Sotto spirito

Sotto spirito

Prima che sia troppo Tardy / Il pensiero del nostro Enrico Tardy, sull’ultima partita dei granata contro il Sassuolo

9 commenti

Contro una squadra senza tifosi ma con lo stadio di proprietà, i nostri eroi ossigenati e pigmentati  dal sole esotico goduto nel periodo di vacanza danno ampi segnali di “riconoscimento” rispetto alla buona prova con il Bologna e l’ennesimo “x” è stato nostro. Bene o male, il modesto trend che ci contraddistingue è proprio di molte compagini aggrappate all’area europea, mal comune…

Ed è solo grazie a questa diffusa mediocrità che possiamo dirci ancora in corsa per un posto nelle coppe. Ciò che mi lascia sempre perplesso è la scarsa fisicità dei nostri baldi giovani: veniamo sistematicamente superati in intensità e vigore da squadre anche alla nostra portata come il Sassuolo del grintoso Iachini.

Perché? Dopo aver visto Baselli fermarsi a reclamare due falletti qualcosa ho intuito. Tatticamente è giusto attendere qualche partita per verificare se il tipo di squadra che ha in testa Mazzarri si esibirà anche sul terreno di gioco.

LEGGI: Calciomercato Torino: per Gustafson anche un sondaggio dalla Croazia

Al di là dei risultati vi chiedo se lo spirito che i nostri calciatori e dirigenti hanno nel vivere questa maglia sia definibile da “Toro”. “Passion live here” ?


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

9 commenti

9 commenti

  1. Fantomen - 1 mese fa

    Lo scarso ci ha svuotati …..mentalmente e fisicamente…..:riseminare sulla terra bruciata è un percorso lungo e passa anche da un mercato a giugno che rimetta le cose a posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torinodasognare - 1 mese fa

    Vero! Tutto sto valore aggiunto non si è mai visto. Anzi!
    Eppure penso che se avessimo aspettato giugno per prendere Nicola, forse avremmo davvero iniziato un bel ciclo di Toro sangue e Fila! Pazienza, speriamo in Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SOLOLAMAGLIA - 1 mese fa

    direi che del Fila si è ricostruito solo l’immobile, non lo spirito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torinodasognare - 1 mese fa

    Baselli guadagna troppo. Due calci nel culo ben dati…
    Sulle ambizioni del club… direi che sono superiori a quelle del Sassuolo, eppure anche loro corrono di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 1 mese fa

    No. Ma se le ambizioni non arrivano dall’alto e’ anche difficile farsele venire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dukow79 - 1 mese fa

    Passion live alone in Urbano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. FVCG'59 - 1 mese fa

    Rincon, Baselli ma anche Berenguer, Niang e Falque non sono assolutamente Cuore Toro.
    Il primo poi è un regalo fatto ai gobbi che mi fa ribollire il sangue tutte le volte che lo vedo “giocare”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Junior - 1 mese fa

    il nostro campionato e’ generalmente mediocre. abbiamo un calcio anni 70 e strapieno di tattica. l’unica squadra, che attua un calcio moderno come quelle all’ estero dove corrono il doppio delle nostre, e’ il napoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawn - 1 mese fa

    “Dopo aver visto Baselli fermarsi a reclamare due falletti qualcosa ho intuito.”

    Dopo aver visto Baselli fermarsi a reclamare due falletti qualcosa ho CAPITO: Baselli puo’ andare a Gennaio o a Giugno, ragionando, meglio Giugno, ultima chance: diventare migliore con Mazzarri in panca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy