordaz. Partendo dal presupposto che  la qualità dell’organico del Toro è superiore anche a quella del Chievo Verona appare chiaro chi possa essere il favorito sulla carta, però c’è un però: i granata devono ritrovare proprio la cattiveria sotto porta, viste le innumerevoli occasioni che creano da quando Ljajic gioca dietro le punte; e poi la difesa deve fare più attenzione, compreso Hart. Sono molte le assenze nella squadra granata da Ajeti a Castan e Molinaro fino a Lukic squalificato e Obi ancora ai box da lungo tempo. Ma queste assenze non devono essere scusanti: nella partita di oggi infatti per quanto riguarda la difesa, se è vero che non può contare su cambi veri, è altrettanto vero che Moretti e Rossettini possono tenere bene gli attaccanti del Chievo per tutti 90 minuti.
 
La cosa più importante sarà però scendere in campo con la mentalità giusta e sopratutto non sprecare le occasioni gol che si verranno a creare. Ljajic come detto sembra rinato da due partite a questa parte, dai suoi piedi si innescano assist per i compagni e anche i suoi siluri da fuori area. Belotti è in splendida forma ed è voglioso di affondare la rete avversaria per andare a conquistare la classifica cannonieri che è in realtà l’unico vero obiettivo del Toro. Perchè se è vero che il titolo di capocannoniere della serie A andrebbe al solo centravanti è anche vero che sarebbe un premio per tutta la squadra e per la società che a distanza di pochissimi anni vedrebbe per ben due volte (il primo è stato Immobile) conquistata quella poltrona dalla maglia granata. Occhio però al Chievo Verona, visto che già all’andata allo Stadio Grande Torino fece soffrire non poco la squadra di Mihajlovic. Birsa, Inglese e Pellissier possono far davvero male.
A centrocampo sarà assente Benassi e dunque saranno in tre a giocarsi i posti: Acquah, Baselli e Valdifiori. Detto che Acquah sarà sicuramente della partita bisognerà vedere a quale modulo il tecnico granata deciderà di affidarsi. Centrocampo potente e muscolare a meno che Mihajlovic non decida di giocare la carta Falque nuovamente in mediana, ma sarebbe uno spreco viste le attitudini offensive del giocatore. Piuttosto, al fianco di Belotti potrebbe proprio agire Falque come seconda punta, agile ad impegnare uomini lasciando spazi per il Gallo. Anche Maxi Lopez ha sicuramente delle chance di giocare. tutto dipenderà ancora una volta da che tipo di centrocampo sarà schierato in campo dai granata. Serve sicuramente una vittoria per smaltire comunque la delusione del pareggio casalingo contro la squadra di Davide Nicola. Il Toro ha tutto per vincere, il gioco e gli attaccanti, per cui servirà una maggior concentrazione sotto porta e massima attenzione alla fase difensiva.
0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy