Toro, contro l’Udinese i tifosi vogliono la vittoria e il bel gioco

Toro, contro l’Udinese i tifosi vogliono la vittoria e il bel gioco

L’ editoriale di Gino Strippoli / Dopo lo scialbo pareggio contro la Spal i granata devono vincere e convincere

di Gino Strippoli

Oggi il Toro contro l’ Udinese allenata dall’ ex granata Davide Nicola, entrato nella storia del Torino per il suo gol che diede la vittoria e la Serie A nella sfida contro il Mantova, deve vincere e convincere con il bel gioco. I tifosi vogliono divertirsi ed è da molto tempo che non lo fanno. Un bel dilemma far divertire con il Toro visto sin’ora. E’ ora di dire basta alle vittorie striminzite o sofferte fino all’ultimo minuto, già viste contro il Genoa, il Parma, la Spal o lo stesso Frosinone, ovvero tutte squadre alla portata del Toro e di certo inferiori a livello tecnico. Siamo nel girone di ritorno e quindi si dovrebbe sperare in un cambio di marcia, cosa che in realtà non si è vista eccezion fatta per la partita contro l ‘ Inter e in parte nella rimonta poi vanificata contro la Roma.
La partita contro la Spal è stata di una desolazione disarmante per tutti i tifosi accorsi – erano più di mille – a Ferrara, ma non per coloro che hanno seguito la gara via televisione. Davvero un brutto Toro, senza coraggio!
Il Toro non gioca bene, non ha azioni che facciano portare il sorriso ai suoi tifosi e soprattutto non fa i risultati da tutti attesi per portarsi nelle posizioni che possono regalare speranze europee. Sembra davvero un discorso chiuso visto che lì davanti iniziano a viaggiare forti.
Oggi la mediana granata ritroverà Meité e Baselli dal primo minuto al fianco di Rincon, quest’ ultimo una delle piacevoli sorprese della stagione. Questo centrocampo si spera possa portare più vivacità per la manovra d’ attacco che possa essere pungente.
Davvero troppo pochi i gol messi a segno dai granata in questo campionato. D’altronde se nessun giocatore per capacità tecniche è in grado di accendere la miccia per bomber Belotti e per Falque stesso, diventa poi difficile inventarsi qualcosa che porti al gol.
Già, Falque, ritorna dopo due giornate di panchina; lui non è sicuramente un fantasista ma un buon attaccante che sa vedere la porta ma non è nemmeno una seconda punta. Lo spagnolo come ha dimostrato nei due precedenti campionati si esalta quando vive la corsia destra per accentrarsi e andare al tiro o quando riesce a incunearsi in dribbling verso l’ area, ma non può essere il sostegno di Belotti.
Il suo ritorno può comunque far solo bene al Toro e alla fase di attacco granata.  Il suo compagno di reparto capitan Belotti dal punto di vista della voglia e della caparbietà sta facendo un grande campionato ma si sta snaturando in un lavoro che non gli compete per nulla. Lui è un bomber e deve ritornare al centro dell’ area. Mazzarri deve cercare la giusta soluzione è non più pretendere un Belotti a tutto campo.
In difesa con il rientro di Djidji per l’ allenatore granata vista la squalifica dì Nkoulou si tratterà di decidere chi farà il centrale di difesa e chi ai suoi fianchi se Izzo, Moretti e lo stesso Djidji. Un reparto, quello della retroguardia granata, che comprende Sirigu, di livello europeo, che da sempre garanzie, anche perché se non fosse stato così questo Toro oggi sarebbe a lottare per non retrocedere,la dura realtà è questa !
Il Torino oggi è questo, una squadra che sa difendersi bene sia a centrocampo che nella propria area ma che non ha la capacità di costruire azioni ficcanti.
Questo pomeriggio i ragazzi granata hanno la possibilità, viste le carenze tecniche avversarie, di far tornare il sorriso ai propri tifosi. Lottare con grinta su ogni pallone e pressare alto sin dall’ inizio, rubando palloni e cercare di andare in gol più volte. Solo così i tifosi potranno tornare a sorridere perché ad oggi i commenti solo i soliti :” tanto al solito arriveremo tra il 9 e il 10 posto” . Vediamo se i calciatori granata sapranno far cambiare idea ai coloro che amano questa maglia da sempre.

14 Commenta qui
  1. user-13967438 - 2 mesi fa

    Il problema del bel gioco è sbagliato come approccio.
    Non serve necessariamente esprimere bel gioco, il problema è l’assenza toutcourt di idee di gioco.
    Mai visto una squadra che è più in difficoltà quando fa possesso palla rispetto a quando difende: più o meno quando si ha il pallone non sappiamo che dovremmo giocarci a calcio.
    Manca proprio il concetto di gioco, non quello di bel gioco che è una finezza estetica consequenziale.
    Alla lunga, purtroppo, il non gioco è controproducente perché o con estremo cinismo butti dentro il mezzo pallone sporco che capita casualmente in una partita, o altrimenti chi crea 9/10 occasioni in una partita ti batte 8 volte, una sculi il pareggio e una misteriosamente la vinci.
    Ma affidarsi, come sembra fare il nostro teoretico della cartina gommata, alle eccezioni dei grandi numeri è un esercizio sfiancante, perché ogni volta devi accendere mazzi di ceri a sante trinità e sistemi teologici collocati a riposo.

    P.s. Più tardi sistemo il nome, promesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ebarberis197_2957130 - 2 mesi fa

      Oggi mi accontento della vittoria, quella oggi non deve e non può mancare…Mazzari ha esaurito qualsiasi alibi ormai da tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tristan148 - 2 mesi fa

    Con questo gioco anche se oggi prendiamo 3 punti a cosa servono? Ad allungare l’agonia della speranza di andare in Europa….Bisogna guardarle le partite…non abbiamo uno straccio di gioco solo palla lunga a sperare in Belotti (che tra l’altro fa tutto tranne il centravanti)…poi se il nostro miglior giocatore per tecnica e inventiva (Iago) lo metti in panchina o quando lo fai giocare fa tutto meno che il suo ruolo cosa vuoi pretendere…la triste verità è che il nostro allenatore è bollito da un pezzo e noi siamo ancora qui a giustificare certe prestazioni del Torino….ma per piacere…..SEMPRE FORZA TORO ma di WM basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      Il problema è ancora maggiore: metti che per un insieme di circostanze vai in Europa, ma che ci vai a fare? Non che ci sia pericolo, se non ci vuoi andare è evidente che non ci arriverai, ma metti ne squalificano 4 davanti a te e poi? Io non dico che devi andare per vincere, ma fare una decente figura, tipo Atalanta, Udinese ecc. Se non hai uno straccio di gioco, i ruoli coperti e non un’accozzaglia di difensori schierati random e già sei penoso sui campi italiani, è il caso di andare a proporre sto schifo pure all’estero ed in eurovisione? Piuttosto mi rivedo la squadra che è arrivata ad un soffio dal vincere la Uefa, pure la primavera, che non questo insulto al calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antoniogranata76 - 2 mesi fa

    Io sarei già contento della vittoria,vincere risolve tanti problemi,di sicuro non ne crea

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 2 mesi fa

    Conta solo vincere oggi. Niente altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fantomen - 2 mesi fa

    Quante squadre vincono con un bel gioco tutte le partite…….se aveste visto Frosinone lazio o Cagliari Atalanta…..per citare 2 partite di squadre che giocano bene e ottengono risultati…..dovreste ammettere che sono state due partite terribili peggio di Spal toro , anzi Atalanta e Lazio hanno rischiato di perdere più che di pareggiare…….ma i 2 goal avvenuti unobda un difensore e uno su rigore così è così hanno fatto il risultato……ma i tifosi contenti hanno goduto per la vittoria……noi no vogliamo la squadra con le palle fisica che meni come pasquale bruno il gioco del Barcellona e i risultati del Real Madrid…….abbiamo giocato male 3/4 partite fino ad ora non abbiamo raccolto quello che meritavamo ed ora per mettere un po’ di tutti contro tutti chiediamo di vincere con un bel gioco ……in certe fasi del campionato servirebbe solo vincere e in altre si può costruire un bel gioco……che per l’atto abbiamo già dimostrato di avere …….e oggi basterebbe solo vincere ……smettiamo di non essere mai contenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 mesi fa

      Solo nella tua testa sono state peggiori di quello a cui abbiamo assistito a Ferrara con un fallo fischiato ogni minuto e 50″.
      Uno schifo senza eguali!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. patricio.hernandez - 2 mesi fa

        non si puo paragonare le partite di lazio e atalanta con il toro dai….. intanto perche loro vincono e tu no e gia’ questo fa la differenza poi perche sono squadre che notoriamente fanno bene e divertono il loro pubblico mentre questo torello nn è per niente divertente..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bergen - 2 mesi fa

      Guarda che nessuno chiede 6 goal e la ginga.
      Ma fare due tiri in porta in tutta la partita contro la Spal è un dato difficilmente interpretabile.
      È un fatto che questa squadra manca di equilibri, non produce gioco apprezzabile dalla metà campo in avanti e, cosa assai più grave, è prigioniera di logiche che stanno penalizzando in termini di rendimento e prestazione individuale anche gli elementi più virtuosi della rosa.
      I risultati sono oggettivi. Sarà anche colpa del VAR ma non è che gli arbitri siano tanto più generosi con le altre della stessa fascia.
      La ricerca di alibi (inaccettabile per un professionista STRApagato) è sintomo di (scarso spessore e) nervosismo. Un altro temibile nemico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 2 mesi fa

        È dalla prima giornata che ad ogni conferenza stampa, sistematicamente, frigna.
        Mai una assunzione di responsabilità, MAI!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 2 mesi fa

    Personalmente sacrificherei uno tra Meite e Baselli x il più estroso Berenguer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    Inutile sperare nel bel gioco,difficile costruire un bel palazzo se assumi solo una squadra di demolitori, occorre anche qualche fine artigiano….
    Perciò poche storie, fondamentale è fare 3 punti……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Sinceramente oggi conta solo vincere.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy