Tanto la colpa è sempre dell’allenatore

Tanto la colpa è sempre dell’allenatore

Il Granata della Porta Accanto / Mihajlovic sfiduciato dal mondo granata sebbene abbia attenuanti. E colpe quantomeno da dividere con chi sta al timone da più tempo di lui

57 commenti

Non sarò il difensore d’ufficio di nessuno perché non c’è nessuno da difendere: la sentenza è già stata emessa e la grandissima maggioranza dei tifosi granata ha già decretato la sua condanna nei confronti di Sinisa Mihajlovic. L’allenatore serbo guiderà il Torino sicuramente contro il Cagliari, poi, risultato e/o prestazione permettendo rischia di chiudere a San Siro (ironia della sorte…) la sua avventura granata. Solo una duplice prova d’orgoglio della squadra potrebbe convincere l’ambiente a restituire un po’ di fiducia all’attuale conduzione tecnica. Ma, si sa, il vento di cambiamento spira sempre forte e il pregiudizio difficilmente farà cambiare idea a molti. Esimi ed illustri tifosi come Mario Giordano si sono schierati apertamente per un cambio: non discuto le loro motivazioni perché hanno parecchio fondamento, occorre ammetterlo.

LEGGI: Toro, Miha e quell’amore compromesso: l’89% dei tifosi non crede più nel tecnico

Mihajlovic sta sbagliando molto, soprattutto nella gestione tattica della squadra, ma personalmente non apprezzo i modi e i tempi di queste prese di posizione. Il Toro ha una pessima classifica, verissimo, sta perdendo preziosissimi punti nella corsa all’Europa, verissimo, avrà un calendario difficile fino a Natale, verissimo, ha perso mordente e mentalità, verissimo, ma ha delle attenuanti. In primis un numero incredibile di infortuni seri che stanno tenendo lontani dalla convocazione, alternativamente o insieme, giocatori importanti. Inutile farne il lunghissimo elenco. Prendiamo Baselli. L’infortunio patito sul finire della preparazione ne sta inficiando le prestazioni: il finale di campionato dell’anno scorso ci aveva fatto scoprire un giocatore finalmente completo, interditore e fine costruttore. Da quando è rientrato, a parte la gara col Sassuolo, Baselli non si è ancora espresso a quei livelli, e questo è sotto gli occhi di tutti: da valore aggiunto dell’ultima parte di campionato a giocatore in difficoltà nella mediana a due. Evidente esempio, quindi, di come un infortunio possa pregiudicare il rendimento non solo del giocatore ma anche di tutta la squadra.

Vogliamo parlare di De Silvestri? Tutti lo vorrebbero fuori, ma ci si dimentica che Ansaldi non appena ha fatto capire a tutti che è di livello superiore si è fermato per un problema muscolare ed ha saltato le ultime partite. Stesso discorso per Barreca con Molinaro (e domenica sarà pure squalificato per quell’assurdo rosso preso a Firenze). Lo stesso Boye’ che tutti considerano talentuoso (me compreso) sta lentamente tornando ai suoi livelli perché, neanche a dirlo, pure lui è stato fuori un mese abbondante per un brutto infortunio a inizio campionato. Se Boye’ fosse stato al top probabilmente Niang avrebbe giocato meno, sebbene penso che proprio la gestione di Niang sia una delle colpe più evidenti di Mihajlović. Lyanco poi batte tutti per sfortuna: fuori per le tonsille in precampionato, fuori per i legamenti della caviglia quando, dopo il derby, sembrava essere diventato l’astro nascente. Oppure come non citare Obi che tutti aveva illuso le prime tre giornate dimostrando di essere, quando sano, un elemento adattissimo alla mediana a due del 4-2-3-1. Alla fine della fiera, Mihajlovic ha di fatto giocato sempre monco di qualche elemento fondamentale per equilibrio o accettabile stato di forma.

LEGGI: Giacomo Ferri: “Esonero di Miha? Io non ci credo, Cairo non l’ha mai detto”

Allora se è vero che nel calcio è l’allenatore a pagare per tutti, bisognerebbe essere onesti e riconoscere che parte di queste colpe quantomeno le condivide con la società per il mercato incompleto, terminato con un saldo attivo mostruoso. Non era forse necessario comprare un centrocampista in più con le caratteristiche di un Donsah, per esempio? Oppure non era opportuno forse avere un vice Belotti un po’ più affidabile come rendimento dell’acerbissimo Sadiq? La si giri come si vuole ma è del tutto evidente che non si sono voluti fare ulteriori investimenti, pur potendo, dimenticando che una squadra ambiziosa non teme di dover fare accomodare in panchina alternative forti. Poi certo è molto più facile sparare sul pianista che prendersela con chi in dodici anni non riesce, non vuole o non può alzare davvero l’asticella. Tanto la colpa sarà sempre dell’allenatore, dei suoi pretoriani, dell’ambiente ostile o dei media. Ma quasi mai di chi realmente muove i fili del Torino…


Da tempo opinionista di tvvarna, do voce al tifoso della porta accanto che c’è in ognuno di noi. Laureato in Economia, scrivere è sempre stata la mia passione anche se non è mai diventato il mio lavoro. Tifoso del Toro fino al midollo, ottimista ad oltranza, nella vita meglio un tackle di un colpo di tacco. Motto: non è finita finché non è finita.

57 commenti

57 commenti

  1. Luke90 - 4 settimane fa

    Detto che fu lui a dire che se le cose non sarebbero andate bene la responsabilità era solo sua. Parole di Miha.
    Non sono molto d’accordo. Ok gli infortuni ma davvero Crotone, Verona, Benevento, Udinese, Bologna hanno una rosa migliore della nostra?
    Il 415 introdotto per vincere …
    Il 4231 che si reso insensato e sta penalizzando i nostri giocatori eppure persevera con ostinazione ..
    Investimenti: ma che cos’è Niang .. e chi lo ha voluto
    Ma davvero con questi modulo un giocatore (e un procuratore) sano di mente sarebbe venuto a far da riserva s Belotti quando a causa dello stesso modulo Benassi, aldilà dell’opinione, ha preferito andarsene ed altri meditano di andarsene.
    Ma davvero un altro attaccante in queste condizioni avrebbe fatto meglio di Belotti.
    Giocare col Napoli come giocheresti col Crotone…(tanto ormai cambia nulla) .. suvvia …
    Eppoi il Toro doveva seguire in certo percorso e Miha lo ha abbandonato ed è questo il danno più grave, più serio … buttati 7 anni …

    E su Niang ed è qui che non sono d’accordo con l’articolo: nel derby ha scelto di far uscire Falque e tenere in campo il fantasma…
    cosa significa questo, che cosa ha voluto comunicate a noi e alla squadra.

    Scelte sue…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 4 settimane fa

      D’ACCORDO CON TE AL 100% E SOPRATTUTTO CON QUESTO MISTER BUTTATI ALL’ARIA 7 ANNI DI LAVORO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Scott - 4 settimane fa

    Donsah non sarebbe stato il centrocampista in più, avrebbe sostituito Acquah con il realizzo di una valenza. Ecco perché siamo nella merda, con tutte le colpe di Sinisa rispetto a Niang e Lollo, ci mancherebbe. Ma non si Fanno le nozze con i fichi secchi, siamo fermi alla dichiarazione presidenziale “siamo a posto con Sadiq per l’EL” di qualche giorno fa. La pesca dei miracoli non sempre riesce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dennislaw - 4 settimane fa

    condivido l’idea che Miha non può essere l’unico “capro espiatorio” ( come per altro ho già scrtto su un’altra pagina di Toro news) e spero che il Torino faccia punti nelle prossime due partite. Ma gli errori tecnici del mister e la mancanza di capacità strategiche nel cambiare modulo ( vedi invece Allegri), gli errori nei cambi, nella scelta di alcuni uomini ( Niang in primis) sono evidenti, Per fare una squadra di seconda fascia occorre un allenatore migliore,ma anche uno staff dirigenziale ( che non vuol dire tanto il Presidente) di più alto livello. Si comprano troppi brocchi, si lasciano partire giocatori migliori di quelli acquistati (parlo in primis di Immobile e Quagliarella ) anche tenendo conto che fare valenze è utile se poi vengono almeno in parte investite con intelligenza. Insomma segnali che qualcosa non funziona a dovere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mister - 4 settimane fa

    Continuate a difenderlo bravi,ma cosa vedete.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 4 settimane fa

      Infatti. Hai ragione. Quelli che vogliono la conferma di Miha non vogliono il bene del TORO. Qui si gioca sulla pelle del TORO. Anzi si attende il cadavere del TORO. Io non posso e non voglio accettarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. kiskay.vide_770 - 4 settimane fa

    Premesso che Miha non è il miglior allenatore che io abbia visto. Faccio un breve elenco:
    1 Con tutti gli infortuni patiti questo inizio di campionato quanti allenatori avrebbero fatto meglio?
    2 Errori individuali in serie (mani di Molinaro, Sirigu sulla punizione della Roma, evidenti errori in attacco, a rotazione sbagli vari di ogni giocatore)
    3 Giocatori sicuramente buoni ma che arrivano da annate che sono fermi (Rincon, Ansaldi, Nkolou) giocatori sopravvalutati (Sirigu notare che le squadre che giocano contro di noi tendono a fare cross tutti nell’area piccola tanto non esce mai) Molinaro, De Silvestri che obbiettivamente sono riserve in campo come titolari, acquisti (fino ad ora sbagliati) Brenguer, Niang, Sadiq.

    Detto questo vi domando con un altro allenatore secondo voi si farebbe meglio?
    Purtroppo penso di no ed è questo quello che mi preoccupa di più perchè se fossi sicuro che la colpa è di Miha lo cambierei subito ma, ripeto, la mia paura è che questa squadra sia troppo alterna come prestazioni individuali dei giocatori quindi la speranza è che riescano a trovare una continuità di prestazioni in dipendentemente dall’allenatore.
    FORZA TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. toro_78 - 4 settimane fa

      E’ vero, sicuramente errori individuali hanno pesato non poco fino a questo punto, ma credo che sia anche colpa dell’allenatore se un giocatore non rende al meglio perchè mentalmente non è tranquillo o a suo agio (il mani di Molinaro è forse l’esempio più evidente). Inoltre è vero che come dici tu gli errori individuali pesano, ma il mani di Molinaro con il Verona è arrivato dopo che su quella fascia abbiamo patito per tutta la partita senza che Mihajlovic facesse alcunchè ed è fuor di dubbio che il Verona in quella partita non ha rubato nulla visto che era arrivato al tiro ben più di noi anche in 11 vs 11. Con la Roma è forse vero che con un Sirigu più attento (e un De Silvestri più furbo) si poteva portare a casa almeno 1 punto, ma il gioco in quella partita tu lo hai visto? Sarebbe stato importante per classifica e morale quel punticino, ma allo stesso tempo non avrebbe cambiato nulla della mia valutazione sul gioco inesistente della squadra, un gioco che latita sia con Belotti (vedi Benevento per fare 1 solo esempio) sia con Sadiq o altri. Per cui verissimo gli infortuni pesano ma ci sono limiti nella gestione tattica della squadra e temo anche nella gestione dello spogliatoio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 4 settimane fa

      Con un Allenatore con la A maiuscola eccome se ho la certezza che si faccia meglio. Gasperini, Giampaolo, Inzaghi, Pioli allenano squadre che OGNI anno vengono smantellate dai loro Presidenti. Ma riescono a trovare sempre la quadratura delle loro squadre. Sono dati certi ed inconfutabili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 4 settimane fa

        Aggiungo che non hanno mecenati né sceicchi ne Cinesi come Presidenti. Hanno ALLENATORI CAPACI. Noi purtroppo un INCAPACE. Game over Miha.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CHC Bull - 4 settimane fa

    Se la filosofia di gioco è che non importa quanti reti subisci l’importante è farne sempre una più degli avversari e quindi fai campagna acquisti guardando prevalentemente agli attaccanti, non ti puoi lamentare se a campionato in corso ti trovi scoperto negli altri reparti. E comunque puoi anche far buon viso a cattiva sorte e cambiare modulo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CHC Bull - 4 settimane fa

    Se la filosofia di gioco è che non importa quanti reti su subiscono l’importante è farne sempre una più degli avversari e

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. sysma_558 - 4 settimane fa

    Pur rispettando l’opinione dell’autore penso che le motivazioni possibili di questo articolo siano solo due :
    A) Cercare di difendere l’indifendibile, oppure B) non vedere chiaramente la realta.
    Sono d’accordissimo solo sugli errori di campagna acquisti ma sono convinto che anche li ci sia lo zampino del mister e ti faccio un paio di appunti / domande .

    VICE BELOTTI / SADIQ è vero che la scommessa per ora si rivela non vincente ma noi il vice lo avevamo gia in casa e chi è che lo ha massacrato a botte di scaldabagni ??!!! Sadiq è stato preso anche perchè c’è NIANG (VOLUTO DA MIHA!!!) che può fare le sue veci!!!!

    CENTROCAMPO / DONSAH chi che durante tutte le interviste in fase di calcio mercato ha richiesto sempre l’esterno NIANG ???!!! E non ha mai pianto per un altro mediano forte di fisico e con il piede buono ????!!!!

    IL PIU’ GRANDE ERRORE DELLA SOCIETA’ E’ STATO AVER DATO TROPPO RETTA ANCHE IN CAMPAGNA ACQUISTI A QUESTO SIGNORE. Si doveva operarere più radicalmente sul centrocampo più radicalmente (es. OBI sono tre anni di infortuni cosa lo tieni ancora a fare se non come riserva??????) e prendere anche due terzini di livello superiore da subito anche quando ancora c’era Zappa.

    DISCORSO BASELLI : non sono assolutamente d’accordo su quello che dici da quando è rientrato a sempre fatto il massimo possibile (IN UN RUOLO CHE LO STA UCCIDENDO CON UNA PROFESSIONALITA ESEMPLARE) ed è sempre tra i migliori in campo sia come atteggiamento che come qualità di gioco (MA NON PUOI TRASFORMARLO IN UN QUALCOSA CHE IL FISICO NON GLI PERMETTE).

    INFORTUNI / MISTER : è vero gli infortuni e soprattutto la sfiga ci perseguitano sempre ma il mister allora a cosa serve ??? SE SEI IN GRANDE EMERGENZA E NON PRENDI PROVVEDIMENTI E CONTINUI A GIOCARE IN UN MODO SBILANCIATO ANCHE SAPENDO CHE I TUOI SARANNO IN DIFFICOLTA’ MA CHE KAXXO DI MISTER SEI. Ma vi siete resi conto che nel derby abbiamo giocato in 10 da subito perché per presunzione ha voluto giocare con NIANG INESISTENTE !!!!

    Allora non prendiamo gli infortuni come uno scudo per mascherare le mancanze del mister e per coprire le sue scelte scriteriate o la testardaggine su un modulo che non ci possiamo permettere!!!!

    PREPARAZIONE ATLETICA : a me personalmente sembra sbagliata alla grande (tutti corrono più di noi) , ma voglio credere che sia stata impostata per essere freschi e tosti a primavera (quando tutti dicono che si decino i campionati); ma allora se fosse così, e lo staff ne è consapevole, A MAGGIOR RAGIONE non puoì continuare con questo assetto tattico!!!!!

    NERVOSISMO IN CAMPO / SPOGLIATOIO : nelle ultime partite vedo nervosismo in campo, giocatori che fanno gesti di insofferenza agli errori dei compagni, mancanza di sostegno del gruppo verso il singolo in difficoltà.
    Forse è la squadra per prima che non crede più nel mister e non ci mette più l’anima (e quindi corrono meno degli avversari)!!!

    E adesso non facciamo caxxate forzando il rientro del GALLO per cercare di salvare il sedere di questo signore, tanto se vediamo le statistiche dalla scorsa stagione dal cambio modulo Belotti a segnato molto molto meno e quindi lui da solo non può salvare nessuno!!!! Anzi lo svalutiamo.

    per quest’anno se non lo mandiamo a casa ci rimane solo………”io speriamo che me la cavo”!!!!

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. toro_78 - 4 settimane fa

      Lucidissima analisi che condivido in pieno. Le colpe sono prima di tutto dell’allenatore che ha imposto un modulo che non funziona (lo si sapeva già dalle ultime partite dell’anno scorso), non si è minimamente adattato alle situazioni contingenti (infortuni, avversari, rosa a disposizione) e ha bruciato elementi che sinceramente pur non essendo fenomeni potevano tornare utili (Benassi e Maxi, che comunque va detto non si comportava da professionista da 2 anni per cui ci sta anche salutarlo…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. leo1970 - 4 settimane fa

    Stavolta sono in totale disaccordo: perchè se è vero che ci sono stati infortuni in quantità industriale (qualche dubbio sul tipo di allenamento è piu che lecito), è anche vero che questo torello non ha alcuna organizzazione di gioco, non ha alcuna identità tattica. L’organizzazione – almeno abbozzata -, se c’è, si dovrebbe vedere anche mettendo in campo 11 rincalzi. Da questo punto di vista siamo una nullità. E lo stesso da un punto di vista atletico, visto che siamo una delle squadre che corre di meno.
    Quindi: zero gioco, zero corsa. Queste sono le principali responsabilità che imputo al mister. Siccome si tratta di aspetti fondamentali e siccome penso non sia in grado di cambiare registro, penso sia urgente che tolga il disturbo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 4 settimane fa

      Comunque sia noi siamo è resteremo il TORO, non il torello

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. stto1962 - 4 settimane fa

    Vogliamo dirlo che la preparazione atletica non funziona è che gli altri corrono il doppio? Vogliamo dirlo che quando ti mancano elementi importanti fai fuoco con la legn che c’è ed adatti gli uomini al modulo a loro più confacente? Vogliamo dirlo che la campagna acquisti non deve essere attendista ma mirare alle necessità primarie? Fate un bel mix di questi ragionamenti e vi spiegherete la nostra mediocrità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. FVCG'59 - 4 settimane fa

    Chi guadagna queste cifre non ha bisogno di scuse ma deve solo dimostrare di meritarle, quindi nessuna scusa.
    Gli infortunati li hanno tutti ma devi saperti costruire le alternative nella rosa, che devi saper gestire, stimolare ma mai umiliare; che varianti tattiche/di modulo ha il Toro al mono schema si qui applicato? Chi non capisce/ammette i propri sbagli, per presunzione e cocciutaggine, non è all’altezza di gestire una Squadra; chi parla a vanvera nelle interviste e, soprattutto, dice bestialità come quella di Anna Frank, dev’essere immediatamente rimosso da un ruolo che è anche pubblico,oltre che tecnico (e su questo la Società ha grosse responsabilità): via subito quindi, prima che sia troppo tardi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. giancasortor - 4 settimane fa

    Sono d’accordo con te solo per quanto riguarda il fattore sfortuna,che però potrebbe anche essere semplicemente una preparazione atletica sbagliata,e per il non acquisto di un vice Belotti.Il problema del Toro però è una carenza a livello tattico e le squadre avversarie conoscono perfettamente le nostre debolezze, mettendoci costantemente in difficoltà. A tutto questo si bisogna aggiungere il fatto che il nostro bel Sinisa non è in grado di rimediare agli errori durante le partite,non è in grado di leggerle e soprattutto di prepararle,il tutto viene affidato ai tre trequartisti in una sorta di”speriamo si inventino qualcosa”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Granatissimo1973 - 4 settimane fa

    L’hanno scorso nel girone di ritorno abbiamo quasi sempre giocato male e vinto solo con pescara, palermo, chievo, cagliari, sassuolo. Malesani avrebbe fatto meglio e ancora dico ancora dopp questo disastroso inizio di campionato c’è chi lo difende?
    Ci ha fatto perdere un derby che lo scandicci calcio avrebbe giocato meglio e ancora devo leggere ma dai no poverino mica è tutta colpa sua? Sta a vedere che è colpa mia guarda…ma andate a friggere due uova al tegamino va…e sor tentenna Cairo con voi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granatissimo1973 - 4 settimane fa

    Ora sta a vedere che se il toro fa cacare è colpa del tempo o dei maya…mercato inadeguato? Ma se erano tutti contenti in primis il mister? Infortuni? Son sicuro che sena Immobile la Lazio per dirna una sarebbe lo stesso una squadra cazzutissima…e allora? Ma che cavolo ma questi che giocano a fare gli originali della serie tutti attaccano il mister ma io che la so più lunga lo difendo ma che non l’avete ancora capito il nocciolo della questione qual’e? La squadra gli gioca contro, non lo sopporta più ma lo volete capire o.no porcaccia miseria!!!! Confermarlo ancora er accanimento terapeutico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

      Granatissimo 1973 , l’articolo non tende a difendere Mihailovic, semmai cerca di fare luce sulle cause di questa situazione facendo un ragionamento a 360 gradi… perché se è vero che il tecnico ha le sue grandi colpe è altrettanto vero che le responsabilità vanno distribuite ai vari protagonisti. Intanto non si può negare che la sfiga con noi quest’anno ci ha pteso proprio la mira e poiché la grande maggioranza degli infortuni sono di origine traumatica non credo si possa dare colpa alla preparazione, in sede di mercato sono stati commessi errori di superficialità che hanno portato ad avere una coperta di centrocampo molto corta e una grave mancanza di un alternativa affidabile in attacco. Detto questo è chiaro che a questo punto la soluzione più immediata sia il cambio di allenatore che sembra davvero aver perso la bussola. Io al suo posto vedo bene soltanto Reia….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Wendok - 4 settimane fa

    l articolo punta il dito sugli infortuni. ma se da una parte c era da aspettarselo con i vari obi e ansaldi…. credo che cn un numero così elevato di infortunati, non si possa manlwvare la preparazione dalle reaponsabilità. su, andiamo. siamo sri per una volta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ciccio76 - 4 settimane fa

    Questa situazione è dovuta principalmente all’allenatore ed allo staff che dettano le esigenze primarie per allestire una squadra. Certamente poi il nostro caro Presidente ha avallato e probabilmente è andato in brodo di giuggiole per scelte del tipo compriamo gente sempre rotta o calciatori di secondo livello vendendo calciatori in netta crescita od addirittura giovani promesse appartenenti ad altre squadre, ma con lo stesso motivo di sottofondo e cioè spendere poco. Quindi l’analisi è precisa ma il mister ha un posto di primo piano fra i colpevoli e poi trattasi di professionisti super pagati anche perché possono essere rimossi in qualsiasi occasione. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Akatoro - 4 settimane fa

    Cairo ha le sue colpe, poteva sicuramente spendere di più, ma miha…. Niang quest’estate è stato preso facendo uno sforzo non di poco conto per una squadra come la nostra, perché si diceva che avrebbe potuto fare sia esterno destro che sinistro che prima punta, perché allora mihailovic mette sadiq prima punta? Squadre come Samp, Fiorentina o Bologna hanno una rosa così superiore? Mi spiace ma 13 punti, son troppo pochi, avrà le attenuanti degli infortuni, anche se chi subentra dovrebbe comunque sapere cosa fare, ma ha anche l’aggravante di aver raccolto troppo poco viste le squadre affrontate fin’ora. Non si può, dopo un anno e mezzo, dopo aver cambiato e aggiustato mezza squadra,su precise richieste, non riuscire ad avere un gioco neanche contro Benevento o Verona. Cairo avrà speso meno del dovuto, ma nessun altro allenatore dell’era Cairo è stato accontentato come sinisa. Io spero che domenica si vinca e si convinca, idem contro Inter, e che la squadra si riprenda, perché l’11 titolare se la potrebbe giocare con quasi tutte, e comunque non sfigurare come nel derby, ma credo che sarà una speranza disillusa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. valdama_122 - 4 settimane fa

    Quello che chiamiamo allenatore ha dettato la campagna acquisti/cessioni se non si accorge dopo 30 minuti che sadiq non è Belotti che Desilvestri ormai è inutile che Obi è sempre rotto etc etc non possiamo definirlo tecnico. Un Allenatore (chiamiamolo tecnico visto che non allena) deve saper adattare il modulo ai giocatori che ha provare a “leggere” le partite e queste cos’è questo mister non le ha mai sapute fare, neanche lo scorso anno. BASTA!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Grande Torino - 4 settimane fa

    Lucide riflessioni, bravo Costantino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 4 settimane fa

      Lucidi tentativi di difendere l’indifendibile cercando di arrampicarsi sugli specchi……..si si bravo Costantino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Rock y Toro - 4 settimane fa

    Eh no! Ma come non dare a cesare quel che è di cesare? L’allenatore è quello che concerta la campagna acquisti con la società. Non è stato lui a volere Niang? Per prendere Niang è stato ceduto Zappacosta. Due errori in contemporanea. Non è lui che ha imposto un modulo con due soli centrocampisti? Da cui la scarsezza di rimpiazzi e l’epurazione di Benassi, l’accantonamento di Valdifiori, la cessione di Lukic, e il mancato acquisto di Donsah (se avesse voluto, come per Niang, se lo sarebbe fatto comprare, lui o qualche altro, come Castro, per dirne uno). Ora se mancano alternative è perché lui si è fossilizzato su questo modulo senza poter cambiare. Quindi è lui e soltanto lui il responsabile di questa situazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. bepmerlo4_638 - 4 settimane fa

    Articolo di circostanza X Miha parla sua storia di allenatore, e la sua pervicace convinzione che ci sia solo un modulo X giocare. il 4231 prevede giocatori adatti per fisicità e capacità, se o quando non si hanno disposizione si cambia modulo ci si tutela. Inoltre un allenatore fa crescere i giocatori insegnando loro, e non lanciarli inconsciamente, perché e’ Il suo modulo dovrebbe farlo crescere. Poi che si perda con la Roma X errore del portiere, come sul primo gol di Firenze, non e’ Certo lui il responsabile, ma l’avere impostato la squadra intorno a Liaich e’ un errore, se la squadra e’ E continua ad essere sbilanciata, se non fa gioco se non fa punti, la colpa non e’ Degli ass3nti, e’ di un allenatore che non si rend3 conto che e’ in uno stato di inferiorità. Ciò che fa schifo, e’ che cronisti, a incominciare da Tuttosport, che promuovevano il rinnovo del contratto a Misha, quindici giorni, dopo sono i primi che ne chiedono la rimozione. Miha se fosse veramente tutto di un pezzo, dovrebbe ammettere il fall8mento e andarsene di sua spontanea o.onta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Miscoppiailcuoreperte - 4 settimane fa

    Dalle reazioni a questo articolo si riconosce chi cavalca questa specie di insurrezione che culminerà con la cacciata dell’allenatore. Sono i tifosi d’azione, che ovviamente provano pena per gli altri. Senza che sfiori loro l’idea che ci si può dare da fare per cose più importanti e utili al prossimo o che non ci si possa permettere di reagire a tutto con la rabbia e con la distruttività. Comunque costoro, avendo già tirato in ballo la preparazione atletica e dato la responsabilità della campagna acquisti sempre all’allenatore, praticamente qualunque cosa accada avranno ragione. Da persona piena di dubbi non posso che provare invidia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wallandbauf - 4 settimane fa

      Democrazia Cristiana negli anni 80?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. JoeBaker - 4 settimane fa

      Perché chi scrive che Miha non va bene non dovrebbe avere dubbi o essere uno squilibrato “tifoso d’azione”?
      Io ne ho certamente e nessuno di noi ha la verità in tasca, per questo quelle che esprimiamo si chiamano opinioni.
      Però, anche senza essere dei fenomeni a capire di calcio, in questo caso ci sono davvero tanti fatti e situazioni su cui basarli!
      E comunque nessuno di noi lo fa per partito preso, ma solo per il Toro: invidiami solo se non lo ami quanto me… :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Athletic - 4 settimane fa

      Io non provo pena per nessuno, detto questo secondo te cosa bisognerebbe fare per mettere fine a questo scempio? Non è questione di accusare nessuno, parlano i farti. La campagna acquisti come è stata fatta chi l’ha voluta? Fatta per un modulo preciso, voluto da chi? Ultima domanda, spiega meglio la soluzione che proponi tu, perché darsi da fare per cose più importanti e utili per il prossimo lo possiamo sentire detto da un prete, ma per una squadra di calcio che significa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13657915 - 4 settimane fa

    forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. ghibli - 4 settimane fa

    Quoto in toto l’articolo, finalmente qualcuno che pensa prima di lanciare strali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 4 settimane fa

      Si nascondiamoci sempre dietro il paracadute della sfiga cosmica mi raccomando.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. JoeBaker - 4 settimane fa

    Analisi semplicistica e superficiale di una gestione della squadra indifendibile da parte di Miha.
    La società quest’anno ha fatto la squadra che l’allenatore ha chiesto e questa potrebbe essere l’unica vera colpa: aver assecondato un progetto tecnico discutibile, costruendo un organico talmente tagliato per lo scriteriato 4-2-3-1 che ora chiunque riprenda la squadra dovrà farci i conti.
    Questo ha portato ad operazioni discutibili, ma sempre volute dal tecnico, visto che sono anche costate molto: via Benassi per tenere un Obi che non è mai stato sano per tre partite, 4 soldi per Avelar per scommettere su Berenguer, via Maxi per un Niang che ci metterá mesi a iniziare a rendere, via Vives per Burdisso non sembrano farina del sacco di Petrachi.
    Non migliorare la fase difensiva con l’inserimento di Nkulou, Ansaldi, Lyanco e Rincon è un record di incompetenza e arroganza, così come “spegnere” Belotti e Baselli con schemi inconsistenti in fase offensiva.
    Il resto sono solo chiacchiere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13657221 - 4 settimane fa

    l’allenatore è sempre colpevole … ci mancherebbe altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. sergio_sandr_284 - 4 settimane fa

    Il calcio è sempre lo stesso il campo è sempre 110 x 70 mt. la palla è rotonda i giocatori divisi tra attacco, centrocampo e difesa con quattro fasi, attacco, impostazione, interdizione e difesa. Bonucci che nel Milan sta pallonando è xkè lì fa il marcatore puro dov’era prima faceva le funzioni del libero!Quante novità nel calcio ultimamente! Il fatto è che se non hai i mezzi corazzati devi accontentarti di fare la guerriglia, e Miha questo non l’ha ancora capito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Michele Nicastri - 4 settimane fa

    Articolo assurdo. Lo vede anche un bambino che la squadra non ha gioco e si esprime al 30% del suo potenziale.
    E non è certo colpa di Cairo o Petrachi se non c’è equilibrio tra la fase difensiva e quella offensiva, se manca copertura davanti alla difesa e se la condizione fisica è largamente insufficiente. È colpa dell’allenatore al 100%.
    A casa!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Junior - 4 settimane fa

    Non riesco a dare la colpa se non all’allenatore che ha dettato la campagna acquisti, per cui non ha scusanti. I giocatori quest’anno sono migliori dell’anno scorso. Posso capire la vendita di zappacosta ma non di benassi.
    Inoltre il presidente ha speso quest’anno e pure abbastanza.
    Infine diversi giocatori hanno espresso chiaramente di voler giocare nel toro, solo che non giocano con lo schema giusto o sono fuori forma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sergio_sandr_284 - 4 settimane fa

      Benassi si è bruciato quando a Empoli, nelmarasma che precedette il rigore sbagliato da Falque contesto a Miha il fatto che la confusione fosse stata generata dalla mancanza di un rigorista designato! Puff…bruciato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 4 settimane fa

        Quello manco dice ai giocatori chi deve marcare chi, figurati se decide che è il rigorista… Per lui “sono giocatori di serie A, devono saperlo da soli cosa fare”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. user-13657766 - 4 settimane fa

    Non ci serve nessun nuovo allenatore, ma ci serve recuperare gli acciaccati e un po’ di culo ma soprattutto ci vuole più tifo quello senza se e senza ma. Finiamo l’andata con 31 punti il TORO È FORTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. tric - 4 settimane fa

    Inutile cercare altri responsabili. Mihajlovic ha clamorosamente toppato nell’insistere a sostituire Belotti con Sadiq. Dopo i primi 45 minuti doveva rendersi conto che la squadra giocava in dieci (ammesso che Niang contasse per uno) e cercare un’altra soluzione. Quella più a portata di mano era Boyé: andava provato assolutamente. Aggiungiamo poi, nel tempo, l’assurdo siluramento di Benassi, gli acquisti caldeggiati di De Silvestri e Niang, gli atteggiamenti da cafone nelle conferenze stampa e la gaffe finale con Anna Frank. Mi spiace perchè avevo sperato in lui, ma ormai è bocciatura definitiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Pieffe64 - 4 settimane fa

    vista la sua arroganza non lo licenzierei…. semplicemente gli affiancherei un allenatore in panchina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Pieffe64 - 4 settimane fa

    francamente non me lo immaginavo così scarso… ma è proprio SCARSO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    Mah…Questa storia dei dodici anni è abbastanza ricorrente però secondo me merita qualche precisazione. Intanto sono passati dodici anni però ci siamo ancora. Certo vorremmo essere migliori ma dodici anni fa rischiavamo di sparire. Fatta questa premessa e limitandosi all aspetto economico occorre ricordarsi che fino alla prima valenza rilevante (ogbonna)il Toro era sempre in perdita e cairo non aveva la potenza finanziaria che ha ora. Insomma questi dodici anni limitatamente all aspetto economico, si riducono a 4. Quest anno però il presidente ha probabilmente esagerato e per due motivi: 1) aveva decisamente le risorse (del Toro non sue) per completare l’organico e non l ha fatto del tutto; 2) si è “nascosto” dietro l alibi di soddisfare totalmente le richieste del mister…Per quanto mi riguarda posso pure capire gli anni passati dove le risorse non erano poi così rilevanti. Capisco meno quest anno e la totale accondiscendenza alle richieste del mister, esose quanto (finora) decisamente deludenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. robi - 4 settimane fa

    Analisi con tante verità però siamo sicuri che i tsnti infortuni muscolari non abbiano origine dalla preparazione?
    In merito al mercato concordo ma il tecnico ha sempre detto di essere contento … che siamo a livello della lazio etc …che il fila ci avrebbe dato punti in più. E per ultimo il modulo: ma come fai a giocare con 2 centrocampisti 1 dei quali non è incontrista???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. prawda - 4 settimane fa

    Finalmente! Perche’ a leggere la stragrande maggioranza degli articoli e dei commenti la responsabilita’ era solamente dell’allenatore; Mihajlovic ha sicuramente delle colpe, ha commesso molti errori e magari l’esonero non e’ nemmeno la soluzione piu’ sbagliata, sempre che chi lo sostituira’ sia meglio, ma non e’ certamente l’unico responsabile e probabilmente nemmeno il principale. Se in dodoci anni e mezzo il miglior risultato continua ad essere un settimo posto arrivato quasi per caso, se in dodici anni e mezzo non c’e’ traccia di un investimento nel significato economico del termine, se gli ultimi cinque bilanci si sono chiusi in attivo, se le ultime due sessioni di calciomercato si sono chiuse con un attivo che nessuna altra societa’ di serie a puo’ vantare, beh forse la mancata crescita, la rosa con sempre delle lacune, i risultati che non sono quelli sperati, non vanno imputati solo all’allenatore ma probabilmente, in primis, a chi decide le politiche societarie e a chi, tra l’altro, l’attuale trainer l’ha scelto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. prawn - 4 settimane fa

    Cazzate, visto che la squadra è in lento calo dall’anno scorso.
    Ma il record di goal presi in un anno che fine ha fatto?
    Due goal a partita ci infilano. Anche le piccole!
    Gallo in calo da quando abbiamo incominciato a fare il 4213. Gli ha fatto perdere il titolo di capocannoniere.
    Squadra che corre di meno di tutta la serie A.
    Cosa c’entra con gli infortuni?
    Niang se era un professionista si allenava quest’estate ma è chiaro a tutti che non lo è.
    Solo Miha ha insistito, in una zona del campo dove abbiamo due altri giovani.
    Sadiq é stata una cappella ma solo dettata dalla cacciata di Maxi, sempre da parte del mister. O Benassi, o anche Vives che una mano al centrocampo e negli spogliatoi l’avrebbe data.
    Non so dove ti sei tirato fuori questo articolo ma era meglio non pubblicarlo, ne esci fuori veramente ignorante di calcio e toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 4 settimane fa

      Volevo rispondere ma evito perché avrei scritto più o meno quello che hai scritto tu. Se hai solo un modulo in testa è difficile che uno bravo venga a fare panca a Belotti o a Baselli e Rincon. Perché i posti sono quelli, uno in attacco, due a centrocampo, Benassi se ne è andato per questo. Baselli non rende? Azz, arguta osservazione. Non è che non rende magari perché non è un medianaccio e qualcuno lo ha snaturato obbligandolo a giocare in quel ruolo? Mai sentito parlare di allenatori che mettono i giocatori nei loro ruoli e che cambiano i moduli in base alle qualità dei giocatori che hanno a disposizione? Ventura con Cerci ce lo ricordiamo? La società ha le sue colpe, ma l’incapacità del tecnico è riuscita ad offuscarle. Che poi a inizio anno è stato lui a dire che se non fossimo andati in europa sarebbe stata colpa sua. Bene, ci siamo, con due terzi di campionato in anticipo, bella impresa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Filadelfia - 4 settimane fa

    … Gli italiani sono un popolo emotivo : questo articolo lo conferma. E poi Baselli interditore x me è un obbrobrio. Deve giocare più avanti e con meno compiti di marcatura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. torotranquillo - 4 settimane fa

    Tutto perfetto e assennato. Unico neo: do si scrive senza accento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. spelli_446 - 4 settimane fa

    Si ma non dimentichiamo che gli acquisti sono stati fortemente voluti dall’allenatore ,il quale ha anche pubblicamente ringraziato Cairo e Petrachi perchè l’hanno accontentato…quindi gran parte di responsabilità è sua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. ToroSardo - 4 settimane fa

    Concordo pienamente,ottime valutazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy