Toro, quando temporeggiare può ritorcersi contro

Toro, quando temporeggiare può ritorcersi contro

Occhi Sgranata / Torna la rubrica di Vincenzo Chiarizia: “Sarebbe quanto meno auspicabile avere almeno quest’anno una rosa piuttosto completa ad inizio ritiro”

di Vincenzo Chiarizia

Da quando è finito il campionato, a sproposito si è usata la parola “blitz” nel descrivere la trattativa del Toro per Lucas Verissimo, difensore centrale classe ’95 del Santos. Con quel termine si indicano operazioni – solitamente in ambito di polizia – svolte a sorpresa e con grande rapidità. Invece siamo a circa un mese di trattative estenuanti, ma ancora non si vede la fine di questo tira e molla.

Identico copione si sta avendo con Bruno Peres, ma se per Verissimo sembra che le cose si stiano mettendo per il verso giusto, per Bruno Peres sembrerebbe al contrario vicina la rottura.

Qualcuno potrebbe obiettare che “il calcio mercato inizia ufficialmente il primo luglio”, che “non c’è fretta”, che “tanto il mercato è lungo” o che “anche le altre squadre non hanno fatto granché”, tutte motivazioni che odorano di mera giustificazione. Sì perché intanto anche se la sessione estiva di calciomercato inizia il primo luglio, per chiudere le trattative e accordi con le società si è sempre in tempo. Infatti ad esempio la Juventus ha già ufficializzato Perin.

Per quanto riguarda invece le tempistiche il raduno del Toro avverrà al Filadelfia tra soli 17 giorni, il 6 luglio per intenderci, con la partenza per il ritiro montano di Bormio solo due giorni dopo. Sarebbe quanto meno auspicabile avere almeno quest’anno una rosa piuttosto completa ad inizio ritiro, soprattutto se si viene da una stagione in cui la rosa, che nei piani avrebbe dovuto raggiungere l’Europa, ha mostrato evidenti lacune.

Inoltre quest’anno la prima giornata del campionato di Serie A inizierà con gli eventuali anticipi del 18 agosto 2018, mentre il 12 agosto ci sarà il terzo turno di Coppa Italia che vedrà l’esordio dei granata. Va anche ricordato che finalmente quest’anno il calciomercato finisce prima dell’inizio del campionato. Ciò significa che Cairo dovrebbe progettare la classica cessione dell’ultimo giorno possibile appena dopo Ferragosto, il 17 agosto per la precisione.

Battute a parte il Toro deve accelerare, anche perché non giungono buone notizie dai prestiti con diritto di riscatto. Ad esempio tornerà a disposizione di Mazzarri Ajeti per il mancato riscatto da parte del Crotone, mentre fa il percorso inverso Borello, uno degli elementi più prolifici per la formazione di mister Coppitelli che torna in rossoblù. Sperando che Bava cerchi di riportare il giovane esterno al Toro, il ritorno di Ajeti è sintomatico della situazione della rosa del Toro che annovera molti giocatori da cedere. Infatti dopo gli addii di Burdisso e Carlao, in dubbio sulla loro permanenza ci sono diversi elementi. Per diverse ragioni potrebbero partire Acquah, Ajeti, Bonifazi, Barreca, Berenguer, Boyé, Lukic, Milinkovic-Savic, Niang e Valdifiori. Allora è chiaro che bisogna accelerare i movimenti e le trattative per poter avere l’ambizione di mettere a disposizione di mister Mazzarri una rosa all’altezza di un piazzamento per l’Europa League.

 

Purtroppo con questo mercato Cairo si gioca l’ultimo pezzetto di fiducia che gran parte della tifoseria ripone in lui per quel che riguarda le ambizioni. Se non ci sarà un segnale degno di nota sul mercato, siamo certi che inevitabilmente gli effetti si ripercuoteranno sugli abbonamenti e sui botteghini.

Tornando ai possibili partenti Milinkovic-Savic lascerebbe il Toro solo per giocare con continuità, dato che a quanto sembra, Sirigu dovrebbe restare in granata. Tuttavia i tifosi granata sono abituati a tutto e se Sirigu dovesse alla fine accettare la chiamata di Ancelotti al Napoli, è altamente probabile che il serbo diventerà il titolare per la porta. Niang è in dubbio perché nel campionato scorso non ha reso come si sperava, anche se al mondiale è partito bene giocando una buona partita contro la Polonia e segnando la rete del 2 a 1 (sfruttando abilmente una disattenzione della retroguardia polacca orfana di Glik). Magari nella rassegna russa Niang troverà gli stimoli per giocare un grandissimo torneo, ma saranno mantenuti anche quando tornerà in granata? Questo è il dubbio amletico che potrebbe far pensare ad una cessione della punta senegalese. Berenger, Boyé e Lukic dovranno essere valutati da Mazzarri; se per il calciatore iberico va definita la sua posizione in campo nel 3-5-2 che il trainer granata ha in testa, per gli altri due sarà il tecnico a decidere sulla loro utilità nello scacchiere granata.

Capitolo Barreca: qual è l’intenzione di Mazzarri? Solitamente si aspettano giocatori che non rendono e poi l’anno successivo esplodono (penso ad esempio a Milinkovic-Savic o Luis Alberto della Lazio), ma davvero per il classe ’95 non c’è spazio in questo Toro? E davvero si sta valutando il rinnovo di Molinaro (35 anni) e la cessione di Barreca (23 anni)? Se dovesse concretizzarsi questo scenario il termine “progetto” dovrà sparire quando si parlerà di Toro.

Per ora attendiamo l’evolversi di questa sessione di mercato, con l’auspicio che Cairo acceleri, altrimenti si prevede un altro campionato fotocopia ai precedenti che ovviamente non può esaltare i tifosi del Toro.


Vincenzo Chiarizia, giornalista di fede granata, collabora con diverse testate abruzzesi che trattano il calcio dilettantistico, per le quali scrive e svolge telecronache. Quinto di sei figli maschi (quasi tutti granata), lavora e vive a L’Aquila con una compagna per metà granata.

21 Commenta qui
  1. FanfaronDeMandrogne - 4 settimane fa

    Ma dopo tredici anni di bracciamozze, e con petracchio come DS, qualcuno ha veramente ancora delle aspettative e delle speranze…???

    Incredibile….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 4 settimane fa

    mi stupisco di quelli che parlan di fanta trattative.
    da quando facevo la raccolta delle figu panini che e’ cosi,montagna di carta bianca da riempire,si sfrutta la faciloneria e la pigrizia mentale,un giochetto ben oliato.
    sull’operativita’poco da dire,anche qui,chi dice che e’ l’anno decisivo per il presiniente,non sa quanto a lui importi poco importi cio’.
    Lui prosegue a realizzare i suoi obbiettivi non sportivi,il resto vada come vada

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. carlo - 4 settimane fa

    Chiarizia, sei un idolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13814791 - 4 settimane fa

    le strategie di Cairo/Petrachi sono già snervanti di per sé, ma se i giornalisti continuano ad aizzare con fanta-trattative è logico che la pazienza dei tifosi viene completamente esasperata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 settimane fa

      Si, proprio così, e cmq io mi chiedo, ma è proprio vero che tutte queste trattative sono in corso (Peres e Verissimo) e che non ce ne sono in uscita e che non ce ne sono altre in entrata?

      Sono rumors di mercato, van trattati con le pinze

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    L articolista parte da alcuni presupposti condivisibili però non tiene conto di un presupposto imprescindibile per il presidente: il bilancio non può chiudere in perdita. Il che tradotto in numeri significa che o non si fanno acquisti di importo rilevante oppure si fanno una o più cessioni illustri. Le snervanti trattative di questi giorni sono a mio avviso legate alle cessioni. O si cede qualcuno che possa fare ottenere valenze alla società oppure si faranno operazioni alla peres. È inutile fantasticare acquisti su acquisti. Prima ci saranno cessioni. Non c’è da stare allegri ma così gira il mondo e così gira il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 4 settimane fa

    D’accordo su tutto, ma non sulla fiducia, quella se ne è andata andata l’anno scorso e a Gennaio.
    Infatti, come scritto ormai più volte mi aspetto il peggio pure quest’estate.
    A ringraziare se non vende e a pregare che compri in fretta.
    Squallore.
    Almeno i buchi madornali dovrebbero essere già coperti ora, non tra un mese.
    Buchi in difesa, dubbi ovunque, fasce, attacco.
    Regna l’incertezza e ancor peggio, il pessimismo.
    Avere una squadra pronta per Bormio mi sembra davvero il minimo. Almeno tre quarti, e questo vuol dire aver venduto davanti e comprato al centrocampo, al minimo proprio.
    E un centrale difensivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pinomu_368 - 4 settimane fa

    Da com’è iniziato non credo sia un mercato diverso dagli ultimi 13 anni. Si è capito che a Cairo del Toro non frega niente, la mia fiducia è riposta nella speranza che ceda la squadra per cui tifo da 50 anni. I soldi li faccia con giornali e Tv, nel calcio c’è ancora un po’ di passione. Mi auguro di avere un nuovo presidente per me, mio figlio e tutti i tifosi del TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fabrizio - 4 settimane fa

    ” l’ultimo pezzetto di fiducia che gran parte della tifoseria ripone in lui per quel che riguarda le ambizioni”.. qui puo’ dormire sonni tranquilli. Qualche fan lo trova di sicuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 4 settimane fa

      uno l’ho trovato io (per ora) 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. DARIOGRANATA - 4 settimane fa

    Secondo me la squadra dovrebbe essere pronta da un mese, visto l’andazzo del campionato appena finito,acquisti e cessioni sottotraccia, d’accordo con Mazzarri. Se non é cosi’, e temo che non sia cosi’, siamo in mano ad un poco professionista poco serio confermato da un imrenditore che si diverte a fare il presidente guadagnando soldi ed immagine ma che se ne frega del Toro. Per me finché resta il mediocre personaggetto, volpe Petrachi, la cui storia va dall’acquisto dell’inutile povero carneade Pellicori fino alla scenggiata Verissimo Cairo non fa sul serio e recuperati i suoi soldi mollerà il Toro; quando Cairo prendera un vero DS, sapremo che inizia un progetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 4 settimane fa

      DA un mese? diciamo da Gennaio….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13797744 - 4 settimane fa

    Presidente con il sostegno di San Gennaro ( non prima ) carpe diem

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Maroso Immenso - 4 settimane fa

    Anch’io non comprendo i dubbi su Barreca e se posso andare controcorrente non dubiterei neanche di Berenguer. Senza alcun rimpianto darei via Niang anche se dovesse segnare ancora al Mondiale, troppo svogliato quando ha giocato nel nostro TORO. Mi terrei stretto Bonifazi mentre impacchetterei Appiah già lo scorso anno sognava l’Inghilterra chi siamo noi per impedirgli un sogno. Io voglio un centrocampo formato da gente stile Fusi, con un terzino come Annoni ed eventualmente un Policano per il resto fate voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 4 settimane fa

      E hai chiesto poco…
      Quelli erano il Toro mica la cairese.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Giankjc - 4 settimane fa

    Finalmente un articolo che fornisce un riscontro oggettivo sulla situazione di mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. sylber68 - 4 settimane fa

    Ma ancora pensate che con Cairo possa cambiare qualcosa?
    Ma percarita’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. robertozanabon_821 - 4 settimane fa

    Quando sarà il momento giudicheremo…per ora lasciamo lavorare il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13685686 - 4 settimane fa

    Tranquilli faremo un grande calcio mercato come l’anno scorso con mega valenza all’ultimo giorno e scommesse/bidoni (sirigu e n’koulu esclusi).
    Si apre il toto partente last minute (con la scusa e lui che voleva andare via) per incrementare le casse di Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. gam66 - 4 settimane fa

    Fiducia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13758358 - 4 settimane fa

    ogni anno si parla di squadra pronta x il ritiro, è un’illusione, con il mercato attuale non è possibile, nell.anno dei mondiali poi…
    inoltre se mazzarri deve valutare dei giocatori non si può vendere ed acquistare senza tener conto delle valutazioni sul campo di allenamento.
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy