Un Toro senza carattere e senza idee perde il derby meritatamente

Un Toro senza carattere e senza idee perde il derby meritatamente

L’editoriale di Gino Strippoli / Granata spuntati e molli sconfitti in maniera ingiustificabile

di Gino Strippoli

C’è poco da fare, quando giochi un derby con la paura addosso, con la palla che ti sembra scottare tra i piedi, quando sotto di un gol in 49 minuti del secondo tempo riesci a fare un solo tiro in porta e per nulla pericoloso, quando affronti pure una squadra  dimezzata da infortuni e che dopo pochi minuti perde il suo attaccante principe, quando nei contrasti non provi nemmeno a mordere le caviglie degli avversaria, quando dopo due minuti circa in due contro uno sbagli un controllo e non segni,  allora meriti la sconfitta. Questo è stato il Toro in questo derby. Davvero un peccato perché nei primi 30 minuti si era visto persino un Toro aggressivo e senza dubbio migliore della Juventus; poi il gol subito ha creato una sorta di black-out totale nella squadra, incapace di reagire nel vero senso della parola.

A questa squadra è mancata la fantasia, l’attacco poggiato praticamente tutto su Belotti si è rivelato spuntato, i lanci per il centravanti granata si sono rivelati inefficaci e preda dei difensori bianconeri. Pochi i giocatori granata a salvarsi, bravo è stato Obi nel suo moto perpetuo, Falque ha cercato di dare fantasia alla manovra ma sempre troppo da solo e poco seguito. N’Koulou, Ansaldi, Burdisso e Sirigu gli altri sufficienti. Quando nel secondo tempo è entrato Niang il Toro è sembrato reagire ma alla fine è stato un fuoco di paglia e nulla più. Un esempio lampante di questo Toro davvero brutto a vedersi ma anche inefficace è stato quando al 62′, lo stesso Niang conquista palla e parte in contropiede. Ad accompagnarlo nell’azione a centrocampo però non trova nessuno e arriva alla conclusione di lanciare lungo Belotti, con quest’ultimo che non riesce a raggiunge la palla. Poi non si è capito il ruolo che ha avuto Baselli in questo derby, giocatore che in questo caso non è stato né carne né pesce, sempre in mezzo al campo alla ricerca di tamponare Pjanic; ma in realtà preso in mezzo dalla mediana bianconera, perdendo tutti i duelli che affrontava.

Un derby giocato senza cuore, i tifosi dal Toro si aspettano molto di più, invece per molti momenti i granata sono sembrati addirittura rinunciatari e timorosi. Baricentro sempre troppo basso e fase di attacco praticamente nulla sono stati determinanti per la sconfitta di questo Toro che non ha alibi per giustificarsi. Di certo un Toro che non è sembrato essere preparato ad affrontare un derby, che non è una solita partita.

21 Commenta qui
  1. tapiro granata - 4 mesi fa

    Ho qualche anno e ricordo bene i Derby degli anni 70/80 giocati con determinazione, grinta, passione, voglia di vincere con l’altra squadra di Torino contro la gobba che era in genere sempre piu’ forte ma in quella partita si azzeravano i valori tecnici e il Toro davvero giocava con un impegno smisurato e lodevole. Hanno iniziato a calare un po’ negli anni 90 ma la voglia di Derby, di imporre la determinazione sulla gobba c’era ancora. Ma dopo varie vicissitudini presidenziali e dall’arrivo di Cairo il derby è diventata una partita che i giocatori ma societa’ in primis non sentono piu’. E’ come giocare contro una squadra piu’ forte gia’ partendo molli. Non viene trasmesso nulla ai giocatori perché manca in societa’ l’amore per il Toro cosa sia essere granata. Siamo una societa’/ azienda con i conti a posto tutto qui. Il pres. non ci fa crescere a lui va bene cosi’, per cui se va bene a lui figuriamoci i giocatori e tutti gli altri. Attenzione non lo critico anche perché se non c’era lui forse saremo in serie C…ma certo che è cambiata parecchia roba. Di conseguenza sembra che anche molti tifosi siano cambiati, cioè plasmati secondo il Pres. quindi piu’ “morbidi” come la squadra. Una volta se il Toro giocava un derby come i nostri ultimi ( eccetto qualche caso ) la maratona se li mangiava o cmq si faceva sentire ..disapprovava senza paura..e i giocatori capivano !! oggi se ne sbattono le balle sono pagati fanno il loro compitino e stop.. ma ormai mi sono messo l’anima in pace..sara’ cosi’ finchè avremo questo Pres..ma almeno siamo in serie A.
    E comunque tifero’ sempre il Toro ma non ho i salami sugli occhi e la critica è anche buona cosa.
    La cosa che dispiace di piu’ sono proprio i derby giocati male e che non trasmettono quella voglia di essere del Toro a molti ragazzi che magari sono li li indecisi sulla loro futura squadra da tifare !!
    Certo non è una partita che ti fa cambiare scelte consolidate o meno ma sicuramente il Derby è una grande prova di carattere per la gente granata per imporre a Torino la voglia di lottare con passione contro i poteri forti e neanche tanto puliti !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 4 mesi fa

    Questa società deve rendersi conto che il Toro non può ridursi a giocare derby e campionati di questo livello. Mazzarri non ha colpe, secondo me. Ieri ha messo la squadra bene in campo, tatticamente ha giocato un derby intelligente facendo di necessità virtù, esattamente come ha fatto Allegri. La differenza l’ha fatta la personalità dei giocatori, l’esperienza e la tecnica. Forse Mazzarri si aspettava di più da 3-4 giocatori che ha in rosa… beh, ora credo che abbia capito cosa serve a questo Toro per diventare competitivo e potersi permettere di giocarsi un derby con tre risultati possibili, non con uno solo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 mesi fa

    30′ giocati benino e poi il buio.
    Paurosa incapacità di pressare con la perenne paura di aprirsi e beccare il secondo.
    Gli ultimi 20′ bisognava avere le palle di sbilanciarsi x andare a rubare palla. Si poteva prendere il raddoppio ma almeno non avremmo avuto rimpianti di non averci provato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 mesi fa

      Si vero ma perdendo, in questo modo, abbiamo la giusta visione della squadra, siamo questo, pochezza a centrocampo e ali impresentabili in serie A.
      Perdendo e senza errori arbitrali, con una Juve sottotono e senza titolari, abbiamo dimostrato che questa squadra è da rifare, ci sono 6 o 7 elementi su cui investire (Belotti, Sirigu, Nkoulou, Falque e alcuni piú giovani), gli altri DEVONO andare VIA, sono inutili, scarsi e senza personalitá.
      Ovviamente sempre se si volessero inseguire degli obiettivi sportivi… se stiamo sempre a menarcela con il bilancio beh molinaro, burdisso, desilvestri, ecc sono ottimi per quello, di certo non vengono a chiederti un adeguamento e non ricevono offerte come un Darmian, Zappacosta, Glik

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 4 mesi fa

        Quindi dobbiamo ringraziare il mr per averci palesato la pochezza della squadra.
        Se una squadra non corre o non ha la forza mentale per provare ad aggredire è x colpa della pochezza dei giocatori.
        Ora è + chiaro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. LeoJunior - 4 mesi fa

    possiamo quanto meno salvare la memoria di un calcio che fu e non sarà mai più? chiamare derby queste partite è irrispettoso nei confronti di chi l’ha giocato e tifato veramente. Come si fa per i bei ricordi, meglio chiuderli gelosamente in un cassetto e non cercare di rincorrere squallidi surrogati. Ma veramente chi ha più di 35 anni, quindi ha visto derby veri, può permettere di confondere le due cose? L’hanno trasformata in una partita qualsiasi, anzi peggio. Ma secondo voi c’era mezzo giocatore in campo e qualcuno sulle tribune che pensasse di giocare LA PARTITA? zero assoluto. Prima finiva meglio era per tutti e si vede ormai da anni che è così. Un mezzo fallo in più, un gesto di nervosismo, rincorrere gli avversari per rubare palla, tifo che spinge verso l’impresa, tutti avanti per acciuffare il pareggio. Visto nulla di tutto questo. Amorfi e ridicoli per tutta la partita. Già scritta nel risultato, ma non per chissà quali trame nascoste, ma scritto nella testa dei nostri. Basta non fare brutte figure. Perdere 1-0 va benissimo e si ricomincia. Ma tutto questo è frutto di un calcio che ci hanno scippato. Simile ad uno spettacolo USA. VAR, telecamere, amicizia tra giocatori, grande rispetto, tifo asettico. ok, lo hanno voluto così? ok, ma allora non chiamiamo più derby queste partite ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. s.simone_183 - 4 mesi fa

    Noi tifosi granata siamo degli emeriti ed eterni illusi nel senso che ci gasiamo facilmente quando raggranelliamo dei punti per diverse partite con delle squadre più o meno al nostro livello mentre quando incontriamo una corazzata come la Juve ci sciogliamo come neve al sole. La verità è che ormai da moltissimi anni esiste una differenza abissale tra la Juve ed il Toro e l’attuale distacco di 29 punti, e chissà quanti altri in più saranno alla fine del campionato, ne è la lampante dimostrazione. Questo vuol dire che tra noi e la Juve, per essere realisti, c’è una differenza enorme a partire dal fatturato che conseguentemente si ripercuote sulla rosa e sugli attributi di ogni singolo giocatore a disposizione e, quindi, sui risultati. Molto spesso, sono i giornalisti che illudono i tifosi, sbagliando, con delle speranze di successo quasi impossibili da ottenere contro avversari super corazzati, per noi quasi invincibili ed al di fuori della logica realtà considerando le enormi differenze di cui sopra. Questo non vuole dire che bisogna essere perdenti in partenza ma se l’unica arma a nostra disposizione quale l’ardore ed il sano agonismo vengono meno principalmente a causa di una rosa molto modesta c’è veramente poco di cui lamentarsi perchè tutto è praticamente previsto e nella norma. Ai tempi dei Ferrini, Pulici, Graziani, Sala, ecc., che io ho avuto la gioia di gustarmi, si perdeva lo stesso ma i tifosi erano contenti perchè si lottava sputando l’ultima goccia di sangue fino alla fine della partita. Oggi, purtroppo, non è più così vuoi anche per mancanza di giocatori con alta professionalità e DNA da “TORO”. Nonostante ciò, sono eternamente fiducioso e confido, grazie alla bravura di Mazzarri, che prima o poi si riesca a mettere su una squadra che renda i tifosi sempre più orgogliosi di appartenere e sostenere la gloriosissima casacca granata. Purtroppo, ci vorrà del tempo, difficile da prevedere “quanto”, e continueremo a soffrire come sempre, anche se è molto dura.
    Ora e fino alla morte FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 4 mesi fa

      Scusa se ti correggo: ogni tanto capitava di perdere un derby, solo ogni tanto! E in campo vedevi ben altro spettacolo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13746076 - 4 mesi fa

    Mazzarri ha fatto un po quello che poteva e la squadra, nel bene e nel male lo ha seguito. Poi che alcuni giocatori abbiano reso poco e’ incontestabile… Amen i derby non sono più per noi. Adesso vediamo di non buttare quel che resta della stagione, sotto col Verona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ddavide69 - 4 mesi fa

    Secondo molti , la juvemerda è piu’ forte , allora tanto vale non giocare , diamo direttamente 2-0 a tavolino per loro ed evitiamo le imbarcate.

    RIDICOLI!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 mesi fa

      Poi quando il Sassuolo si scansa e ne prende 7 parlano di collusione!

      Ormai per le merde siamo 6 punti sicuri, senza sudare e senza infortuni (il ciccione praticamente si è fatto male da solo ieri), una scampagnata in Torino anziché a Vinovo.

      Pero´dovremmo essere contenti perché senza Cairo faremo derby con il Novara, non capiscono nemmeno quanto siano gli introiti della societá attuali rispetto a quelli di 12 anni fa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 4 mesi fa

    Ma per favore, han vinto per un episodio, se pareggiavamo, anche solo zero a zero era il miracolo di Mazzarri.

    Magari anche voi tutti giornalisti dovreste farvi un esame di coscienza sul come mai i derby sono diventati un macigno insormontabile, li caricate di menate per settimane.
    La Juve prende pochi goals, ne ha presi due con gli spurs, è stata un eccezione.
    Confido in Mazzarri, so che lui migliorera la prestazione della squadra al prossimo derby perché ha capito e imparato cos’è, non come i suoi predecessori.
    E soprattutto confido in WM per far sì che la sconfitta nel derby non diventi l’inizio di una crisi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. FVCG'59 - 4 mesi fa

    A completare la “gioia” di questo derby senti poi le parole di Mazzarri: ho visto un Grande Toro…
    Premesso che non sa e non ha mai neanche visto un Grande Toro, almeno non ci pigliare per i fondelli pure tu, visto che ci pensano già i gobbi.
    Si può benissimo perdere contro una corazzata senza pari come la juve ma c’è modo e modo: ieri erano anche piuttosto mal messi ma è bastata la grinta e determinazione, una volta patrimonio del Toro, per sconfiggere una banda di mammolette impresentabili.
    La colpa? Secondo il mio modestissimo parere è che il calcio italico è in mano ad una banda di mercenari, il cui unico scopo è di riempirsi il portafoglio.
    P.s.: scommettiamo che il prossimo scarto che finirà al toro sarà un certo Sturaro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. tric - 4 mesi fa

    Basta panchina per Ljajic!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. simenem71 - 4 mesi fa

    Io per la prima volta ho visto la panchina della Juve in ansia fino alla fine, perché è vero che abbiamo creato pochissimo, ma come c’è scappato per loro il golletto poteva scappato per noi, e lo sapevano. abbiamo concesso quasi niente ad una squadra che vince da 6 anni lo scudetto, e che come qualcuno ha già detto è troppo più forte di noi, come di quasi tutte le altre in Italia (il Napoli capolista le ha prese anche lui….). a me non siamo dispiaciuti: accorti tatticamente, a centrocampo abbiamo tenuto. poi ci manca qualcuno l davanti che bbia quel guizzo che ieri da loro ha visto Bernardeschi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Non so dove hai visto apprensione nelle panchina bianconera xke in tv non l’ho vista.
      Se un tiro in 90′ crea apprensione chissà cosa hanno provato col tottenham

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. drino-san - 4 mesi fa

    Non direi proprio che la palla scottava tra i piedi dei nostri. Più di una volta siamo usciti dal pressing sulla nostra trequarti con fraseggi bassi in mezzo agli avversari. Non capisco il tono polemico per il terzo derby perso in stagione, verissimo, ma anche per quello di gran lunga giocato meglio. L’unico vero errore lo hanno fatto Belotti e Obi nell’azione del potenziale colpaccio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13718135 - 4 mesi fa

    l’articolo e’ chiaramente scritto da un nostalgico sinisiano, che, nonostante il mestiere che fa, di calcio capisce nulla. L’unico modo x affrontare la Juve senza uscirne con le ossa rotte come tanto piaceva allo stratega serbo era giocare cosi. il risultato e’ stato che si, abbiamo perso, ma per la prima volta, ce la siamo giocata senza isterismi senza a eepulsioni. Poi dovremmo avere il coraggio di ammettere che loro sono troppo piu forti. perdono tutti o no. Il giornalista se ne faccia una ragione. Il fenomeno serbo non c’e’ piu’… amen

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Ah come godo : non ne sono uscito con le ossa rotte : punti ZERO!

      La verità è che se non ci provi con questa juvemerda che negli ultimi minuti non ne aveva piu’ come col tottenham non vincerai MAI!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Serafino - 4 mesi fa

        PERCHè NON AMMETTERE CHE MAZZARRI HA SBAGLIATO A TENERE IN PANCHINA IL SERBO TUTTI I DIFETTI LI RISCONTRATE IN LUI MA è L’UNICO CHE DA DEL TU ALLA PALLA. SE RISVEGLIASSE FERRINI PER CHI LA VISTO GIOCARE SI VERGOGNEREBBE A VEDERE GIOCARE IL TORO DI IERI, SENZA GRINTA E SENZA GIOCO ANCHE SALA E SANTIN LO HANNO AMMESSO SEPPUR NON CRITICANDO MAZZARRI CHDE IL SERBO ERA DA BUTTARE DENTRO. NE HO VISTI PARECCHI DI DERBY MA GIOCATORI CAGASOTTO C OME QUELLI IN CAMPO IERI POCHI. ANCHE CON QUESTO ALLENATORE VORREI SBAGLIARMI NON ANDREMO LONTANO. SPERIAQMO BENE E SEMPRE FORZA TORO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Serafino - 4 mesi fa

        PERCHè NON AMMETTERE CHE MAZZARRI HA SBAGLIATO A TENERE IN PANCHINA IL SERBO TUTTI I DIFETTI LI RISCONTRATE IN LUI MA è L’UNICO CHE DA DEL TU ALLA PALLA. SE RISVEGLIASSE FERRINI PER CHI LA VISTO GIOCARE SI VERGOGNEREBBE A VEDERE GIOCARE IL TORO DI IERI, SENZA GRINTA E SENZA GIOCO ANCHE SALA E SANTIN LO HANNO AMMESSO SEPPUR NON CRITICANDO MAZZARRI CHDE IL SERBO ERA DA BUTTARE DENTRO. NE HO VISTI PARECCHI DI DERBY MA GIOCATORI CAGASOTTO C OME QUELLI IN CAMPO IERI POCHI. ANCHE CON QUESTO ALLENATORE VORREI SBAGLIARMI NON ANDREMO LONTANO. SPERIAQMO BENE E SEMPRE FORZA TORO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy