Finchè c’è il Gallo c’è speranza

Finchè c’è il Gallo c’è speranza

Prima che sia troppo Tardy / È il Gallo il nostro Babbo Natale!!

di Enrico Tardy

Una vittoria scaccia “incupimento” ci porta alla sosta natalizia con qualche sorriso in più.
Il rischio di non riuscire a deglutire il panettone pensando ad un toro alla quarta sconfitta consecutiva è scongiurato.
Il gioco, rispetto alle ultime partite è migliorato poco, però in classifica i tre punti arrivati permettono a tutto l’ambiente di trascorrere il Natale in serenità.
Nel recente passato non ricordo il Torino a 28 punti ad una giornata dalla fine del girone di andata, in verità io avevo chiesto a Babbo Natale di arrivare a quest’epoca con il Toro a circa 40 punti, temo vi sia stato qualche intoppo…
È evidente che non stiamo attraversando un buon periodo, come le tre sconfitte recenti hanno evidenziato, però i numeri sono in media con le previsioni.
L’ormai floscia “bolla” di entusiasmo ed esaltazione di inizio torneo deve essere rivitalizzata, occorre rimanere agganciati al carro delle pretendi all’Europa per evitare di “finire” il campionato con un girone di ritorno ancora tutto da giocare.
Ormai la salvezza è intorno ai 30 punti, se ci trovassimo a distanze proibitive dalle squadre in lotta per gli obiettivi europei rischieremmo di perdere stimoli e giocare un numero importate di partite completamente “svuotati”.
La vittoria di ieri, anche se conquistata con grande fatica ed oltre i nostri meriti, ha dimostrato – quanto meno nel secondo tempo – un apprezzabile spirito di sacrificio da parte di tutta la squadra.
Accontentiamoci dei tre punti e degli zero gol incassati: di questi tempi va bene così.
Speriamo tutti la sosta ed il mercato portino nuove forze, nuovi giocatori, e una maggiore compattezza tra società, giocatori e allenatore.
Buon Natale e Buon Anno a tutti i tifosi geneticamente granata!

2 Commenta qui
  1. Etnagranata - 2 anni fa

    Io invece dico meno male che c’è Mihajlovic …. che grida nello spogliatoio ed in pubblico con chi non da tutto ed esalta chi ha fatto il Suo dovere in campo.
    La forza di migliorare viene soltanto con la volontà che ti trasmettere un allenatore ed anche Belotti deve ringraziare prima Ventura ed ora il Nuovo Mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giulianoilgrande - 2 anni fa

      a ventura non deve ringraziare nulla con tutti quei passaggi indietro se ate piaceva cosi’ il toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy