Suite torinese

Suite torinese

Prima che sia troppo Tardy / Torna la rubrica dell’avvocato Enrico Tardy

14 commenti

“Firenze lo sai non è servito a cambiarla” cantava Ivan Graziani così come noi tifosi delusi pensando alla nostra squadra. Tre pappine e a casa con gol dell’ex. Poco da dire, solo la recriminazione per la traversa di Niang ad inizio ripresa che avrebbe potuto, forse, cambiare la gara. Magra consolazione. Dove sono finite quelle briciole di Toro rimaste? Ed ora? La stanza al Principi di Piemonte verrà liberata? Vedremo.

Due considerazioni: la prima, comprando sempre gli scarti delle altre squadre con la speranza di rigenerarli è ordinaria amministrazione vivere stagioni come questa in cui il giochetto non funziona o funziona a metà (ad esempio se il suggeritore degli acquisti è il nostro allenatore), secondo, Ventura, benchè discusso e discutibile sul piano tattico, ha avuto una grande abilità ossia quella di supplire a tantissime carenze della società ricoprendo ruoli e funzioni non sue. E così facendo è riuscito, bene o male, a portare a casa qualche risultato diversamente da Sinisha. Quali sono, dopo questa sconfitta, le nostre prospettive? In questi momenti prevale il disfattismo, anche giustificato, ma improduttivo. Sicuramente oggi siamo “al buio” e mi pare che chi possa accendere la luce non sia il nostro tecnico. Nell’attesa possiamo iniziare a domandarci se Belotti resterà ancora un altro anno, così giusto per passare il tempo.


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

14 commenti

14 commenti

  1. Scott - 3 settimane fa

    Io penso che il malumore vada di pari passo con le aspettative. Se si fosse detto che questa è, come è, una squadra da metà classifica, nessuno si sarebbe lamentato. Invece si sono create enormi aspettative, la pesca dei miracoli non ha trasformato nessun pane in pesce (forse Lyanco) e adesso siamo perfettamente in aderenza con le capacità tecniche e atletica della rosa attuale. Dispiace, un altro anno buttato nel cesso. Ma per alzare l’asticella occorre tenere in rosa chi matura e prendere anche (se non solo) gente affidabile, che gioca costantemente. Se la gobba e il milan tengono un anno intero in panca dei giocatori e poi se ne disfano senza problemi…qualche dubbio lecito deve venire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LeoJunior - 3 settimane fa

    posso invitare tutti noi ad essere un po’ piu’ ottimisti. E lo faccio a me stesso per primo. c’e’ un clima da ultima spiaggia e disastro imminente che va evitato. Siamo alla X giornata. Il tempo per rimettere le cose in carreggiata ci sono. Sia con Sinisa (se cambiasse registro, anche se difficile) che con un nuovo allenatore. I giocatori ci sono. Mal assortiti, mal scelti, messi in campo peggio e con spirito da ricostruire. Ma ci sono. Se si interviene possiamo rimetterci in moto. Ma si deve agire e io dico reagire. Tifosi compresi. Se pensiamo che Sinisa sia la causa di tutto allora le vittime sono anche i giocatori e vanno sostenuti. Ancora di piu’. Dobbiamo uscirne tutti insieme e stare agganciati al treno. Sappiamo che i punti si possono recuperare. In molti casi basta poco per cambiare le cose. Forse se Niang avesse segnato si sarebbe sentito un super centravanti e svoltato. Berenguer con un tunnel si sente Garrincha …. stiamo loro vicini. Contestarli non serve a nulla. Monitorare se Sinisa cambia o la societa’ agisca e’ doveroso. Ma non buttiamo via tutto.
    PS Basta chiamare Sinisa “il serbo” e poi arrabbiarsi con lui per l’atteggiamento (ingiustificabile) sulla questione Anne Frank. Nessuno chiama una persona con la sua nazionalita’ se non con un sottile e altrettanto insopportabile sottofondo razzista. Quindi lasciamo perdere e chiamiamoci per nome e non per appellativi. Evitiamo anche ignobili, infami, insulti. Stiamo sempre e comunque parlando di uno sport e di un divertimento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 settimane fa

      Ti do ragione quasi su tutto…
      Se la preparazione è stata sbagliata siamo fregati..
      Se non corrono per protesta perché sono pure loro stufi, stanchi del mister, allora magari c’è qualche speranza.
      L’anno scorso il
      Leicester ne vinse 4/5 di fila dopo aver cacciato Ranieri…
      Misteri del calcio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gian - 3 settimane fa

    G.P. Ventura forse non è un grande stratega del calcio, ma con un gruppo di atleti “inventati” Maksimovic, Darmian ecc, costruiti D’Ambrosio, Ogbonna ecc, o ri-costruiti Cerci, Immobile ecc, con Vives(!)e Benassi, Baselli, Belotti da crescere, creò le basi per un futuro. Futuro infarcito di promesse,regolarmente trasformato in solide “valenze” Mihajlovic sta distruggendo un patrimonio di uomini,valori, speranza e, per Cairo, di quattrini. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dukow79 - 3 settimane fa

    Giampiero sarebbe divertente se riuscisse nell’impresa di lasciar fuori l’Italia dal mondiale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ciccio76 - 3 settimane fa

    Rimpiangere Ventura con tutto il rispetto è sintomatico dello stato depressivo di noi tifosi perché 1 anno e mezzo fa non vedevamo l’ora di cambiarlo X via di quel gioco fatto di passaggetti che non finivano mai. Purtroppo al peggio non c’è mai fine perché siamo capitati nelle mani di questo personaggio che non credo allenerà ancora molte squadre. Dobbiamo rassegnarci e rimboccarci le maniche sperando in una scelta , il prima possibile, di un mister degno di questa maglia e di questa tifoseria che nonostante tutto ancora segue questa squadra dissestata. A proposito ma sapete che ha consigliato a Cairo il soggetto ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      Non so te ma a me sarebbe tanto piaciuto vederlo con lo stesso budget a disposizione di Miha.
      In 5 anni l’unico anno che ha avuto una rosa competitiva ci ha fatto divertire, ha fatto vincere la classifica capocannonieri a Ciro e ci ha portato in EL.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. enritard_351 - 3 settimane fa

      non rimpiango ventura, rimpiango un tecnico capace di “gestire” squadra, presidente, tifosi, visto che la società è carente sotto questo profilo. e poi in fatto di competenza nella scelta dei giocatori visto che la società ne scova pochini occorre un tecnico che non ci porti de silvestri e niang, ma darmian glik e cerci. è il profilo di uno come Ventura che da noi può far bene (5 anni ha resistito).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Forvecuor87 - 3 settimane fa

    Dentro di me in questi giorni scorre una tristezza che mi devasta l’anima il Toro si è spento si è seduto ed ha perso la bussola. Mi auguro con tutto il cuore di uscirne al più presto da questa situazione e di ritrovare il più presto possibile entusiasmo e grinta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. gantonaz64 - 3 settimane fa

    Mi riferivo al gioco. Poi ci e’ andata bene la sopravalutazione di enigmi del calcio quali Ogbonna , Cerci ,ecc…………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      darmian, d’ambrosio, peres.
      Tutti enigmi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gantonaz64 - 3 settimane fa

    Ancora con sto Ventura. Bastaaa
    gli si portava rispetto perche’ anziano.
    In quanto a gioco …lasciamo perdere.
    E’ l’anticalcio.
    Schema preferito calcio d’angolo a favore battuto appoggiando la palla al limite dell’area,poi anziche’ un cross a uomini schierati in attacco,con due passaggi la palla tornava al portiere.
    Cosa mai vista a livello mondiale….Per favore….Pieta’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Simone - 3 settimane fa

    In 5 anni GPV, nonostante un budget assolutamente imparagonabile a quello di Miha, riusci a dare un’impronta (con pregi e difetti) al nostro Toro.
    Sinisa sta distruggendo l’inverosimile ed è assurdo che Cairo glielo permetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy