Toro, che gli schiaffi di San Siro ti risveglino!

Toro, che gli schiaffi di San Siro ti risveglino!

Lo psicologo granata / Dopo la sconfitta di giovedì la squadra di Mihajlovic avrà maniera di riscattarsi già da lunedì tirando fuori la rabbia per le due sconfitte subite dai rossoneri in questa stagione

1 Commento

La partita di giovedì sera è stata lo specchio del Toro di questo ultimo periodo: bello a tratti (soprattutto nei primi 50/60 minuti) e in netto calo nei finali di partita. E’ proprio su questo aspetto su cui deve lavorare Mihajlovic insieme al suo staff, per fare si che la squadra non esaurisca la benzina prima del traguardo; certo, qualche aggiustamento di mercato non sarebbe affatto sgradito, soprattutto in mediana dove, complici acciacchi e affaticamenti, la coperta pare essere un filo troppo corta.

Parlando dell’aspetto psicologico della sfida di Coppa, quello che emerge è un Toro molto arrabbiato per il modo in cui è maturata la sconfitta: un primo tempo giocato a grande ritmo tenendo i Milan nella sua metà campo per lunghi tratti e che forse avrebbe dovuto concludersi con uno scarto maggiore del solo gol messo a segno da Belotti, e poi 5 minuti di follia in cui l’avversario risorge, punge 2 volte e, senza meritare, si trova in vantaggio. La rabbia del tecnico serbo a fine partita rispecchia, penso, anche la rabbia della squadra che ha visto vanificare quanto di buono aveva fatto; questa rabbia deve, a questo punto, essere incanalata dalla testa alle gambe dei giocatori che si ritrovano proprio a riaffrontare il Milan nella giornata di domani in una gara che ha un’importanza enorme per la corsa europea. Il destino ha voluto che Toro e Milan si incontrassero 2 volte nel giro di pochi giorni quasi a dare una seconda chance ai ragazzi; sono certo che la sconfitta di giovedì sera non ha fatto altro che gettare benzina sul fuoco e potrebbe, paradossalmente, rivelarsi quasi vantaggiosa. Al “Grande Torino” domani sera dovrà scendere in campo un Toro ferito e vendicativo che morda alle caviglie gli avversari per tutti i 90 minuti, senza lasciarlo respirare. A fine partita, indipendentemente dal risultato sarebbe bello vedere uscire i nostri avversari con le ossa rotte metaforicamente parlando.

Come consiglia un mio paziente, Miha avrebbe dovuto  far vedere, alla squadra, gli highlights della sconfitta contro il Milan dal giorno successivo a ripetizione; al fine di mantenere alto il livello di concentrazione e per far salire la voglia di vendetta sportiva al gruppo. Forse è un po’ eccessivo, ma non sarebbe poi così male come soluzione no?

Alla prossima dal vostro Psicologo del Toro!

1 commenti

1 commenti

  1. LondraGranata - 10 mesi fa

    Che cosi’ sia, ma guardate Atalanta e Pescara.
    Gasperini espulso, Oddo pure che commenta “Arbitri non equilibrati”.
    Bovo si e’ pure fatto male!
    L’atalanta da fastidio la davanti, il toro se ci prova lo cacciano giu’!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy