20 maggio 2018

20 maggio 2018

Prima che sia troppo Tardy / Torna la rubrica di Enrico Tardy: “E’ oggi l’ultima domenica di un esaltante torneo, il Torino Fc sta per vincere il suo scudetto, quello del bilancio”

di Enrico Tardy

E’ oggi l’ultima domenica di un esaltante torneo, il Torino fc sta per vincere il suo scudetto, quello del bilancio. Dal cielo, come fu nel 1976, i paracadutisti portano a terra l’enorme foglio di Excel colorato di verde bianco e rosso, è lì che sono scritti i numeri del trionfo. A fine partita il cda della società ed il commercialista fanno il giro di campo per ricevere l’applauso dei tifosi. Sugli spalti la folla è impazzita di gioia, anziani con le lacrime agli occhi abbracciano i più giovani, finalmente il Toro è di nuovo campione!

LEGGI: Toro, Cairo risponde alle critiche: “10 anni fa questo Toro era un miraggio”

Alla sera a Superga accanto alla lapide degli invincibili il capitano leggerà tutti i nomi delle più ricche valenze degli ultimi 10 anni da Grella a Zappacosta. Già Grella, proprio lui , colui che ha fatto scoprire al presidente l’elisir di lunga vita, la valenza. In sede, non nel museo, i tifosi potranno ammirare tutte le foto di coloro che negli anni hanno contribuito con la loro cessione a questo successo. Nello stadio oltre alle innumerevoli bandiere granata sventolano cartoncini con i del bilancio societario!

Le partite non contano più, così come l’orgoglio, la dignità, l’appartenenza, a far la gioia di noi tifosi dovrebbero essere degli algidi numerini. Noi meritiamo chi ci sta regalando tale freddo asettico anonimato? Certo è che proseguendo così un giorno non troppo lontano lo stadio sarà vuoto, alla pay tv si abboneranno quattro vecchietti, i giovani tiferanno per altre squadre.


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

50 Commenta qui
  1. user-13746076 - 5 mesi fa

    I bilanci a posto non possono essere sempre e solo un alibi per questa ennesima stagione mediocre… Basta così!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granatadasempre - 5 mesi fa

    Personalmente penso che i bilanci a posto dovrebbero essere un obbligo per tutte le squadre, non l’eccezione. Poi se una finale Uefa e una Coppa Italia valgono vent’anni di jo-jo fra A e B.. sinceramente non lo so, è stato bello ma l’abbiamo pagata cara, varrebbe la pena farlo di nuovo? L’unica alternativa valida sarebbe uno ricco sfondato che ha voglia di buttare via un pò di soldi. Restiamo coi piedi per terra, il Toro è una squadra come le altre, di speciale ha ‘solo’ una storia unica al mondo e un cuore grande così.. il nostro!
    Sempre Forza Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Quindi l ambizione massima per noi è rimanere in serie a? Questo mentre si accantonano soldi in cassa da cinque anni? Bah…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Donchisciotte - 5 mesi fa

    Tutti spendaccioni coi soldi degli altri. Ovviamente nessuno calcola che non si pagano solo i cartellini ma anche gli stipendi etc
    Non sono più gli anni 70-80-90
    Il Toro sta esattamente dove deve per la sua dimensione in un campionato più finto del wrestling

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      E secondo te i 43 milioni di euro dei diritti tv a cosa servono?? E il botteghino, e gli abbonamenti e le magliette e gli sponsor e il player trading? Forse è meglio se ti informi bene prima di parlare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13657769 - 5 mesi fa

    Occhio avvocato che dovrà difendersi in tribunale per aver scritto la nuda e crida verità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawda - 5 mesi fa

    Articolo divertente, ironico e con una conclusione molto amara ma purtroppo vera. Quando io ero ragazzo in classe i tifosi del Toro erano decisamente la maggioranza ed i paracarri quasi si vergognavano di farsi vedere ma non e’ che vincessimo chissa’ che cosa ma c’erano Ferrini e Agroppi prima e Pulici, Sala e Graziani dopo a far comprendere cosa significava essere del Toro; quando mio figlio ha cominciato ad andare a scuola nella sua classe era l’unico granata e purtroppo gli strisciati di vario colore non avevano piu’ alcuna vergogna a manifestarsi. La realta’ e’ che l’emorragia di giovani tifosi e’ continua ed e’ sempre piu’ evidente, per cui e’ vero che continuando con una gestione che mira unicamente ai risultati economici i futuri tifosi andranno verso altre squadre. Senza risultati sportivi accettabili, senza un orgoglio di appartenenza, senza piu’ quelle caratteristiche che hanno sempre contraddistinto il Torino ma che da anni sono sempre piu’ sbiadite e sfocate, il futuro non potra’ che essere quello descritto molto bene nell’articolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Eh ma quì e anche altrove ci sono i nostalgici del bilancio in attivo e plurimilionario !

      Vuoi mettere : finire il campionato costantemente con 10-15 milioni di attivo , invece di andare in EL ?

      Che goduria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 5 mesi fa

        Credo che tra poco quando verranno resi noti i risultati di bilancio per il 2017 anche i piu’ strenui difensori dovranno prendere atto di quelli che sono i reali obiettivi di questa societa’. Peccato che in nessun articolo su Toronews tra le cause del fallimento di questa stagione non venga mai indicato l’aver voluto fare quasi 55M di attivo nel calcio mercato. Le ragioni di questa omissione peraltro sono ovvie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 5 mesi fa

          …se sapranno leggerli … o se avranno l’onestà intellettuale di ammetterlo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. prawda - 5 mesi fa

            Credo che, se le previsioni saranno rispettate, l’utile per il 2017 sara’ di tale entita’ che non ammetterlo sara’ oggettivamente impossibile.

            Mi piace Non mi piace
  6. user-13653020 - 5 mesi fa

    giustissimo……peccato non sia neanche riuscito a fare il fila di sua iniziativa…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granata - 5 mesi fa

    Sono d’ accordo con chi dice che per prima cosa bisogna creare un forte movimento di pressione per far cambiare rotta al Presidente. Ho sempre detto che la vendita è un obiettivo poco realistico a tempi brevi, anche se in questi ultimi giorni i concorrenti di Cairo (Tuttosport e La Stampa) hanno sfoderato le sciabole, lo hanno attaccato pesantemente invitandolo ad andarsene. Cairo, proprio per il settore in cui opera (pubblicità, giornali, tv), ha bisogno di avere buona immagine e questa svolta nella faccenda-Toro (evidentemente sfruttata in modo strumentale contro chi è venuto a rompere le scatole con il suo Corriere di Torino) potrebbe pesare sulle sue decisioni future. Comunque chi vivrà vedrà. Per ora bisogna insistere nel chiedere una svolta: meno avalente, meno cessioni in fretta e furia, uno staff tecnico più professionale. Anche perchè con la politica finora fatta non è andato lontano nemmeno Cairo (il caso Niang dovrebbe essere un campanello d’ allarme). E poi finiamola col dire che i soldi nel calcio sono tutto. E’ un alibi troppo comodo. Con i diritti tv sempre meglio distribuiti, i soldi sono importanti, ma i De Laurentis, Lotito, Percassi, Ferrero (che non hanno patrimoni maggiori di Cairo) dimostrano che è altrettanto importante avere idee chiare e buoni collaboratori. La Juventus dei Cobolli Gigli spese una montagna di denaro senza ricavare un ragno da un buco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13746076 - 5 mesi fa

    Grande, divertentissimo … Lo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Athletic - 5 mesi fa

    L’articolo è anche divertente, il finale semplicemente senza senso. Non è solo il Toro ad essere messo così, è il calcio moderno che è cambiato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GranataForce - 5 mesi fa

    Premetto che la mia domanda non nasconde nessuna polemica a chi chiede a Cairo di vendere. La mia domanda è: A chi?
    al momento non vedo nessuna realtà italiana o estera che possa far cambiare rotta alle politiche granata di bilancio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      In realtà non si vedeva nulla anche per inter o Milan. La verità è che i proprietari di quelle realtà volevano vendere sul serio e i compratori se li sono andati a cercare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GranataForce - 5 mesi fa

        è vero, volevano vendere, perchè super idebitati, ed hanno trovato, chi? uno che non può o non vuole spendere, inter, e l’altro che ha speso ma ad oggi non si capisce nulla di chi é che fa e soprattutto come li restituirà i soldi prestati
        e poi in termini di impatto mediatico due realtà con un appeal diverso dal toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 5 mesi fa

          intanto sono davanti a noi ora . Inoltre il milan sta disputando la EL e l’inter stà cercando di qualificarci per la champions.

          Noi dopo 13 anni stiamo disputando il fantastico campionato dello scudetto del bilancio . Li siamo primi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 5 mesi fa

      Nessun nome, come sempre. Nel calcio in Italia non investe nessuno o quasi, nel Toro meno che mai, siamo una società troppo piccola per attrarre grandi investitori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GranataForce - 5 mesi fa

        Vero, siamo provinciali, e nemmeno con grandi idee di crescita dal punto di vista economico, e non parlo di valenze, parlo di infrastrutture
        Stadio
        Centro commerciale
        queste sono le basi per dare linfa alla squadra (soldi)
        io dissento un po da investire su Filadelfia e Robaldo
        so che ora riceverò insulti per quello che ho scritto, ma se si vogliono i bilanci a posto, per non Fallire, i soldi in un modo o in un altro si devono fare
        P.S.
        vorrei aggiungere una cosa, Maksimovic, Zappacosta, Immobile, Cerci, Bruno Peres, Glick, Darmian…li abbiamo cacciati a tutti i costi o se ne sono voluti andare?
        Ecco se li abbiamo costretti ad andare via in nome delle valenze allora…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 5 mesi fa

          Questo è un altro tema buono giusto giusto per gli illusi. Li avessimo tenuti! Sì, perchè se ti cerca il Chelsea, il Man Utd, il Borussia, l’Atletico, tu rifiuti e stai al Toro. Manco 50 anni fa succedeva figurarsi oggi. Il punto non sono le cessioni, che sono inevitabili, gli errori sono stati gli Amauri e compagnia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Simone - 5 mesi fa

      Senza polemizzare, chi sei te per dire che non VEDI nessuno in italia e all’estero (addirittura!!) che possa cambiare le sorti di questa squadra?
      Hai un lavoro che ti consente di conoscere TUTTe le possibili persone (italiane ed estere) che potrebbero essere interessate?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GranataForce - 5 mesi fa

        ecco non polemizzare, ho scritto IO Non Vedo Nessuno, non ti preoccupare del lavoro che faccio, Rispondi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 5 mesi fa

          RIPETO : dimmi di quelli che hanno comprato per esempio la fiorentina o il napoli se li conoscevi prima.

          Prima : non vuol dire nulla , prima.

          Prima di cosa ?

          Sappiamo già come moriremo , forse ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GranataForce - 5 mesi fa

            Beh De Laurentis e Della Valle io li conoscevo prima che comprassero Napoli e Fiorentina
            Non so dove vivevi tu, forse sei molto giovane
            Ma attenzione il sig Cairo non è che abbia problemi economici, anzi forse è uno dei più ricchi di serie A, penso, Corriere, Tv, Pubblicità, Editoria.
            Mi piace la proposta letta qui di mettere pressione alla dirigenza per fare qualcosa in più.
            Io credo che un errore sia stato Mihajlovic, ma con il senno di poi siamo tutti bravi, e Mazzarri non è meglio, mister superato secondo me, io avrei cercato qualcuno di giovane ed affamato
            Nicola? che è pure tifoso. non sono un tecnico è un’idea… sono in cerca di idee pareri e suggerimenti, come lo era all’inizio di questo post

            Mi piace Non mi piace
        2. Simone - 5 mesi fa

          Il fatto che TE non veda nessuno non vedo come a noi possa servire per decidere se auspicare o meno la vendita da parte di Cairo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GranataForce - 5 mesi fa

            SE QUALCUNO SA QUALCOSA PARLI ORA O TACCIA PER SEMPRE…
            :):):)
            il fatto che Io non vedo nessuno, infatti era la mia domanda…chi? suggeriemnti NOOOOO, polemica SIIIII
            Si potrebbe dire ad esempio azionariato popolare?
            vedi Barcellona?
            …mi viene in mente adesso

            Mi piace Non mi piace
          2. Simone - 5 mesi fa

            Ma xke dobbiamo dirlo no chi può essere interessato?!?!
            Se QUI non ti risponde nessuno significa che allora non c’è nessuno al mondo interessato?
            stai dicendo questo????

            Mi piace Non mi piace
        3. ddavide69 - 5 mesi fa

          Mah , io non so’ se riesco a spiegarmi…

          Il fatto che tu Della valle e delaurentiis li conoscessi prima non vuol dire che sapevi PRIMA che sarebbero diventati presidenti delle rispettive società …!

          O sbaglio ?

          Oppure tu oltre a conoscerli già eri a conoscenza di un loro interessamento prima che avvenisse ?

          Io potrei dire Dietrich Mateschitz priprietario della REDBULL o oppure Jed York presidente dei 49ers di San Francisco , oppure DEL VECCHIO presidente della LUXOTTICA…. cioe’ so chi sono ma non so’ se prenderebbero/prenderanno il TORO.

          MAH ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 5 mesi fa

            E’ talmente chiaro quello che dici che sembra assurdo che non ti capiscano!!!(OMG)

            Mi piace Non mi piace
  11. user-13793800 - 5 mesi fa

    Condivido in pieno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rokko110768 - 5 mesi fa

    Parole sacrosante. Imprigionati da Cairo in questo limbo oramai noioso. Che alla lunga smorza gli entusiasmi e le passioni.
    Se Cairo non si leva dalle scatole in fretta o non cambia marcia (cosa impossibile) la morte lenta per asfissia del Toro è cosa certa da qui ad un po’ di anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fantomen - 5 mesi fa

    Banalità poco costruttive per avere un po’ di consensi …….eri meglio quando analizzavi l’operato del serbo …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Il mio Toro - 5 mesi fa

    Vero anche questo Leo ma se il timoniere non molla è difficile quasi impossibile, se non lo ha capito in 13 anni la vedo dura fargli cambiare idea……lui le sue idee non gliele schioda nessuno tanto le valenze e la mediocrità sportiva vanno a braccetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. LeoJunior - 5 mesi fa

    Articolo ironico e sacrosanto. Ma non trae conclusioni e non suggerisce quello che molti vorrebbero sentire, Cairo vattene. E mi ricollego a quanto scriveva Giordano. Tutti siamo scontenti di come sia stata gestita la società negli anni. Non economicamente, si intende, altrimenti non vinceremmo scudetti del bilancio a mani basse. Ma sportivamente ed emotivamente. E allora. Stante che gli acquirenti gonfi di soldi non vengono certo ad investire a Torino con i numeri che ci sono. Di appassionati con i soldi non vedo ombra. Allora perche’ non provare a far cambiare rotta al Presidente che abbiamo? Questo credo sia l’aspirazione piu’ realistica che abbiamo a disposizione in questo momento. E fare i disfattisti non porta a molto. Concordo con chi dice che in fondo potrebbe essere meglio, paradossalmente, lottare per salvarsi piuttosto che vivacchiare. Vero, perche’ il calcio vive di sensazioni ed emozioni. E sono quelle che ci mancano. dovremo giocare su quelle e pretendere che ci vengano regalate quelle. Che non vuol dire vincere lo scudetto. A quello ormai non ci arrivano nemmeno Milan e Inter con i Cinesi o la Roma con gli americani o il Napoli con DeLaurentis. Sappiamo che per i prossimi 10 anni questo schifo di sistema non puo’che far vincere gli strisciati. Bello spettacolo. E noi? Puntiamo ad altro. Diamoci un’identita’. Lavoriamo sulla qualita’ dei nostri risultati. Squadra di giovani? Squadra tutta di italiani? Squadra che gioca il miglior calcio? Squadra che mena come fabbri?Vincere di derby o almeno farli scappare per il campo per 180 minuti? fate voi. Scegliamolo e perseguiamolo. Ma facciamolo curando ogni particolare. Magliette stupende che si possano comprare ai figli e farle indossare (via numeri quadrati e sponsor orrendi). Rifacciamo lo stadio, anche modello Ikea, ma che sia vicino ai nostri. Rendiamo la storia al Fila. Esaltiamo la nostra storia e facciamola diventare motivo di invidia e strumento di marketing (ps mio figlio di 4 anni ha momentaneamente convertito due compagni di classe da Juventini a Granata …. ma quanto puo’ resistere?!). In poche parole: cambiamo la dirigenza e mettiamo chi questo lavoro lo puo’ e sa fare. Scegliamoli e mettiamoli al posto giusto.
    NON critichiamo e incalziamo Cairo perche’ non investe in giocatori viziati e menefreghisti. Ma se non lo fa in strutture e programmi. Meno Niang e piu’ identita’. Ma dobbiamo essere tutti compatti e non dividerci a luglio perche’ vogliamo mezzo giocatore in piu’ chiunque esso sia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 5 mesi fa

      concordo al 100%

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Il mio Toro - 5 mesi fa

    Complimenti Enrico, articolo vero da cui traspare l’ interesse del venditore di pentole di Milano degno servo degli ovini ( oramai una certezza) e soprattutto pieno dei ricordi di quella domenica del 76……..purtroppo chi nasce e vive nei 13 anni della Cairese non può capire , nonostante gli sforzi di cercare di tramandare orgoglio e dignità. i giorni dello stadio vuoto sono iniziati……
    Buona giornata a tutti fratelli granata.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Sanguegranata - 5 mesi fa

    Prima che sia troppo tardi non scrivere più provocazioni di questo tipo io difendo a pieno tutta la diligenza e se le cose non vanno per il verso giusto non è tutta colpa loro forza toroooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13653020 - 5 mesi fa

    dukow stai scherzando????
    articolo divertente …purtroppo veritiero specie ultima parte…..bisogna intervenire quanto prima o……spariremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Junior - 5 mesi fa

    un ottimo articolo prima di andare a dormire :) mette allegria in un contesto purtroppo deludente. volevamo altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. dukow79 - 5 mesi fa

    Tardy è con le valenze che il presidente ci ha salvato dal fallimento, ha ricostruito il Filadelfia e ci ha dato un futuro non dimenticarlo mai. Se esistiamo ancor è solo merito suo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GoBull - 5 mesi fa

      Cosa ha fatto il presiniente? Ci ha salvato dal fallimento?????????? Ha ricostrouito il Filadelfia????????? Ha perso 15 derby su 18??????????? Ah si, questo è vero. Ma sei serio o stai scherzando? Se stai scherzando scusami ma l’ironia non si coglie immediatamente. Se sei serio fatti vedere, ma da uno moltooo bravo perchè non stai bene, no non stai proprio bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dukow79 - 5 mesi fa

        Mi sembrava evidente che stessi scimmiottando i Cairo boys…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. GoBull - 5 mesi fa

          Scusa non avevo colto l’ironia, si vede che sei riuscito bene nel tuo intento. 😉 :-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Sempregranata - 5 mesi fa

    Troppo forte Enrico, strappi un sorriso con ogni articolo che scrivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13657852 - 5 mesi fa

    Gioiamo tutti insieme! Nel nome di Urbano e di Giordano! Grazie per questo trofeo! I miei torelli domani possono sfanculare finalmente i pigiamini… come non rendere grazie..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Simone - 5 mesi fa

    CHAPEAU!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    Per la gioia dei Semprecontenti, non come quei Delinquenti che ambirebbero a qualcosa di meglio e che rappresentano con le loro assurde pretese la rovina del Torino.
    Vai Cairo, sai cosa fare e come farlo. Continua così…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. CiccioFVCG - 5 mesi fa

    WOW. Bell’articolo ricco di provocazione allo stato puro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy