Toro, col Genoa gara da giocare senza pensieri. Ma senza fare brutte figure…

Toro, col Genoa gara da giocare senza pensieri. Ma senza fare brutte figure…

Lavagna Tattica / Il pensiero del nostro Lello Vernacchia

di Lello Vernacchia

Il Toro si affaccia all’ultimo atto del suo campionato, e mi dispiace che non ci sia Ljajic: per chudere bene in questo campionato ci vorrebbe una vittoria e la sua qualità sarebbe stata importante. Non sarà facile a Marassi, il Genoa gioca in casa e avrà voglia di fare bene, so che anche a loro mancano due o tre giocatori. Non ci sarà probabilmente quella cattiveria agonistica visto che siamo all’ultima giornata, ma sarà secondo me una partita piacevole. Ci sono i tre punti in palio, ma in questo momento gli animi saranno tranquilli.

Il fatto di poter giocare a viso aperto sarà un vantaggio per lo spettacolo, come dovrebbe sempre essere. In Inghilterra è sempre così, anche in Spagna – non solo all’ultima giornata. Una cosa che il pubblico sicuramente apprezza. A perdere ovviamente non ci sta nessuno, ma non ci saranno difensivismi ad oltranza. Berenguer può meritarsi una chance, è un giocatore che si adatta anche a fare l’esterno, e visto che ha fatto bene contro la Spal meriterebbe un’occasione. Penso che Mazzarri debba dargli la possibilità, per valutarlo ancora. In questa partita Mazzarri ha l’ultima occasione per vedere chi confermare e chi non confermare, come da leitmotiv delle ultime partite, per poi dare a Cairo le indicazione per la prossima stagione.

Quella che sta finendo, invece, è stata sicuramente un annata non eccezionale, ma il calcio è anche questo. Diciamo che la posizione di Mazzarri in questo momento è quella di valutare chi dovrà essere riconfermato e chi no. E poi la società dovrà fare il suo seguendo le direttive dell’allenatore. L’obiettivo dovrà essere quello di cercare di partire con il desiderio europeo per centrarlo concretamente: l’Atalanta è due anni d fila che va in Europa e non mi pare che le risorse economiche loro siano così superiori a quelle del Toro. La piazza di Torino meriterebbe qualcosa di più appetitoso.

Tornando alla partita di domani, sarà una gara molto importante per Niang, visto che Belotti è convocato ma non al meglio. E’ evidente che da punta il senegalese ha fatto bene in passato, e ha le qualità per farlo anche domani. A sinistra non riesce ad esprimersi al meglio, perché secondo me lui è una prima punta. Sarà un occasione d’oro, da non sbagliare. Poi dopo si vedrà che cosa fare sul mercato, anche in base a cosa deciderà di fare Belotti. Contro il Genoa, ad ogni modo, è una partita da giocare senza pensieri, ma senza fare brutte figure: una gara tosta da indirizzare subito.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy