Perchè vedere il bicchiere mezzo pieno

Perchè vedere il bicchiere mezzo pieno

Lo Psicologo Granata / Prima di esporre il mio pensiero vorrei fare una premessa: non intendo ergermi a difensore di nessuno, vorrei solo esprimere un’opinione personale e del tutto opinabile.

14 commenti

L’hanno capito tutti: la società ha scelto di non intervenire massicciamente sul mercato perché ormai il treno per l’Europa è sfrecciato via senza che il Toro riuscisse a metterci piede sopra e quello che ci attende sarà, salvo sorprese, un girone di ritorno con pochi obiettivi da raggiungere. Leggendo commenti sui forum e parlando con i miei pazienti ho notato un malcontento generale che si è tramutato in rabbia un po’ contro tutto l’ambiente: non è stato risparmiato nemmeno il nuovo canale dedicato al Toro che da un paio di giorni è in onda su una famosa pay TV. Ovviamente era prevedibile un certo mal contento, perché dopo i bellissimi risultati di inizio campionato, la squadra sta rallentando notevolmente e, via via, sono venute fuori delle problematiche che, forse, con un paio di interventi mirati e tempestivi si sarebbero potute risolvere. Va detto, a parziale (e sottolineo parziale) discolpa della società, che comprare a gennaio non è semplice, e non sempre avere i soldi ti da la sicurezza di portare a casa il giocatore che serve davvero ad alzare il livello della rosa, anzi, il più delle volte ci si trova a pagare un giocatore molto di più del suo effettivo valore. Non sto discutendo sul valore dei giocatori trattati in questo mercato, ma andando indietro con la memoria non ricordo grandi colpi invernali (e non solo nel Torino) che abbiano cambiato le sorti di un campionato.

Non nascondo che il giorno della chiusura del mercato ho provato anch’io un po’ di rabbia e delusione ma allo stesso tempo ho provato a vedere il bicchiere mezzo pieno e credo che ci sia ancora qualche motivo per vederlo così; cominciamo col dire che il progetto di Europa è un progetto biennale, quindi si deve rimandare ancora il giudizio; inoltre il parco giocatori, in questo momento, è di tutto rispetto: alla corte di Sinisa ci sono alcuni tra i migliori giovani italiani del campionato e anche se qualcuno verrà sacrificato sull’altare delle valenze, nelle casse del Torino FC ci sono ed entreranno parecchi milioni di euro che serviranno (si spera) a rinforzare ulteriormente l’ossatura di una squadra già di tutto rispetto. Probabilmente toccherà fare i conti con addii dolorosi, ma in questo calcio così improntato al businnes, quale società non vende di fronte a offerte shock? Sono convinto che il mercato di giugno dirà molte cose su ciò che davvero vuol fare questa proprietà e se davvero saremo competitivi per l’Europa nei prossimi anni; mai, infatti, c’era stata una disponibilità economica come quella che ci sarà a giugno.

Cari pazienti, una volta smaltita la rabbia per i recenti risultati e per i mancati colpi di mercato cerchiamo tutti insieme di vedere il bicchiere mezzo pieno, o per lo meno lasciamo il giudizio in sospeso almeno fino a giugno.

Alla prossima da vostro Psicologo del Toro!

14 commenti

14 commenti

  1. D66 - 10 mesi fa

    Sono d’accordo che oramai non era il caso di gettare i soldi per calciatori sopravvalutati. Ma la prossima campagna acquisti bisognerà cambiarne parecchi,guarda caso tutti quelli scelti da Miha che a mio parere hanno deluso dimostrando di non essere all’altezza delle aspettative. Quindi ci troveremo come l’anno scorso con la base quella ereditata da Ventura e da li ricostruire una squadra, a questo punto avremo perso un altro anno (probabilmente senza il GALLO) e si parlerà ancora di Europa entro un paio d’anni. Sempre se si decide di cambiare allenatore perché con questo neanche tra 50 anni e con Messi e Ronaldo in squadra ci arriveremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cecio - 10 mesi fa

    Ragazzi, io capisco lo scoramento per il recente periodo di risultati non proprio esaltanti e per i mancati acquisti (ogni volta che c’è il mercato il tifoso spera sempre in cuor suo di leggere di un colpo a sorpresa che esalti gli animi)…
    però faccio anche io l’avvocato del diavolo e provo ad analizzare i freddi numeri:
    nella stagione 2012-13 (quella del 7° posto e qualificazione EL) alla 22a giornata avevamo 27 punti ed eravamo 12mi, poi sappiamo com’è andata a finire.
    Quest’anno ne abbiamo 31 e siamo 9i, quindi direi che stiamo andando bene (se si guarda con un po’ di distacco la situazione).
    Qual’è la grossa differenza? Quest’anno le cosiddette “grandi” sono tutte in palla e stanno facendo un buon campionato, quindi probabilmente la quota Europa sarà ben più alta dei 57 punti che fece il Toro nel 2012-13!
    Detto questo, sono deluso anche io perchè visto come abbiamo iniziato il campionato speravo che ci potessimo ritagliare un posto più importante nella corsa all’europa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Calogero - 10 mesi fa

      Il pensiero di Cecio per quanto mi riguarda è condivisibile, qualche cosa di buono nel campionato si è visto. Hart, almeno per quest’anno godiamoci le sue parate, Belotti si è rivelato bomber di razza e speriamo che continui, dei giovani Barreca, dei nuovi Rossettini e Falque, anche se è ancora poco costante, dei vecchi se Obi aumenta l’intensità e la tenuta fisica regge , può non essere male. Ci va ancora molta pazienza per i giovani vedremo: come sempre non è semplice tifare Toro… Siamo sempre in attesa di risultati veri. Sperem

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sysma_558 - 10 mesi fa

    Sono d’accordo che comprare giocatori a prezzi gonfiati a gennaio non avrebbe risolto i nostri problemi che sono altrove, sono convinto che la ns rosa sia di qualità ma non viene messa in campo nel miglior modo rispetto alle caratteristiche dei singoli. La mediana non è inconsistente ma fisicamente inadeguata al modulo che il mister si ostina a non cambiare!!! Di consguenza se i 3 attaccanti non si spaccano il sedere a interdire aiutando la mediana leggera va in sofferenza anche la difesa.
    Provate ad immaginare questa rosa con un 442 ( rombo con Valdifiori 2 interditori e baselli o benassi dietro le punte) o con 352 se non sarebbe molto più equilibrata.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      Ragazzi, ma vogliamo ancora berci che in tutto il mondo nn c’era uno, uno solo, centrocampista che non fosse sopravvalutato?!?!
      Non hanno voluto cacciare soldi. Fine della storia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gian - 10 mesi fa

    Solo due osservazioni. Prima: I “tifosi” di Cairo focalizzano l’attenzione al mercato di gennaio ma le carenze difensive erano lampanti da agosto e il centrocampo inconsistente da due anni. Seconda: Si crederà all’ormai fantomatico “processo di crescita” quando si smetterà di privare,ogni anno, la formazione dei pezzi migliori. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 10 mesi fa

    Se quelli che già abbiamo non hanno mai giocato sino ad ora….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Calogero - 10 mesi fa

    Francamente qualche particolare mi sfugge, obbiettivamente questo Torino non è una squadra costruita per andare in Europa, lo testimonia il fatto che la società ha comprato un sacco di profili da rilanciare e provare a recuperare, ma questo non assicura il risultato e in fatti si è visto che al momento culmine è mancata proprio quella marcia in più per fare il salto di qualità. Questa è una squadra che pare avere scarsissima fiducia nei propri mezzi e pochissimo cuore per lottare. Intanto le valenze ci sono già, Belotti, Barreca, Zappacosta, Benassi, Baselli e vediamo se da qui a giugno ne maturano altri… Si perché sono questi i profili che interesseranno nel mercato estivo le altre formazioni, ma se poi si prendono sempre e solo giocatori senza esperienza o con esperienza da rilanciare, spiegatemelo voi come si fa a ottenere risultati superiori. Qualche buon colpo di tanto in tanto dovrebbe essere messo a segno. Ci andrebbe almeno un elemento per reparto in grado di fare la differenza. E il prossimo anno di tutte le valenze che abbiamo chi riusciremo a trattenere??? Sicuramente andrà via Belotti, probabilmente anche Baselli e vista la politica societaria chi arriverà non sarà all’altezza, perché o giovane di belle speranze o maturo bruciato da provare a rilanciare con tutti i blocchi psicologici del caso. Intanto Glik e Maximovic non sono stati sostituiti in modo adeguato, forse un po’con Rossettini. Immobile non è stato adeguatamente sostituito. Il portiere Hart è solo una pezza per quest’anno e chi dovrebbe sostituirlo è solo un giovane di belle speranze, ma come si fa a pensare di fare il salto di qualità in queste condizioni…Bho!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ddavide69 - 10 mesi fa

    una buona notizia: valdifiori ha dichiarato che ci vuole regalare l europa. Crediamoci, vediamo come si giocheranno i secondi tempi delle prossime tre partite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ddavide69 - 10 mesi fa

    Ah di sicuro LUI lo vede pieno il bicchiere e anche il conto in banca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. verarob_701 - 10 mesi fa

    …e uno stramaledetto centrocampista a cosa serviva? In questa rosa ci sono Gustafson e Lukic che in pratica non hanno giocato e di entrambi Miha ha detto che avranno spazio visto che Lukic gli piace e Samuel è stato l’unico a sfruttare l’occasione in Coppa…..
    La squadra deve capire come intervenire nel mercato serio e per fare ciò deve testare per capire se possono restare, e a fare cosa loro 2 , Carlao Ajeti oltre a verificare se uno tra Avelar e Molinaro può restare come vice Barreca….prendere Castro sembra l’equivalente che prendere Messi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      non li fa giocare i due giovani, ecco a cosa minkia serviva un centrocampista.
      Uno QUALSIASI di gradimento a miha e che potesse fare meglio o allo stesso modo dei presenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Simone - 10 mesi fa

    Nessuno chiedeva di intervenire MASSICCIAMENTE.
    NESSUNO!
    Volevamo solo e soltanto uno stramaledetto centrocampista.
    Stop!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. OtagoGranata - 10 mesi fa

    Aggiungerei che il campionato è già bello che finito… tanto vale risparmiare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy