Maramao da Carlão

Maramao da Carlão

Prima che sia troppo Tardy / Non sarà Thiago Silva, ma Carlão si è presentato (finalmente) in campo facendo vedere di essere un giocatore di discreto livello

di Enrico Tardy

Non sarà Thiago Silva, ma Carlão si è presentato (finalmente) in campo facendo vedere di essere un giocatore di discreto livello.

Eravamo pronti a sentirne parlare in una prossima puntata di “chi l’ha visto” ed invece il brasiliano ha esordito giocando una buona partita.

Tutto il Toro ha dimostrato una “voglia” ed un impegno non scontati vista l’assenza di obiettivi.

È questa sicuramente la nota più lieta che emerge dalla partita di ieri.

È vero, siamo riusciti anche a far segnare il primo nord coreano della storia della Serie A: il suo gol, se non altro per il nome, diventerà il gol dell’Han… però abbiamo creato gioco, sviluppato azioni, realizzato delle belle reti.

Purtroppo dobbiamo almeno segnare due o tre gol per vincere le partite, questo è il calcio in salsa serba, prendere o lasciare.

Se supereremo la Samp e troveremo una collocazione tattica “stimolante” per Lijaic allora avremo dato un senso a questo finale di stagione.

Ah dimenticavo: quanto è forte Belottiiiiiiii!!!

Mas que un futbolista…


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

1 Commenta qui
  1. prawn - 1 anno fa

    Beh Carlao e’ da vedere da qua alla fine, specialmente nel derby.

    Dopo tante prese in giro, per carita’, se gioca bene siamo tutti contenti.

    E cosi’ al posto di lamentarci con la dirigenza per aver comprato uno scarso ci possiamo lamentare della classica sfiga granata, acquistato>rotto e manco nelle ‘classiche zone’ dove i calciatori si rompono!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy