Toro, il Gallo in silenzio in un mercato da decifrare

Toro, il Gallo in silenzio in un mercato da decifrare

Occhi Sgranata / Torna la rubrica di Vincenzo Chiarizia: “Sono sicuro che basterebbe davvero poco per convincere Belotti alla permanenza e a fargli tornare la serenità”

di Vincenzo Chiarizia

Quello che temevo si è puntualmente verificato. Ho definito in passato “supplizio” il calciomercato estivo dell’era Cairo e mai come quest’anno lo è. Andrea Belotti è più lontano da Torino di quanto sembri. In allenamento dà sempre il 100 % perché lui è così, perché è un ragazzo serio nel lavoro e, soprattutto, non vuol prendere in giro nessuno. Solo che adesso siamo arrivati a un punto in cui il cerchio si deve stringere.

Prima d tutto trovo totalmente sbagliato che una società di calcio come il Torino, nel fissare quella clausola di 100 milioni, non concordi di comune accordo con l’altra parte la deadline della potenziale offerta. In teoria, secondo le parole del presidente Urbano Cairo, lui salirà a Bormio giovedì per parlare proprio col giocatore. Quale società ambiziosa si riduce così in ritardo nel parlare con il proprio giocatore simbolo, nonché nuovo capitano?

Qualcosa però è cambiato anche nel ragazzo. Il 10 luglio 2017 al Filadelfia, giorno del raduno, Belotti ha raggiunto i compagni al centro del campo per ultimo, per prendersi la giusta ovazione. Solo un giocatore che sa di restare con quella maglia entra in campo per prendersi l’affetto del nuovo Filadelfia. Con il passare dei giorni però qualcosa deve averlo turbato ed ecco che rifiuta di posare per la presentazione della nuova maglia o di fare il testimonial per SKY. Le ragioni di questi rifiuti sarebbero dovute, stando alle fonti ufficiali, alla ricerca di serenità del bomber. E perché mai ad un giocatore come Andrea Belotti dovrebbe mancare la serenità? Lui ha tutto, affetto dei tifosi, una posizione da leader in squadra e tutte le carte in regola per ottenere il pass ai mondiali in Russia. Forse quello che gli manca è una società che nutra le sue stesse ambizioni. Una dirigenza si manifesta tale quando accosta ad esempio la parola “incedibile” ad un proprio gioiello. Non ricordo che questo termine sia uscito fuori dalla bocca di Petrachi o di Cairo, forse perché ogni giocatore può essere fonte di una valenza.

Il 7 marzo scorso, dopo la domenica della tripletta di Belotti al Palermo (clicca qui), scrivevo che mi auguravo che Cairo avesse già un accordo con il giocatore e che la permanenza in granata della punta avrebbe rappresentato la dichiarazione di intenti del presidente. In parole povere se alla fine Belotti andrà via, potrà anche essere perché lui ha scelto di togliersi il granata di dosso, ma vorrà dire che al presidente Cairo non interessa un Toro da Champions. E qui non c’entrano i fatturati, perché oggi i soldi ci sarebbero per confermare i titolari in blocco e comprare innesti di qualità a centrocampo e in difesa. Sono sicuro che basterebbe davvero poco per convincere Belotti alla permanenza e a fargli tornare la serenità. Invece credo che manchi la volontà visto che, ad esempio, Duvan Zapata è ancora a Napoli. Probabilmente perché è stato individuato per sostituire il Gallo e non per affiancarlo. Altrimenti avrebbero già chiuso e consentito a Mihajlovic di lavorare anche con la punta colombiana. Invece no, si attende. Perché secondo voi?

Ok, è arrivato Berenguer, che è un ottimo classe esterno classe ‘95. Io non voglio nemmeno passare per quello che sa solo criticare, ma è proprio perché ritengo buono l’impianto della rosa, che credo che basterebbe veramente poco per far togliere qualche seria soddisfazione ai tifosi. Ma allora perché a centrocampo e in difesa il Torino non ha preso ancora nessuno? Ripeto che se in rosa hai Rossettini Lyanco e Bonifazi che sono tre centrali destri, che ce ne facciamo di Paletta (con tutto il rispetto) che è destro anche lui? Al Toro manca un centrale mancino. Non voglio nemmeno soffermarmi sulle voci intorno a Barreca. Perderlo vorrebbe dire cancellare quanto di buono si è fatto fino ad ora.Io spero vivamente di essere smentito dai fatti di questo calciomercato, ma finché persisterà questo silenzio assordante di Belotti, non potrò stare tranquillo.


 

Vincenzo Chiarizia, giornalista di fede granata, collabora con diverse testate abruzzesi che trattano il calcio dilettantistico, per le quali scrive e svolge telecronache. Quinto di sei figli maschi (quasi tutti granata), lavora e vive a L’Aquila con una compagna per metà granata.

53 Commenta qui
  1. ddavide69 - 1 anno fa

    Sono proprio curioso di vedere come finirà questa faccenda. vediamo se questo sarà l anno buono per lo sport o sarà di nuovo buono per la saccoccia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. blackmapan_483 - 1 anno fa

    Egregio signor Franco le rispondo qua per motivi di spazio. 1)mi può spiegare quali debiti ha sanato Cairo?2)Io sono un semplice tifoso e in quanto tale soffro per le sconfitte e soprattutto gioisco per le vittorie voglio vedere il Toro lottare per EL (non pretendo lo scudetto) e provare a vincere la Coppa Italia. Voglio un presidente che abbia voglia di ottenere risultati sportivi e non solo valenze. 3)il fatto che lei sia così interessato alle valenze generate da Cairo mi fa pensare che lei non sia un tifoso ma sia un azionista o un parente di cairo o uno dei suoi commercialisti 4) il suo presidente ha passato un anno a dire che Belotti non sarebbe andato via per meno della clausola vedremo se ci rifilera’ l’ennesima bugia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Orso Granata - 1 anno fa

      Ogni tanto rispunta il discorso delle valenze.
      Senza voler togliere o aggiungere nulla all’operato di Cairo, che ogni tifoso ha il diritto di applaudire o criticare, le valenze sono del Toro e fino ad ora sono rimaste al Toro. Solo il giorno in cui la società Torino FC Spa distribuirà dividendi si potrà accusare Cairo di intascare soldi dal Toro (come si allude velatamente in questo e in altri messaggi).
      Aggiungo, e questa è una mia opinione, che al giorno d’oggi senza oculate valenze si va poco lontano, a meno di avere Abramovich come propietario.
      Persino i gobbi e i napoletani fanno cassa con le loro bandiere, vedasi Pogba, Cavani, Higuain e recentemente Bonucci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. luigi73 - 1 anno fa

    L’ipotesi Belotti alla Gobba non l’avevo contemplata. Certo che loro sono pieni di soldi e potrebbero fare la sparata di acquistarlo al prezzo che vuole Cairo. La tensione che si legge nel volto del giocatore potrebbe avvalorare questa prospettiva. Speriamo che si tratti solo di un incubo notturno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatam67 - 1 anno fa

    Più che di Cairo Boys bisognerebbe cominciare a parlare di PROFESSIONISTI DEL DISFATTISMO. Questi individui che agiscono da tanti anni nell’ambiente del Toro spargono fango e basta, creando solo danni (vi ricordate le contestazioni contro Sergio ROSSI? per non parlare di quelle contro Pianelli!). L’atteggiamento è sempre lo stesso e sappiamo dove e cosa ci hanno portato negli anni. Finalità e obiettivi sono unicamente distruttivi. Per carità, tutti sono criticabili e Cairo in primis. Ma una cosa è criticare un’altra è fare il male del Toro! Realisticamente: quale magnate si comprerebbe il Toro oggi (ma anche ieri) prevedendo budget di spesa uguali o simili a quelli delle big tipo Barcellona o Chelsea? Questo è impossibile. Quindi invocare la partenza di Cairo è da perfetti irresponsabili! Ma questa gente lo sa! Chissà che fini ha o, peggio, distrugge per distruggere senza rendersene conto, in totale incoscienza. Onestamente bisogna riconoscere che Cairo, pur commettendo tanti errori, alcuni dei quali anche gravi (lo vediamo adesso con la gestione del caso Belotti), ci ha salvati dalla sparizione a cui ci avevano destinato, ci ha riportato stabilmente in serie A, peraltro nella parte sinistra della classifica (da quanto tempo l’obiettivo principale non è più la salvezza?), ci ha ridato un minimo di dignità che avevamo perso, e creato una società sana (cosa, incredibile a dirsi, disprezzabile per molti), il che vuol dire base solida per andare lontano! Poi certo è un imprenditore, e agisce come tale, facendo anche i suoi interessi. Ha costruito e sta costruendo piano piano una società grande o che almeno si avvicina più alle grandi che alle piccole. Non sempre i suoi metodi sono condivisibili, ma volerlo cancellare senza alternative è assurdo, deleterio e colpevole. Quella gente che lo contesta pesantemente indichi, allora, se è tanto brava, chi gli può subentrare. Tra l’altro il fatto che questa gente si mette anche ad offendere e a insultare gratuitamente dei fratelli granata con cui magari non è d’accordo, non fa che confermare che non è in buona fede e che è solo dannosa. E poi ha ragione “miele”, il calcio oggi è questo: prendere o lasciare. S’investono soldi e si vogliono vedere i frutti di ciò che si è investito. E Cairo per questo, bisogna riconoscerlo, è particolarmente predisposto. Comunque, per quanto mi riguarda, quando vedo undici giocatori in maglia granata che entrano in campo continuano a venirmi i brividi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 1 anno fa

      granatam67,

      Lo fanno perchè un colpevole ci deve sempre essere e quale bersaglio migliore del Presidente possono trovare?

      Comunque su un punto ti devo correggere, noi un magnate ereditario che ci voleva comprare l’avevamo trovato, ma quel maledetto di Cairo non ha voluto saperne di vendere!!!

      Ti prego Ciuccariello torna!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sergio_sandr_284 - 1 anno fa

      Sono sulla sua linea! Su tutto concordo e lo scrivo anche in gruppi F.B. da molto tempo!finalmente qualcuno più realista del Re.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. miele - 1 anno fa

    Belotti è un professionista e come tale cerca costantemente di migliorare la propria condizione economica e professionale. I tempi dei giocatori simbolo è tramontato da molti anni ed ora, complici le regole stabilite da chi detiene il potere, il calcio è diventato un’arida questione finanziaria. Il nostro Cairo non ha certo preso il Toro per la sua passione granata, ma perché pensava che fosse utile al suo progetto di espansione negli affari che contano. Quasi tutta la gestione della società che ne è conseguita non fa che confermare questa lettura della vicenda. Gli unici a continuare ad essere emotivamente coinvolti in questo tristissimo teatrino, siamo noi tifosi che continuiamo ad appassionarci alle vicende delle nostre squadre, anche se perfettamente coscienti della degenerazione avvenuta. L’amore per il Toro e per quello che ha rappresentato per tutta una vita è la sola ragione che continua a coinvolgerci anche in periodi, sempre più frequenti, nei quali verrebbe voglia di mandare tutto a quel paese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 1 anno fa

    Ma lo sapete o no che a volere Belotti ci sono anche i gobbi, oltre a Milan, Chelsea, PSG?
    ….non dico niente ma lo penso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 1 anno fa

    Il calvario del mercato non è ancora manco cominciato, saranno un altri due mesi terribili, può anche essere che il Gallo resti controvoglia, insomma il toro in ogni caso non ne uscirà bene.
    Concordo con tutto l’articolo e credo che con quasi 40M in cassa sia scandaloso non aver preso un centrocampista utile al 4231 e un difensore mancino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. daddo - 1 anno fa

    penso che questo articolo rappresenti perfettamente la situazione , siamo come l’Udinese , una fabbrica di giocatori , con un buon venditore chiamato Cairo .
    tutti vendono e comprano ( pure i nostri cugini ) ma loro almeno hanno persone intelligenti e che sanno cosa fanno , noi siamo solo pezzi di ricambio in un caro negozio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. osvaldo - 1 anno fa

    il problema caro amico Vincenzo è ch ecairo se n fotte del TORO e di noi tifosi.
    E’ solo un paDron e si comporta com etale.
    Nessuna speranza per noi e per il TORO!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Franco - 1 anno fa

    Io cari fratelli granata dico solo questo …… Cairo non si discute, ma non perchè sono pro Cairo convinto NO! …..non esistono schieramenti…siamo una famiglia ! e come tale dobbiamo sostenerci dai vertici in giù secondo me…..con chi dovremmo prendercela è solo con i vari Procuratori e on gli stessi ragazzi. Prendiamo ad esempio i vari Cerci,Immobile,Maksimovic Darmian ed infine purtroppo capitan Glick! Fate un analisi approfondita di ogni singola trattativa o qualsivoglia dire “fuga”…. La società e Cairo stesso ad ognuno di essi aveva chiaramente dato visione dell’ambizioso progetto di crescita da lì ovviamente non a poco ….che il Toro con la loro pazienza avrebbe potuto raggiungere insieme alti livelli! Ma purtroppo ….OGNUNO di essi …..complici i propri procuratori e il proprio ego smisurato, nonchè desiderio di fare il così ambito “GRANDE SALTO” in società che contano!….hanno rifiutato!. Pertanto se NESSUN giocatore ci ha mai dato il tempo di poter far crescere la squadra… l’unica soluzione plausibile è stata quella di ricavarci più valenza possibile! …mi sembra che tutti i nomi da me elencati (e per il quale continuiamo a criticare Cairo per averli ceduti) abbiano desiderato fortemente andarsene senza appoggiare i nostri progetti di crescita CAPITAN GLICK COMPRESO ….che ha fortemente voluto andarsene senza mezzi termini! ( molti di voi continuano ad adorarlo….io francamente l’ho apprezzato ma pur sempre le spalle ci ha girato). ora il Gallo ,che è stato sedotto (E con INFAMIA aggiungerei), Desidera fortemente andar via per sposare il suo ambizioso Milan ….un Milan che ha magicamente tirato fuori fior di milioni….che dire ragazzi….sempre FVCG….e spero davvero che il Gallo si metta una mano sul cuore e che non ci abbandoni così presto! Altrimenti andremo avanti lo stesso dico io….e Cairo io lo ammiro,per come stà affrontando la questione Belotti….. perchè in tutto questo si è giustamento indispettito e senza mai voler cedere ai ricatti di una società che ha scavalcato in modo subdolo noi e dirigenza…..contattando e illudendo il Gallo con la complicità dei vari Montella e Bonucci che lo hanno chiamato in privato addirittura!facendogli cambiare addirittura procuratore con la speranza di far cedere Cairo.(80ml. + valenza o niente a questo punto ragazzi) Saluto tutti e spero la pensiate in modo costruttivo come me!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_733 - 1 anno fa

      In tutte le famiglie ci sono le pecore nere. Noi abbiamo Cairo.invitarlo a vendere il Toro a qualcuno che mantenga fede alle promesse,che abbia meno paura di spendere, che sappia fare una programmazione sportiva e soprattutto faccia ritornare il Toro ad essere una società sportiva con obiettivi sportivi e non di sola valenza non è un reato. Per favore evitiamo i soliti triti e ritriti commenti dei cairoboys.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Franco - 1 anno fa

        Ma Cairo Boys COSA????? io ho commentato anche contro quando era necessario…..ma le tue parole fanno solo male al TORO come società….perchè dividono una famiglia che va unita non divisa….siamo obiettivi !! COSA non ha fatto Cairo?? abbiamo costruito….abbiamo una società PRIVA di debiti!! E TI ASSICURO CHE NON E’ cosa facile nel calcio di oggi! Abbiamo sempre centrato gli acquisti creando fenomeni e facendo valenza aimè dovute alle varie ambizioni dei singoli! GENTE E TIFOSI come te rovinano la nostra credibilità non la società! poi ognuno la pensa come vuole! NON ESISTONO CAIRO BOYS ….ho una certa età per cortesia ed amo il Toro come neanche lei immagina…..non abbiamo bisogno di disfattisti come lei! Per tanto elenchi le sue vere ragioni per cui accusa il Toro di fare solo valenze o taccia! .Ovviamente la mia è un obiezione costruttiva e non vuole accusarla di nulla!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_928 - 1 anno fa

          Non mi sembra di averla accusata di essere un cairoboys, ma vista la reazione che ha avuto mi viene da pensare che lei abbia la coda di paglia. Secondo quello che vorrei da un presidente l’ho scritto e non assomiglia lontanamente a Cairo. Mantenere i conti in ordine non è un merito, Manila dovere di ogni imprenditore.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. brago99 - 1 anno fa

            Cairo uber alles e ringraziamo di averlo corretto capace e per bene!!!semmai troppo per bene perche!!! W caito e grazie

            Mi piace Non mi piace
          2. Franco - 1 anno fa

            Ma come non mi ha accusato….si rilegga il commento che lei ha fatto al mio, comunque non desidero litigare tra di noi, lungi da me creare ulteriore disfattismo. Ora se andrà a controllare le ultime news…..il chelsea ha preso Morata, per cui ciò va a confermare quello che si sapeva già….Belotti al Milan…..ora….secondo lei e tutti (non dico per carità proprio lei medesimo) i disfattisti che ancora credono esistano i CAIRO BOYS o figure mitologiche simili….. Cairo desiderava questo? ….guardi glielo dico io….NO …nessuno lo desiderava, e mi creda, in nessun moo si poteva convincere un ragazzo che è stato ubriacato e corteggiato da un club subdolo come ce ne sono tanti…..non mi risulta che i vari Glick e company siano stati obbligati ad andarsene,o meglio….stati ingannati da progetti inesistenti….semplicemente sono loro ad aver tradito la nostra causa…..e si fidi …NON PUOI tenerli o peggio….obbligarli a restare certi elementi insoddisfatti….onde per cui la miglior soluzione resta far valenza e guadagnarci più possibile…..la nostra colpa resta quella di non aver mai avuto la fortuna di trovare giocatori che credino nella nostra causa, che non si montino la testa dopo appena una stagione buona fatta grazie a noi….non mi sembra che Cairo stia reinvestendo male….anzi ….oltre ad aver risanato i DEBITI ! e ad averci ridato un Fila ormai allo sfascio….ha cercato di creare una squadra di fenomeni, ma i fenomeni hanno preferito emigrare altrove, a volte pentendosene ….a volte no! Per quanto riguarda acquistare grandi nomi….beh…. per la stessa regola per cui se ne vanno….secondo voi chi desidererebbe venire da noi! Ora io direi di cercare di lasciarli lavorare…..come sempre hanno fatto, i vari Sirigu e Berlenguer sono ottimi nomi…..ma soprattutto da quest’ultimo non mi aspetto fedeltà …..pertanto spero che piano piano…..con il tempo….tra valenze e acquisti azzeccati….riusciremo a risalire i vertici. Poi ne riparleremo se un top player non deidererà sbarcare a Torino….ma per ora….è inutile sperare in una squadra ambiziosa se ci arrivano fenomeni da baraccone! io la chiamerei anche sfiga Toro …..per ora FVCG!

            Mi piace Non mi piace
      2. Gud_74 - 1 anno fa

        Vai blackmapan_733, contatta pure Ciuccariello che mi sembra sia stato l’unico ad avanzare interesse verso di noi…Magari è la volta buona che facciamo il salto di qualità!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 1 anno fa

      Io giocatori andati via lo hanno fatto di propria volontà, i rifiuti comprati da Cairo invece siamo andati a cercarli. Visto che siamo una greande famiglia, distribusica gli utili. Certo che se ammiri uno come Cairo mi immagino che valori trasmetti ai tuoi figli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Franco - 1 anno fa

        Primo lei dimostra molta ignoranza e non si permetta di insinuare nulla sull’educazione che ho dato ai miei figli! non la conosco e non trovo appropriato essere insultato gratutitamente . Secondo gli utili di cui lei parla non hanno alcuna importanza ….. semplicemente non può parlare a mercato appena iniziato accusando la società di fare i propri interessi….mi sembra che si stiano muovendo bene e si fidi che pian piano arriveremo alle vecchie glorie, ma per poi restarci…..senza aver alcun debito o buco…..come spesso accade, poi ribadisco…..se si ci mettono procuratori e giocatori TROPPO ambiziosi pure….a frenare la nostra risalita…..cosa ne può la società?? glielo dice a lei a Belotti che deve rinunciare a quello che gli hanno promesso al Milan?? noi purtroppo vi ricordo che siamo una società risalita da poco da un possibile FALLIMENTO TOTALE! per il resto sempre FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marino - 1 anno fa

          In primis ignorante lo dici a tua madre che ti ha creato con un cervello simile, poi impara a leggere, infine torna a strisciare servo di cairo. Vi meritate questa campagna di mendicanti. E informatio come sono andate le cose per l’acquisto di cairo, ignorante della storia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. granatam67 - 1 anno fa

            Più che di Cairo Boys bisognerebbe cominciare a parlare di PROFESSIONISTI DEL DISFATTISMO. Questi individui che agiscono da tanti anni nell’ambiente del Toro spargono fango e basta, creando solo danni (vi ricordate le contestazioni contro Sergio ROSSI? per non parlare di quelle contro Pianelli!). L’atteggiamento è sempre lo stesso e sappiamo dove e cosa ci hanno portato negli anni. Finalità e obiettivi sono unicamente distruttivi. Per carità, tutti sono criticabili e Cairo in primis. Ma una cosa è criticare un’altra è fare il male del Toro! Realisticamente: quale magnate si comprerebbe il Toro oggi (ma anche ieri) prevedendo budget di spesa uguali o simili a quelli delle big tipo Barcellona o Chelsea? Questo è impossibile. Quindi invocare la partenza di Cairo è da perfetti irresponsabili! Ma questa gente lo sa! Chissà che fini ha o, peggio, distrugge per distruggere senza rendersene conto, in totale incoscienza. Onestamente bisogna riconoscere che Cairo, pur commettendo tanti errori, alcuni dei quali anche gravi (lo vediamo adesso con la gestione del caso Belotti), ci ha salvati dalla sparizione a cui ci avevano destinato, ci ha riportato stabilmente in serie A, peraltro nella parte sinistra della classifica (da quanto tempo l’obiettivo principale non è più la salvezza?), ci ha ridato un minimo di dignità che avevamo perso, e creato una società sana (cosa disprezzabile per molti), il che vuol dire base solida per andare lontano! Poi certo è un imprenditore, agendo come tale,e facendo anche i suoi interessi. Ha costruito e sta costruendo piano piano una società grande o che almeno si avvicina più alle grandi che alle piccole. Non sempre i suoi metodi sono condivisibili, ma volerlo cancellare senza alternative è assurdo, deleterio e colpevole. Quella gente che lo contesta pesantemente indichi, allora, se è tanto brava, chi gli può subentrare. Tra l’altro il fatto che questa gente si mette anche ad offendere e a insultare gratuitamente dei fratelli granata con cui magari non è d’accordo, non fa che confermare che non è in buona fede e che è solo dannosa.

            Mi piace Non mi piace
  11. Quisisanaileccavalle - 1 anno fa

    Chi sta al Toro deve essere fiero, sereno e motivato a mille.
    Vale per tutti , Belotti compreso, per il quale esattamente un anno fa non ricordo tutta questa fila di grandi squadre pronte a svenarsi per fargli cambiare maglia.
    Se oggi lui ha raggiunto certi valori è grazie sicuramente alle sue qualità e al suo impegno da professionista esemplare ma è anche grazie a chi ha creduto in lui e ci ha investito una cifra importante quando nessuno se lo cagava di pezza.
    se la nostra società non lo avesse preso probabilmente sarebbe rimasto a Palermo……
    D’ altra parte la società ha il dovere della chiarezza nei confronti sia dell’atleta che di noi tifosi.
    Non mi è piaciuto nulla di tutta questa faccenda e continua a non piacermi nulla.
    Quindi prima viene fatta chiarezza ,nel bene o nel male, meglio è per tutti.
    Se parte Belotti pazienza, abbiamo sopravvissuto a tante partenze eccellenti , sopravviveremo anche a questa……..
    FORZA TOROOOOO……!!!!!! SEMPRE COMUNQUE E OVUNQUE……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. alessandro.vall_520 - 1 anno fa

    Per favore non prendiamo Niang che diventerebbe un altro Iturbe! Bisogna ammettere che non possiamo pretendere di tenere Belotti quando ci sono società disposte ad offrirgli 7 milioni all’anno. Però visto che il Milan è ossessionato da Belotti potremo sfruttare l’opportunità chiedendo 60 milioni di Bonaventura. Con tutti questi milioni che vanno ad aggiungersi a quelli da incassare per Maksimovic potremo comprare Allan, Simeone e Pavoletti. Modulo 4-2-3-1: Sirigu – Zappacosta, Bonifazi, Moretti, Barreca (De Silvestri, Lyanco, Rossettini, Molinaro) – Allan,Baselli (Valdifiori, Acquah) – Iago Falque, Ljiaic, Bonaventura (Berenguer,Benassi, Boyé) – Simeone (Pavoletti). Nelle partite in trasferta contro le squadre più forti potremo fare un modulo più difensivo giocando senza Ljaic e inserendo Benassi in un 4-3-2-1.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Orso Granata - 1 anno fa

    Credo che il mercato stia risentendo pesantemente dell’incertezza su Belotti.
    Non solo, ci sono parecchie situazioni in uscita da definire per non avere una tribuna sovraffollata di gente ben pagata:

    1) in porta uno tra Milinkovic o Ichazo è di troppo;
    1) in attacco Maxi Lopez;
    2) a centrocampo, soprattutto se si passa a due, abbiamo oltre a Baselli fresco di rinnovo: Obi, Acquah, Valdifiori, Benassi e Lukic. Sei giocatori per due posti e Miha ne vuole altri due.
    3) in difesa abbiamo in più uno tra Avelar e Molinaro, più Ajeti.

    Mi pare che si sia ancora molto da lavorare in uscita …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Orso Granata - 1 anno fa

      E mi sono pure scordato Gaston Silva ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. qualitabenn_662 - 1 anno fa

    Se il gallo dovesse andare via con tutti quei soldi prenderei subito Simeone e un buon centrale e un centrocampista, di Paletta e Niang non ce ne facciamo nulla, un idea potrebbe proprio essere Locatelli, speriamo che Cairo accontenti anche noi tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Athletic - 1 anno fa

    Che ci manchi poco per essere da Champions mi pare giusto un pelino esagerato. Ci manca più o meno mezza squadra, secondo me. Forse sarebbe meglio pensare all’Europa League, per cominciare, e già per questo c’è da lavorare non poco. E poi noi non abbiamo il potenziale per essere da Champions, né per numero di tifosi, né per quanto riguarda la proprietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. brago99 - 1 anno fa

    Purtroppo anche belotti si sta comportando come gli altri. Trovo stucchwvole che qualcuno critichi cairo il pres sta aspettando solo che belotti dica si resto volentieri per aumentargli ingaggio e dichiararlo incedibile. È belotti che deve fare il primo passo. Purtropo anche lui un’altro voltagabbana da cakcio che conta vuoi andare dal tuo nuovo amico di merende bonucci ma prego so pravviveremo anche stavolta.
    Un altra cosa barreca a 15 17 milioni va dato. Col bene che gli voglio va ceduto. Laxalt p.es. ha 24 anni e se costa 10 il cambio va fatto al volo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 1 anno fa

      Hai ragione, con Cairo abbiamo vinto più scudetti della Juve, siamo all’11 scudetto del bilancio. Se gli dice che rimane e vuole una squadra di fianco, capace che gli prende male e ci liberiamo di sto coso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. brago99 - 1 anno fa

        Mi spiace per te ma la societa DEVE essere sana. Noi possiamp esistere solo con le valenze che puaccia o no e Cairo è un ottimo presidente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marino - 1 anno fa

          Guarda che è pieno di società sane che vincono. Non è che devi per forza metterti le valenze in tasca per essere un presidente. Hai dimenticato che siamo da Champions.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Dani toro - 1 anno fa

    Ma farti balenare per la testa di diventare una bandiera no?vuoi andare?vai anche tu nel calcio che conta,i soldi pero non sono tutto nella vita…vivere pero in una realta piu piccola come la nostra piena di passione è un’altra cosa.mi sa tanto che i procuratori,caimani, ti hanno gia intortato caro andrea.sei sempre in tempo a riflettere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. maperac_327 - 1 anno fa

    Pienamente d’accordo su tutti i punti! secondo me l’unico serio qua in mezzo è proprio Belotti ma evidentemente la proprietà sta valutando la possibilità di fare cassa e glielo avrà anche anticipato… e presumo che Belotti, che certamente ama il denaro come tutti, forse a Torino sta’ bene, forse non sia così entusiasta di cambiare città o paese ma evidentemente la proprietà gli ha gia abticipato le decisioni… Cairo ottimo businessman, ma come Società valiamo poco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Granat....iere di Sardegna - 1 anno fa

    Pare che ieri Paletta sia stato disastroso contro il Borussia…meditare cairo meditare…60 mln più niang e Paletta per Belotti è darlo via per un piatto di ceci e ci costringerà a dire porca paletta!!!! ad ogni partita…..per non dire altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. brago99 - 1 anno fa

      Paletta lo scorso anno a torino ha cancellato dal campo belotti forse fa piu testo quella partita no????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 1 anno fa

        E perché mai dovrebbe fare testo quella partita piuttosto che quella di ieri? E del resto mica deve annullare solo Belotti, ci sono anche gli altri attaccanti. In ogni caso io ho solo detto che 60 mln più niang e paletta mi sembra poco per Belotti poi il presidente è cairo vediamo che farà ma non è che ogni considerazione che si fa Va letta necessariamente come 1 critica a priori alla presidenza. Rimango dell idea che c è qualcosa che non va proprio come progetto di impresa prima che come progetto sportivo perché nelle altre imprese che ha cairo quando ha soldi li spende e pure bene. Nel toro questo non lo sta facendo adesso. Magari lo farà e gli faremo tutti i complimenti e io per primo. Sempre e comunque forza Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Torogranata - 1 anno fa

        Di quale partita parli dell’andata o del ritorno?
        Perché all’andata Belotti a segnato e Paletta e stato espulso,e al ritorno dopo 30 minuti se non era per il rigore sbagliato da Ljalijc stavavo 3-0 e anche li con un gol di Belotti.
        A Paletta lasciamolo dov’è!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. qualitabenn_662 - 1 anno fa

      Ahahah davvero……!!!
      Paletta lasciamolo li dov’è.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 1 anno fa

        A brago99: Paletta, nella partita di ritorno, non ha annullato Belotti. Semplicemente, con la complicità dell’arbitro, lo ha costantemente malmenato con interventi intimidatori il primo dei quali era da espulsione diretta e non è stato neanche sanzionato come fallo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. pasastabala - 1 anno fa

    E’ evidente che lui voglia andare via, possibilmente al Milan. E’ altrettanto evidente che Cairo adotta la tattica usata l’anno scorso con Maksimovic. Per il Milan Belotti è la soluzione ideale (lo conferma un sondaggio della Gazzetta dello Sport). I soldi li hanno e alla fine è probabile che cedano alle richieste di Cairo. Il problema per il Toro è il tempo che trascorre senza poter predisporre in tempo utile una campagna acquisti che possa portare a formare il gruppo definitivo che proprio nel ritiro si dovrebbe amalgamare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Leojunior - 1 anno fa

    “Sono sicuro che basterebbe davvero poco per convincere Belotti alla permanenza e a fargli tornare la serenità”…. si basterebbero due o tre milioni di euro in più a stagione. Ragazzi il Gallo se ne va, e non per volontà del Toro che potrebbe benissimo tenerlo ancora. E’ lui che se ne vuole andare. E se rimarrà lo farà contro voglia. Il problema è che Cairo vuole tanti soldi e se non gleli danno non molla (e fa bene). Come con Maksimovic l’anno scorso. Per il resto, è un bravo ragazzo ma via il prima possibile…. I suoti target ormai sono I Bonucci che guadagnano 7 M€/anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. qualitabenn_662 - 1 anno fa

      Confermo il tuo pensiero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 1 anno fa

      Sono d’accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Orso Granata - 1 anno fa

      Vero purtroppo, non siamo ancora una squadra che genera un il fatturato sufficiente a permettersi i top players con le relative retribuzioni (loro e dei loro agenti).
      Spero però che alla fine del mercato Miha abbia davvero una squadra per puntare all’Europa, perché la permanenza stabile nel giro europeo è il primo passo per poter poi alzare il tetto stipendi e poterci finalmente permettere giocatori di prima scelta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Veyser - 1 anno fa

      Sacrosanta verità ed il problema è solo il nostro che ogni volta crediamo a nuove bandiere che in realtà in questo calcio non esistono più… Con le cifre di oggi credo che anche il Totti fenomeno di 10 anni fa difficilmente resterebbe a Roma…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Etnagranata - 1 anno fa

    Molte volte specialmente nel calciomercato il silenzio non è assordante bensì d’oro …. io ho fiducia in Petrachi e tutti i “campioni” che sono voluti andare via dal Toro senza calma hanno toppato mentre ad esempio il Capitano Glik e il gioiello Darmian hanno ben figurato, io sono fiducioso che Belotti questo Toro se lo tiene stretto fino ai mondiali di Ventura e chissà che il prossimo anno non ci sia qualche bella sorpresa.
    Forza Toro Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 1 anno fa

      Chi è andato via dal Toro ultimamente ha spesso toppato, chi lo ha sostituito invece è stato un fenomeno.
      Il prossimo anno vai che ne vendiamo altri due e li sostituiamo con due rotti a parametro zero, non capisco però quale sia la sorpresa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Veyser - 1 anno fa

        Perché Belotti, Zappacosta, Baselli, Iago, Ljalic sono tutti a parametro zero??? A già voi siete quelli bravi a fare il mercato con il soldi di Cairo e poi casomai guardate le partite su Internet….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marino - 1 anno fa

          Potrei farlo anche io il presidente così, o il produttore cinematografico, voi tirate prima fuori i soldi, poi con una parte io compro i giocatori o pago gli attori. D’altronde se non pagate voi chi li mette i soldi? Saremo mica cosaì stupidi che per fare l’imprenditore ci vuole un capitale proprio? Se poi il film fa schifo la colpa è dei procuratori e di voi che siete incontentabili.
          Digli che lo metta in vendita a quello che lo ha comprato e chiediamo una perizia sui bilanci e poi vediamo se qualcuno lo compra. E mi voglio rovinare, mettiamo anche in attivo i trofei vinti in questi anni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Veyser - 1 anno fa

            9 a 0 Marino ne esci maluccio… Forse insultare un tifoso del Toro non è il massimo…

            Mi piace Non mi piace
    2. Gio - 1 anno fa

      Ho messo mi piace perché sono d’accordo con te, ma purtroppo temo che questo buonsenso non sia condiviso dal giocatore e dalla società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy