Un Toro travolgente conclude il campionato con una raffica di gol

Un Toro travolgente conclude il campionato con una raffica di gol

L’editoriale di Gino Strippoli / I granata con grinta vincono tra gli applausi

1 Commento

Il Toro travolge il Sassuolo sotterrandolo sotto una cinquina di gol. Una vittoria voluta con grinta e meritata, anche se nel primo tempo il Sassuolo ha messo più di una volta i granata in difficoltà. Hart in più occasioni si é dovuto infatti superare sui tiri dei ragazzi di Di Francesco. Poi nel secondo tempo il Toro ha ingranato la marcia giusta, quella che ti dà il valore aggiunto con le reti sono fioccate velocemente. É arrivato anche il primo gol in Serie A di Boye, ottima la sua prova, e di De Silvestri, la sua migliore partita in granata, poi la rete di un grande Baselli uomo sempre più a tutto campo e padrone del centrocampo granata.

TURIN, ITALY – MAY 28: (L-R) Iago Falque of FC Torino celebrates his first goal with Lucas Boye of FC Torino during the Serie A match between FC Torino and US Sassuolo at Stadio Olimpico di Torino on May 28, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Nella cinquina si sono inseriti anche Falque, dopo un contropiede solitario e concluso meritatamente in rete, e Andrea Belotti. É stata premiata la sua testardaggine con un bel gol il suo 26° di una grande stagione. Durante la partita ha sfornato assist per i compagni (vedi il gol di Baselli n.d.r) e passaggi illuminanti che invece non sono stati sfruttati. Adesso il campionato va in vacanza ed é già tempo di calciomercato. I tifosi si aspettano che la società rinforzi la squadra, così recitava uno striscione esposto in Maratona: “una stagione in chiaroscuro servono investimenti per il futuro”. Sicuramente ci sarà da rivedere la linea difensiva che anche ieri non é stata impeccabile, mentre il centrocampo a tre ha tenuto meglio il campo dando più possibilità agli attaccanti di andare in rete. Il Toro esce tra gli applausi di tutto lo Stadio Grande Torino, ed é la migliore risposta per il futuro. Un nono posto condito da 71 reti fatte e 66 subite. Queste ultime troppe per una squadra che vuole andare in Europa. L’attacco c’é, adesso la parola passa alla difesa in vista del prossimo anno.

1 commenti

1 commenti

  1. saettadallimite - 7 mesi fa

    Parole sante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy