T.I.N.A. Cairo? No, affatto!

T.I.N.A. Cairo? No, affatto!

Il Granata della Porta Accanto / Del doman non v’è certezza, ma esiste sempre un’altra possibilità…

di Alessandro Costantino

Mi ha fatto riflettere il pezzo della nostra Cristina Raviola in cui sosteneva che in fondo tutti noi cerchiamo semplicemente qualcosa “da Toro”. È vero, ognuno di noi ha un’idea precisa di cosa “pretende” dal Toro e di cosa gli basta per sentirlo intimamente suo. A me, ad esempio, piacerebbe avere giocatori bandiera, vedere calciatori in campo che fanno una corsa in più, un tackle in più o un gesto tecnico che non pensavano nemmeno di poter fare. Questa per me è la magia del Toro: giocatori che con la nostra maglia sono stati grandi più dei loro stessi limiti (Walter Casagrande, Tonino Asta, Rolando Bianchi, probabilmente Andrea Belotti, giusto per fare degli esempi) perché hanno trovato un feeling con l’essenza granata che gli ha permesso di esprimersi al meglio di quanto potessero fare, cosa che non gli è riuscita, o non gli riuscirebbe, in altre piazze. Ma la magia del Toro sono anche le partite stregate dove nulla entra e nulla gira per il verso giusto per non parlare delle partite magiche risolte con un guizzo folle e tremendista (il Toro-Genoa deciso dalla perla di Cerci nata da un pallone “granatamente” recuperato da un sublime tackle di Gazzi). Seguo il Toro per questo,  per vivere questo tipo di emozioni, per sostenere questo tipo di calciatori. Ma questo è solo il mio personalissimo modo di cercare qualcosa “da Toro” nel Toro di Cairo.

Rispetto qualunque altra visione personale che ognuno può avere della maglia granata, e la rispetto per il semplice motivo che, come la mia visione, anche tutte le altre nascono da un rapporto viscerale e profondo col Toro, da un amore vero ed incondizionato. Capisco benissimo chi ha il timore che il Torino possa fallire nuovamente come successe nel 2005 perché capisco quale dramma sarebbe ritrovarsi di colpo in un mondo senza Toro. Capisco anche chi non vorrebbe il Toro in mano alla Red Bull o ad Abramovich o a un qualunque sceicco o miliardario cinese: sarebbe come vendere l’anima al diavolo e diventare come quelli là a strisce bianco e nere che poco amiamo.

Capisco tutto, ma, non condivido una cosa. A prescindere dalla stima o dalla disistima che possiamo avere verso Urbano Cairo il messaggio che senza di lui non ci sia futuro (l’acronimo inglese T.I.N.A There Is No Alternative, cioè non c’è alternativa, in italiano) è profondamente sbagliato. Non discuto quanto bene o male abbia fatto il presidente in questi tredici anni e quanto bene o male potrà continuare a fare: ognuno ha il suo personale giudizio in merito ed è giusto che sia così. C’è chi lo vorrebbe vedere passare la mano e chi pensa che senza Cairo torneremmo nell’oblio del dopo Borsano.

Io mi limito a fare due considerazioni: la prima è che la parabola imprenditoriale e personale di Urbano Cairo è stata scintillante e di successo assoluto da quando è diventato presidente  del Torino, non esattamente come quella del club che lui ha guidato nello stesso lasso di tempo. La seconda è ispirata ad una celebre battuta di Nanni Moretti: non ho mai visto fare al presidente, non una cosa di sinistra come diceva il celebre regista/attore, ma una cosa “da Toro”. Ci ha raccontato di tutto ed il contrario di tutto, ma all’atto pratico, quando mai ha avuto uno slancio “sinceramente” granata durante il suo mandato? Ha fatto tantissime cose che hanno fatto il bene del Toro e al tempo stesso gli hanno portato un tornaconto personale, ma mai, quando ha potuto, ha fatto un passo in più in maniera spontanea e disinteressata solo “per amore” della maglia o per dare una gioia ai tifosi granata. Un Pulici in società con carta bianca totale, una valenza investita per finire il Filadelfia, una squalifica di sei mesi per aver denunciato con male parole uno dei venti torti subiti in ognuno dei diciotto derby giocati sotto la sua presidenza, un giocatore comprato in più per ambizione od uno venduto in meno per lo stesso motivo: non chiedevo molto al nostro presidente, ma che dimostrasse a me, e al restante milione di tifosi granata, che anche lui in fondo fosse come noi, cioè nel novero di quel milione. Mi auguro che prima o poi accada, così come spero prima o poi di vederlo, per sano e giusto orgoglio granata, intimare a Petrachi di smettere per sempre di cercare di comprare l’ennesimo ex gobbo e, perché no magari di vederlo anche mettere davanti a Belotti un contratto in bianco per farne una bandiera del Toro a vita. Ci voglio credere perché e’ giusto amministrare con la virtù e la diligenza del buon padre di famiglia, ma poi arriva il momento in cui, da presidente del Toro, devi fare qualcosa “da Toro”, quindi una cosa non necessariamente sensata e logica, ma piuttosto ardita e, soprattutto, che coinvolga il cuore e da lì nasca e venga.

Non so quando e come Urbano Cairo farà tutto ciò, ma se non dovesse mai arrivarci non potrà impedirmi di pensare che lì fuori ci possa essere qualcun altro che abbia più o meno i suoi stessi mezzi uniti però alla capacità e volontà di farlo. C’è sempre una possibilità diversa e migliore della realtà che stiamo vivendo, non dovremmo mai scordarlo noi tifosi del Toro che proprio nel nostro dna dovremmo avere questo concetto marchiato a fuoco: la logica del T.I.N.A. è solo una gabbia mentale che gioca con le nostre umane debolezze, ma che non ci potrà mai portare via il “nostro” Toro se davvero non vorremo che accada.


Da tempo opinionista di tvvarna, do voce al tifoso della porta accanto che c’è in ognuno di noi. Laureato in Economia, scrivere è sempre stata la mia passione anche se non è mai diventato il mio lavoro. Tifoso del Toro fino al midollo, ottimista ad oltranza, nella vita meglio un tackle di un colpo di tacco. Motto: non è finita finchè non è finita.

127 Commenta qui
  1. byfolko - 4 mesi fa

    Solo un pazzo si opporrebbe all’acquisto del Toro da parte di un Abramovich, Red Bull o qualche miliardario saudita o cinese. Naturalmente non capiterà mai, ma le motivazioni che accampano gli irriducubili del ”meglio un Toro in B che un Toro ricco e vincente in Champions” sono ridicole ed assurde. Preferite la presidenza di questo straccione perchè secondo voi è in linea con la storia granata? Ma quando? Ma dove? Oppure secondo voi la storia granata deve essere legata indissolubilmente a fallimenti, squadre miserabili, umiliazioni ai derby ed acquisti tipo Ajeti e Carlao? Io personalmente preferirei iniziare a vincere qualcosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Veyser - 4 mesi fa

      Quello che secondo me ti sfugge è che i vari magnati russi, cinesi, etc investono in club da cui possono trarre solo ed esclusivamente un ritorno economico e con tutto l’amore che ho per il Toro non credo che siamo diciamo appetibili per simili investitori… Avessimo preso noi Cristiano Ronaldo credi che avremmo venduto tutte quelle magliette ufficiali?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 4 mesi fa

        Perchè invece non dici le cose come stanno, vale a dire che “l’altra sponda” osteggia ed dissuade in tutti modi l’arrivo di investitori con le tasche piene e privi di legami nei confronti dello sterco bianconero, mentre invece il mandrogno taccagno è il pupazzetto perfetto in mano allo sterco bianconero medesimo per cassare ogni velleità sportiva, per prendere per il kiulo la Tifoseria con bugie e menzogne assortite, per acquistare a caro prezzo eventuali bidoni della “controparte”, ecc. ricevendo in cambio favori e “assistenza tecnica” per operazioni di mercato, marketing e pubblicità, nonchè di imprenditoria editoriale ben più importanti ed essenziali di una “società di calcio satellite” da spremere come un limone e da far morire lentamente ma inesorabilmente…???

        Avessimo alle spalle qualcuno di veramente “solido ed indipendente” e professionale, con gli uomini gusti nel Direttivo e nella Sezione Sportiva, in cinque anni e senza sevenarsi in nessun modo, vedrebbe un ritorno economico almeno triplicato, sia in termini di merchandising che di abbonamenti, biglietti venduti e altre manifestazioni, per non parlare di un ritorno stabile in Europa con annessi e connessi economici e di business.

        “C’è sempre una possibilità diversa e migliore della realtà che stiamo vivendo, non dovremmo mai scordarlo noi tifosi del Toro che proprio nel nostro dna dovremmo avere questo concetto marchiato a fuoco: la logica del T.I.N.A. è solo una gabbia mentale che gioca con le nostre umane debolezze, ma che non ci potrà mai portare via il “nostro” Toro se davvero non vorremo che accada.”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bergen - 4 mesi fa

          Ti prego, la teoria del complotto no…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Hagakure - 4 mesi fa

            Eh si…meglio vivere nell’oblio che pensare a chi è che comanda e muove i fili a Torino, sia economicamente che socialmente che sportivamente.

            P.S.: pensa che erano (sono ?) talmente potenti che sono riusciti a farsi aggiudicare le Olimpiadi Invernali del 2006…ed è l’unica cosa buona e d’immagine mondiale che hanno fatto per questa città…!!!

            Mi piace Non mi piace
  2. Maroso - 4 mesi fa

    Rileggendo il dibattito sono rimasto un pò perplesso. Ai molti interventi con argomenti validi, da entrambe le parti, molte sono state le risposte “viscerali”. A mio avviso essere da Toro non significa spegnere il cervello e ragionare con la panza. Lasciamo perdere il rispetto per l’ interlocutore, lasciamo perdere il pensarla diversamente. Dove sono quei tifosi con cui si parlava di Toro nel famoso cortile del Filadelfia? Se li è mangiati chi? Pensiamo un pò un attimo: insultarci fra noi che scopo ha? Supponiamo che chi è contro Cairo abbia ragione: ma non avete mai sentito il motto “Dividili e comanda”? E’ questo che vogliono i presunti contestatori “viscerali” di Cairo? Se fosse così, ma non credo, fareste il suo gioco, ve ne rendete conto. Dai, alè, sfogatevi col pollice verso….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 4 mesi fa

      Guarda Maroso, io ti rispetto e ti chiedo scusa per essermi lasciato andare ieri in amniera “poco consona” alla mia persona, ma sono mesi che dico che il motto di Cairo è proprio “dividi et impera”.

      E aggiungo che, una buona parte di quelli che postano qui, non sono nemmeno Tifosi Granata, bensì sono dei “prezzolati” incaricati (ovviamente non so se pagati o meno) di creare zizzania e di dividere i Veri Tifosi Granata.

      E lo sai meglio di me che in tutti i campi, (politico, sociale, calcistico, ecc.) esistono appositi call center messi che hanno il compito di intervenire nei vari forum, siti, blogs, ecc, per “dirottare” le opinioni verso chi li paga e per emarginare quelli che sono “bastian contrari”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 4 mesi fa

        OK, ti ringrazio molto. Allora penso siamo arrivati al punto. Visto che è così, parlo per me, occorre stare molto attenti indipendentemente da come la si pensi e cercare di isolare i provocatori, unica ricetta contro questi fenomeni, come del resto più volte è stato fatto da qualcuno su questo sito.
        Un saluto a tutti i veri Tifosi Granata.
        Forza Toro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          Tra l’altro, non so se hai notato, qualcuno “veglia” e legge quello che scriviamo: oggi è “riapparso” magicamente l’articolo di Cristian, il ragazzo tetraplegico ma, come potrai notare, l’articolo è quello vecchio, postato qualche mese fa, preciso identico:

          “colletta al buon cuore dei tifosi”, mentre Cairo e Ventura ghignano in fotografia.

          P.S.: ma secondo te, con i quattrini che Cairo possiede e con gli ingaggi dei giocatori, tirare fuori, tutti insieme, Tifosi compresi, venti/trentamila euro (magari la metà direttamente da Cairo e dai giocatori) per dare a questo Ragazzo una vettura attrezzata alle sue necessità è così difficile…???

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Maroso - 4 mesi fa

            Si, ho notato la coincidenza e la possibile strumentalizzazione del Forum. No, non credo sarebbe stato difficile, anzi più facile e senza pubblicità. Però…però… c’è anche chi può pensare che le cose fatte insieme, più difficili da organizzare, abbiano una valenza superiore. Mi chiedo: Quod est veritas? Cos’è la verità?
            Mah! Vedremo, vedremo….

            Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 4 mesi fa

    Ben vengano le alternative. Ma per adesso oltre a Proto e Ciuccariello non mi risultano altre proposte. Se esistono si faranno avanti. Comunque non esiste un presidente che sia uno, che non abbia preso una squadra di calcio per interesse personale, finiamola con questa fesseria. Il calcio é business.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 4 mesi fa

      Sei forse il “responsabile delle Pubbliche Relazioni” di Cairo per parlare di Proto e Ciuccariello (che peraltro rappresentano il passato) e per dire che “non ti risultano altre proposte”…???

      Se esistono si faranno avanti…???

      Ma reputi forse le persone sciocche al punto tale da andare da Cairo e chiedergli direttamente di voler acquistare la sua società di calcio, per poi sentirsi ridere in faccia o, in alternativa, sentirsi dire “io la società non la vendo, ma se mi fate un’offerta giusta….!!!” e dunque sentirsi “sparare” cifre iperboliche…???

      Prima la metta UFFICIALMENTE in vendita sul mercato e poi si vedrà se esistono o meno altri imprenditori intenzionati ad acquistarla e a che cifra.

      P.S.: sono certo che, sino a quando l’accordo con lo sterco bianconero reggerà, costui avra tutto l’interesse a mantenere la società, a spremerla, facendoci valenze e quattrini e a continuare a crescere in immagine e imprenditorialità, a scapito dei premi “fair play finanziario” e a discapito dei risultati sportivi (dei quali non gliene fotte un accidente) e prendendo continuamente per il kiulo i Tifosi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. drino-san - 4 mesi fa

        Guarda se mettesse in vendita adesso, nella migliore delle ipotesi arriverebbe un altro cairo. Nella peggiore arriverebbe un tirapiedi degli agnelli. Ti ricordi che fine hanno fatto i presidenti in affari con gli agnelli? Tutti strozzati, morti male. cairo é un affarista, coi suoi difetti, ma ha un pregio fondamentale: nessuno lo tiene per i coglioni. sta in campana, aspettando tempi migliori. é attento a non sbilanciarsi perché sa che se sbaglia é fregato. ma all’italiano medio cazzogliene, vuole vincere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          Beato te che hia delle certezze che nemmeno il Padreterno sarebbe in grado di dare…!!!

          No, Cairo non è tenuto per i coglioni…certo, certo, eccome no…!!!

          Fa affari con lo sterco bianconero da quando ci è venuto tra i piedi (vedi acquisizione del Gruppo RCS), ha l’esclusiva del marketing e della pubblicità al merdastadium (d’altronde è rispauto che lo sterco bianconero dà in appalto il marketing e la pubblicità nel proprio stadio al presidente dell’altra squadra cittadina, avversaria e odiata…!!)

          Eh si, sta proprio “aspettando tempi migliori”…per inkiularci meglio e senza vaselina…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. drino-san - 4 mesi fa

            C’é una differenza sostanziale nel rapporto tra azionisti (cairo – agnelli), oppure tra cliente e fornitore ( fiat – pianelli e traversa, fiat – comau, fiat – ergom), in particolare quando il cliente é estremamente più grande del fornitore. Continua a sognare le figurine.

            Mi piace Non mi piace
          2. Hagakure - 4 mesi fa

            Infatti, la differenza che passa tra il padrone e il lacchè.

            Continua pure a sparare caxxate..chè è lo “sport” fatto su misura per te.

            Mi piace Non mi piace
          3. Forza Urbana - 4 mesi fa

            Ma ciò che dici è falso e ridicolo… ma da quando in qua Cairo ha l’esclusiva della raccolta al merdastadium???

            Mi piace Non mi piace
  4. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

    Ho letto l’articolo e relativi commenti, non tutti, riguardo a Cairo che non fa cose da TORO sono daccordissimo, non si può chiedere a una persona una cosa che proprio non ha. Ma vorrei però che qualcuno mi spiegasse quali sono oggi i presidenti cosiedetti ” passionali “: Per caso De Laurentis? Lotito??? Forse Ballotta???oppure i DellaValle???
    Io credo che i presidenti che buttavano il cuore o il portafoglio oltre l’ostacolo tipo Anconetani, Rozzi, Sergio Rossi,Sensi ecc.sono finiti perché finito è quel calcio. Brutto a dire, perché sia ben chiaro che a me questo fa totalmente schifo , ma la realtà ormai è fatta di presidenti affaristi, giocatori mercenari e procuratori che sono diventati un vero e proprio cancro che finirà con ammazzare tutto il calcio. Perché volenti o nolenti il calcio è uno sport che viene dalla strada, dai cortili polverosi delle periferie e dagli oratori.Se fscciamo appassire queste radici secchera’ tutta la pianta quindi tutto ciò che da essa si alimenta. Cairo è un ingranaggio del sistema a cui si è adattato perfettamente ma non è il sistema. Questo per dire che chi verrà al suo posto ho paura che reciterà lo stesso spartito.
    Insulare Cairo o addirittura indultarci fra noi non servirà a nulla credetemi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Di sicuro i della valle quando hanno preso la fiorentina in serie c hanno investito un sacco di soldi e di tempo, sono tifosi del club. Ora si sono disimpegnati un po’. Percassi dell atalanta é un presidente tifoso a differenza del nostro, è per il seguito di tifosi che ha, ha fatto fin troppo. I Berlusconi e i Moratti non ci sono più, ma farei la firma ad essere con delaurentiis a giocarmi la Champions e lo scudetto tutti gli anni invece di farmi le seghe coi bilanci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

        Il mio pensiero voleva essere un po’ più ampio ma va bene ugualmente..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13793800 - 4 mesi fa

    Il calcio come lo intendiamo noi (sono del 72) è finito da un pezzo e Urbano Cairo utilizza il mezzo Toro come gli pare per avere maggiori interessi economici e di immagine personali.
    Sarebbe bello vedere qualcun altro al suo posto come si comporterebbe .
    Il vero problema di noi del Toro è che non possiamo dare le dimissioni da tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. giorgio - 4 mesi fa

    beh a me piacerebbe vedere il buon Cairo mettere il TORO in vendita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. carlo - 4 mesi fa

    Ho chiuso alla parola “Abramovich” (senza anima). Andate a lavorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ddavide69 - 4 mesi fa

    Personal mente farei la firma a giocarmi la Champions e la il campionato con delaurentiis, piuttosto che farmi le seghe coi bilanci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 4 mesi fa

      Pero i bilanci procurano un certo formicolio, ad alcuni delle erezioni gigantesche.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Esempretoro - 4 mesi fa

    Ci sono tante differenze nel definire a posteriori un presidente. Novo,il presidente degli Invincibili,Pianelli,il presidente dello Scudetto post-Superga,persino Marengo,il presidente che ci ha salvato dall’oblio…Cairo,…UN presidente. E sì,per ora non vi è nulla di eclatante da legare al suo nome,e di questo passo nulla avverrà a breve.
    Saluto “Appianogranata”@ e tutti i tifosi che come noi ce l’hanno fatta a trasmettere ai figlioli la nostra fede. Lo merita la storia,la maglia e quanti di tutti voi si scornano con il comun denominatore del bene per il nostro Toro.
    Veramente bello il senso dell’articolo di Costantino,lo sposo in toto,solo che il desiderio di “granatismo” non mi abbandona mai. Sarebbe bello,caro coscritto,che tu mi fornissi (scusate,CI fornissi)la ragione per cambiare l’articolo davanti al tuo titolo…sarebbe bello,ma ho sempre più paura che tu non ne sia capace. Bene il bilancio,ma si vive di emozioni,il resto è noia. Come un presidente che non vuole essere IL presidente. Forza Toro!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 4 mesi fa

      A beh. Se promuoveva la parita contro il Giaveno forse incassava 5.000 euro. Guarda che I TIFOSI sono andati allo stadio per RENDERE OMAGGIO alla Chape, non per vedere il Toro giocare contro la PRIMAVERA della Chape. Ma chi cavolo andava a vedere sti ragazzini?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vanni - 4 mesi fa

      Scusa, il precedente messaggio non era indirizzato a te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Veyser - 4 mesi fa

    Ho letto sotto in alcuni commenti che con i soldi dell’amichevole il presidente si sarebe fatto “bello” con soldi non suoi ma dei tifosi… Vabbè la goliardia amministrativa ma mi sembra che si stia perdendo il lume della ragione… Il tifoso compra i biglietti ed i soldi sono del proprietario delle squadra, nel nostro caso Urbano Cairo che a quel punto è l’unico proprietario dei soldi… Se decide di donarli in beneficenza è lui che lo fa non i tifosi…. Non si tratta di sms inviati per Teleton, la capite la differenza… Il presidente avrebbe avuto tutto il diritto di tenerli lui, quindi almeno in un caso così eclatante di un gesto “da Toro” (condivido che non credo ne abbia fatti molti altri) da parte di Cairo siate obiettivi e non i soliti contestatori a priori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 4 mesi fa

      E già. Imnagino che super incasso avrebbe fatto per un’amichevole contro la primavera di questa squadra brasiliana. Forse non hai capito. I TIFOSI GRANATA sono andati allo stadio per SUPPORTARE ECONOMICAMENTE LA CHAPE. Se l’incasso non fosse stato a priori già stabilito a loro favore, a vedere sti ragazzini sarebbero andati Comi e petracchio. Ma non ci arrivi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 4 mesi fa

        No, Vanni, non ci arriva nè ci arriverà mai: qualunque cosa faccia Cairo, sia essa “legale” o “illegale”, costui lo giustificherà sempre e troverà sempre una spiegazione per lui “logica e nobile” all’operato di Urbano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ddavide69 - 4 mesi fa

    Arsenio Lupin, Quando la gente è rimbambita c è poco da fare. Sei veramente il prototipo del tifoso imbecille che fa le fortune del padrone che ti prende per il sedere, contento tu..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Remus Lupin - 4 mesi fa

      Che dirti, Ciccio, detto da te è un complimento a buon intenditor
      E io faccio le fortune mie t’assicuro e non mi serve avere ragione ma se ne hai bisogno per accrescere la tua autostima, allora hai ragione. contento tu. Mo però mavete rotto e vado a dormire. Divertitevi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        Fatti furbo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ddavide69 - 4 mesi fa

    Remus Lupin. Forse non te ne accorgi neanche, ma lui guadagna alla faccia tua che fai l abbonamento, ohe sia allo stadio o alla tv. Io ero uno di quelli, io su questo ho ragione e basta a me della tua opinione senza obiettività intesseressa un tubo. Ma almeno sii onesto intellettualmente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. FV♥️G - 4 mesi fa

    Sicuramente il buon Cairo potrebbe farla una cosa da TORO andare fora dai….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Larry - 4 mesi fa

      Ok perfetto e chi li comora il toro ? Tu forse

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 4 mesi fa

        Prima lo mette in vndita UFFICIALMENTE e a un prezzo ragionevole, poi vediamo se non si presenta nessuno ad acquistarlo.

        Sempre la stessa frase “giustificativa” del caxxo, ripetitiva, ridondante e inutile.

        Proprio non ci arrivi, vero…???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. KanYasuda - 4 mesi fa

          Lascia stare, non ha capito proprio l’Essenza dell’articolo, anche se il T.I.N.A. è scritto a caratteri cubitali.
          Quando i cervelli vengono lobotomizzati, si rischia di non capire più neanche quello che si legge, sperando che non lo abbia fatto davvero.
          (ipotesi che mi auguro, altrimenti, la situazione generale di questa cantilena ormai sarebbe davvero drammatica).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Hagakure - 4 mesi fa

    In ogni caso, voglio ricordare a Tutte/i che l’obiettivo dell’EL non è MAI un obiettivo di Cairo, bensì è sempre e solo un obiettivo dell’allenatore.

    Dunque se quest’ultimo lo raggiunge il merito è di Urbano e della sua campagna acquisti, mentre se non lo raggiunge la colpa è solo e soltanto dell’allenatore che ha obbligato Urbano ad acquistare i giocatori sbagliati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. André - 4 mesi fa

    Grandissimo Gazzi!!!
    Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Maroso - 4 mesi fa

    Ringrazio tutti coloro che hanno preso in considerazione i miei messaggi, sia con parere negativo che con quello negativo, veramente contento di aver aperto un dibattito, anche se colorito.
    Buonanotte a tutti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

      ti ho risposto sotto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maroso - 4 mesi fa

      Mi scuso per il possibile errore di battitura, intendevo ovviamente “sia quelli con parere positivo che negativo”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 4 mesi fa

        Anche io ti ho risposto sotto, “Hic sunt leones”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. AppianoGranata - 4 mesi fa

    I miei 2 bimbi di 9 e 11 anni tifano Toro e lo fanno con un orgoglio che mi lascia spesso stupefatto. Ammetto che non è stato facile “educarli” alla “dottrina Granata”: le diaboliche tentazioni sono state infinite (come si evince dal nick viviamo nella patria interista) ma a chi teme l’estinzione tra le future generazioni dico di avere fiducia e di continuare a svolgere il nostro santo compito di genitori, zii, nonni, fratelli maggiori, amici o vicini di casa! La fiamma della nostra fede, infondo, è un dono da regalare a chi si ama. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    ….come farsi bello con i soldi degli altri:
    vendere seggiolini al fila e devolvere gli incassi dello stadio…
    il problema non e’ lui, il problema sono quelli che lo scusano in continuazione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Giankjc - 4 mesi fa

    Un gesto da “Toro”: fare l’asta dei seggiolini del Fila. Qui c’è l’essenza.
    1. Non ha fatto mai sentire ai giocatori quel senso si appartenenza tanto da costringerli, davanti a tutti, ad acquistare un posto al luna park. Penoso.
    2. Ha dato forma alla sua più blasfema tra le centinaia di bugie che ci ha raccontato negli anni (la promessa di mettere BEN 3 mln)
    3. Ha messo in mostra le sue doti da venditore di pentole nel luogo più importante della storia. Totalmente irriguardoso.
    Continuo…?

    Un gesto da coniglio? quanti ne volete? Spinosa urla in faccia al 4° uomo al derby e lui…
    Continuo… ma per favore, fatela finita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giankjc - 4 mesi fa

      Spinosa=Sinisa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni - 4 mesi fa

        Ah ecco. Stavo pensando: ha solo sbagliato una vocale? Che sia Spinosi?
        Sinisa è partito per non accettare certe cose dall’alto? Non lo sapevo, io pensavo perché Cairo volesse cambiare sistema di gioco. Pensa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Vanni - 4 mesi fa

          Sinisa, con tutti i suoi difetti era l’unica cosa da Toro degli ultimi 30 anni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giankjc - 4 mesi fa

            E anche su questo concordo.
            Incompleto, carente ma da Toro. Ne abbiamo avuti tanti nel passato, ora solo carenti o incompleti.

            Mi piace Non mi piace
  20. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    Sinceramente non voglio proprio andare contro nessuno perche’ siamo tutti della stessa squadra. Temo pero’ che non sia chiaro dalla parte di chi ragiona (molto giustamente) come @Maroso o chi in genere tifa Toro sentendo che tutto prima o poi passera’ e torneremo a cantare etc etc.
    Credo che sfugga una cosa molto importante:
    IL RICAMBIO GENERAZIONALE, si sta consumando una tragedia a livello di nuove generazioni, I TIFOSI CHE PERDIAMO ORA NON TORNERANNO PIU’.
    Abbiamo un bel da sperare, rimarranno i vecchi (Noi) e i giovani tiferanno qualcoas di diverso, ecco perche’ e’ importante che quello se ne vada. Che ci guadagni oppure no, sta distruggendo la granatitudine della squadra e dei tifosi, COMPLICI FRANGE DI ACCONTENTISTI BUONISTI E PERDONISTI. Sta avvenendo sotto i nostri occhi e nessuno da importanza a questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 4 mesi fa

      Pensa che tifosi sanguigni stanno rimanendo.Pazienza Zaza che ci ha solo martellati col beneplacito della maglia a strisce. Si farebbero andar bene pure Maresca che ci ha presi per i hiulo.
      Non hanno capito che noi (noi vecchi tifosi) non siamo come quei mentecatti di venaria, che accettano il ritorno di bonucci dopo che si era sciacquato la bocca davanti a 40000 dal vivo + rottami in TV.
      Questi si cacano addosso al solo sentire: Cairo non serve a un caxxo.
      TINA e’ la loro malattia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 mesi fa

      E quello che continuo a dire da due anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Maroso - 4 mesi fa

      “…Leones 61”, grazie del tuo approccio, mi sento di potermi confrontare con te. Non credo che chi pensa in modo simile al mio sia così cieco da non vedere quanti pochi ragazzini del Toro ci sono in giro. Anche in questo i tempi son cambiati: i valori di oggi, ammesso che ce ne siano ancora, non sono più quelli di quando, bambini, imparammo da Ferrini cosa è il Toro. Cosa c’entra Cairo. E poi io non mi accontento affatto e non perdono proprio nulla, cerco di valorizzare quel che c’è davvero, il bicchiere mezzo pieno, insomma non quel che desidererei nel mondo dei sogni aspettando che arrivi, aspettando sempre che arrivi: è dai tempi di Pianelli / Sergio Rossi che lo diciamo…
      E sappiamo tutti invece chi abbiamo veramente visto, Borsano incluso. Ciao! E tutti insieme diciamo Forza Toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

        Non ribatto, sul resto, solo sul: “cosa c’entra Cairo”
        Io non lo odio, semplicemente e’ un’imprenditore che si fa gli affari suoi, a noi pero’ non doveva capitarci uno cosi’, ne abbiamo avuti di tutti i tipi come citi anche tu ed ora abbiamo anche questo, quello che ti fa morire a poco a poco senza che te ne accorgi, che ti acquieta il tifo che fa credere che ha ricostruito il Fila, che non usa valenze per immobili, che ti fa credere che potrebbe essere peggio…, Forse hai ragione, Cairo c’entra poco, sono i tifosi giovani che lo scusano che c’entrano, non quelli come te, quelli come te lo fanno per amore del Toro, I giovani perche’ non sanno cos’era il Toro e accettano cose a noi vecchi, veramente inaudite, di essere presi per il naso dal mandrogno. Senza avere la mente critica accesa.
        Per il resto di cio’ che hai scritto
        lascio il giudizio ai pollici :-)
        Forza Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Maroso - 4 mesi fa

          Mi piace molto il tuo messaggio, ho votato pollice su. Dunque anche se la si pensa diversamente, ci si può confrontare e dire Forza Toro.
          Standing ovation anche per te.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. zampa - 4 mesi fa

    Caro Costantino , la verità sono 159 mio di valenze una scalata al mondo dell’imprenditoria senza eguali… tutto essendo presidente del toro , questi sono i gesti del giornalaio , non abbiamo uno stadio , il fila da finire e sempre chiuso, e domani Belotti e Falque altrove, perché non si possono tarpare le ali ai nostri ragazzi. Come già detto, il giornalaio ha già raggiunto tutti i suoi obiettivi personali, grazie al toro, e il fatto di sopportare di esserne ancora il presidente, per lui , è un segno di riconoscenza …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Giankjc - 4 mesi fa

    Non vedo l’ora che se ne vada.
    T.I.A..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Tashunka - 4 mesi fa

    Bravo Maroso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Maroso - 4 mesi fa

    Scusate, ma ho difficoltà a pubblicare. Riassumo: a nessuno viene in mente un Gesto di Cairo e della Squadra del Torino “da Toro”? Per esempio condividere il destino della Chape devolvendo loro l’ intero incasso, come tutti sappiamo. Chi mai ha fatto qualcosa del genere in tempi moderni?
    Buona serata a tutti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 4 mesi fa

      Sarebbe il colmo se li fosse tenuti. Ma che caxxo centra con quello che dice nell’articolo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 4 mesi fa

        Lascia perdere Vanni, se ci mettiamo ad elencare quello che fanno “gli altri e veramente” per il Regina Margherita, per il Gaslini di Genova, per la Ricerca sul Cancro mi viene la bava alla bocca…!!!

        Vatti a rileggere l’articolo di ToroNews “La storia di Cristian e della mamma Erminia: aiutare un giovane tifoso si può” e vedrai che “filantropo” abbiamo come “presidente”.

        Crisitan aveva semplicemente bisogno di una macchina attrezzata per lui e per aiutarlo nella sua disabilità (è tetraplegico) e Cairo, anzichè regalargliela a nome del Torino FC e dei Giocatori, facendo una colletta tra tutti, si è fatto fotografare bello sorridente con Ventura insieme al Ragazzo e ha aperto una colletta per il buon cuore dei Tifosi Granata.

        Vergogonati, squallido e viscido essere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          Maroso, vatti a rileggere l’articolo di ToroNews “La storia di Cristian e della mamma Erminia: aiutare un giovane tifoso si può” e vedrai che “filantropo” abbiamo come “presidente”.

          L’incasso devoluto alla Chapa…!!!

          E chi è che ha “creato” quell’incasso, Caior o i Tifosi paganti…???

          Lui invece sie “rifatto” l’immagine per l’ennesima volta con il suo “munifico gesto”…e senza sborsare un centesimo.

          Fatti furbo, Maroso, gaute la nata…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Vanni - 4 mesi fa

            È il classico “pidocchio”.

            Mi piace Non mi piace
          2. Hagakure - 4 mesi fa

            …ed è pure un lacchè D.O.C.G.

            Mi piace Non mi piace
        2. Giankjc - 4 mesi fa

          Ricordo precisamente. Poteva fare quantomeno da interfaccia con il main sponsor dell’effeccì e MAGARI metterci metà della spesa invece della solita figura indegna.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Maroso - 4 mesi fa

            Mah! Nolim tangere.

            Mi piace Non mi piace
    2. Giankjc - 4 mesi fa

      Uno sforzo davvero smisurato. Soldi usciti dalle sue tasche, immagino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. LucioR - 4 mesi fa

      Cioè fa una serata di beneficenza e si tiene l’incasso? Avrei voluto vederlo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Remus Lupin - 4 mesi fa

        Ma è quello che fa detto: ha organizzato una partita (e poteva non farlo) “al fine di devolvere in beneficienza” … voler travisare deliberatamente le parole vuol dire essere in malafede. È ovvio che non si ruba l’incasso …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 mesi fa

          Poteva non farlo, poteva non fare un cazzo e continuare a guadagnare con il Toro alla faccia nostra. Adesso vedi che diventa un eroe in miliardario che organizza una partita di beneficenza, roba da matti. È il minimo che poteva fare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Remus Lupin - 4 mesi fa

            Anche tu della stessa forza eh…non è che se dici cazzo hai più ragione… ho ripetuto quello che ha detto Maroso perché non sapete leggere… poi quello alla faccia mia non guadagna niente. Se lui riesce a guadagnare alla faccia tua è un tuo problema. Faccio l’abbonamento per veder giocare il Toro di Cairo, di Cimminelli e di chi cazzo ( per stare in tema) c’era prima. Frega niente. Amen

            Mi piace Non mi piace
        2. Vanni - 4 mesi fa

          Allora leggi bene ciò che ha scritto @Maroso.
          Solo il pubblico granata e solo il NOSTRO PRESIDENTE poteva organizzare una partita così e devolvere l’incasso.
          Sticaxxi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Hagakure - 4 mesi fa

            Questo dev’essere il “compare 2.0” di Maroso & C.

            Non hanno neanche il pudore di ammettere che quel micragnoso pezzente mandrogno di Masio, oltre a non sborsare un centesimo (sono i Tifosi Paganti che hanno consentito l’incasso andato poi a favore della Chape), si è pure fatto passare per “munifico filantropo”.

            Mi piace Non mi piace
          2. Remus Lupin - 4 mesi fa

            Ma leggi tu meglio e il tuo amichetto di merenda qua sotto. siete così tanti che potreste creare una società e visto che non siete taccagni, chissà magari ci fate sognare. A dar corda al vs ragionamento pure chi raccoglie fondi per la ricerca so taccagni .. che casino c’avete nel cervello pure di dire str…. te. Fate tenerezza
            Scommetto che manco ci siete andati allo stadio .. quindi di che vi lamentete non avete fatto niente peggio di Cairo. E non dite di sì che tanto non ci crede nessuno.

            Mi piace Non mi piace
          3. Hagakure - 4 mesi fa

            C’è chi la beneficenza la fa realmente e direttamente, lui insieme ai suoi giocatori, e chi invece, come un pidocchio parassita, la sfrutta per la sua immagine senza tirare fuori un centesimo (l’incasso della partita contro la Chape è “venuto fuori” dal borsellino dei Tifosi Paganti, e non da quello di Cairo, se ancora non l’hai capito e ci mancherebbe pure che se lo fosse tenuto, rivendicando poi che era suo ma aveva deciso di donarlo alla Chape…!!!).

            Proprio non ci arrivi, vero…????

            P.S.: Se le caxxate che posti fossero bandiere, sarebbe tutti i giorni Festa Nazionale.

            Mi piace Non mi piace
    4. Vanni - 4 mesi fa

      SAREBBE STATA UNA VERGOGNA NON L’AVESSE FATTA UNA PARTITA COSI’.
      Ci sono 3 squadre al mondo che hanno avuto sta disgrazia; noi, la Chape ed il Manchester. Non e’ che a fatto l’uovo fuori della cavagna.
      Finche’ ragionate cosi’ questo e’ il Toro che meritate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Luke90 - 4 mesi fa

    Sig. Costantino ognuno di noi valuta le cose della vita secondo il proprio metro… se chiedessimo a 10 persone di descriverci un dato fatto al quale hanno assistito sentiremo diverse storie e diversi particolari.
    Lei attende un gesto da Toro e ancora lo sta aspettando. Il Toro è tante cose. E i gesti … mah…
    Personalmente è dai tempi di Calleri che aspettavo una rivalutazione del nostro vivaio. Credo che questo sia uno dei meriti di questa società anche se avrei preferito un Filadelfia di proprietà… questo mi ha deluso.
    se c’era una cosa che il calcio italiano ci riconosceva era il potenziale dei nostri giovani… forse non siamo ancora a quei livelli me il percorso intrapreso credo sia quello giusto. Ma a molti questi non interessa tranne quando vinciamo qualcosa..
    Lato prima squadra probabilmente ha ragione ma è indubbio che 5 anni sono stati sprecati proprio da Cairo e poi ci metterai l’ultima anno di Ventura e i due di Miha … In epoca non sospetta proprio quando Miha venne ingaggiato scrissi che era un errore e che lo avremmo pagato facendo passi indietro vanificando quanto si stava facendo. Non si dovrebbe ragionare con la pancia.
    Insomma di questi 13, 8 sprecati, facendo passi avanti e passi indietro.
    Alla fine il problema sono i soldi? E allora o Cairo ne mette di più (ma mi lasciano perplessi i ragionamenti di alcuni tifosi secondo i quali se la mia azienda va bene automaticamente quanto ricavo, o guadagno, meglio, lo dovrei investire nella squadra… ma chi lo fa??? Sul calcio poi che è una della attività più aleatorie che ci siano dove investire non dà alcuna garanzia. Io sono sincero, sono persona equilibrata e non lo farei… per poi cosa.. appena le cose vanno male essere contestato come la storia ci insegna… ); o trova un socio; o si fa come il Napoli che vende i migliori attaccanti per rifare le squadra; o si trova un nuovo acquirente… ma siamo sicuri, vista anche le passate esperienze che di sicuro sarà un successo?; o si trova un acquirente (2), sempre che Cairo raggiunti i suoi scopi venda a persone realmente interessate invece di disfarsi di un giocattolo che inizia a diventare pesante da sopportare.
    Ma forse lo problema è anche il tempo..
    Non so come sarà il futuro del Toro. Nella mia vita ho visto uno scudetto, una coppa Italia e una finale di coppa… ne ho viste tante da non saper come giudicare obiettivamnete questa gestione..
    Ma tifo Toro perché era destino: nato a Torino, sotto il segno del Toro, lo stesso giorno di Pupi… e non mi accontento come dicono in tanti .. sono solo pragmatico e non amo lamentarmi, caratterialmente …
    Ma capisco la delusione ma non condivido l’astio e l’acredine di taluni perché fa solo male al movimento.. un’acredine che. per chi ha memoria, ci ha portato qui, e che involontariamente è diventata complice di chi ci voleva far scomparire e quasi ci stava riuscendo.
    Tutto passa, e tutto prima o poi finisce… ma il Toro resta… aldilà delle icone e delle figurine..
    Comunque e per sempre Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Una squadra di calcio non è un azienda come un altra, se la prendi é perché produce pathos, passione, non la prendi per farci i soldi altrimenti hai sbagliato business. Di sicuro per fare soldi come obbiettivo principale non prendi il Toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke90 - 4 mesi fa

        Davide non credo che arabi, sceicchi e cinesi comprano squadre per pathos ecc.. per loro è una azienda come un’altra, un cavallo di Troia, un veicolo pubblicitario o un giocattolo ecc. ecc. . e credo non abbia senso, oggi,pensare che i soldi che guadagno li debba investire nella mia squadra di calcio. Il calcio è una voragine… non dà garanzie, si sono stufati pure chi soldi ne ha messi tanti, e alcuni hanno pure mollato…e lo riassumeva benissimo il DS del Napoli alla vigilia della prima partecipazione alla CL…
        Ma perché nessuno ha preso il Toro quando era gratis….. tu spesso rimarchi che Cairo ha preso il Toro gratis ma non ti chiedi perché nessuno lo voleva?…mi sa che ci dobbiamo rassegnare che tifosi coi soldi che vogliono il Toro non c’è ne sono, o non vogliono o non gli conviene …… ripeto “tifosi del Toro con i soldi”. Tu mi parlerai di Lotito o Della Valle, che non sono tifosi del Toro, che dubito investano tutto nella squadra… ma poi cos’hanno vinto in due… una coppa Italia .. forse… che poi vengono contestati pure loro, nonostante… ed è quello che dicevo su… chi me lo fa fare…. e poi potremmo anche approfondire su queste due squadre … il Napoli che cosa ha vinto? Contestano pure ADL … e loro hanno incominciato tutto vendendo Belotti… scusa… Cavani e Lavezzi.. perché ADL vende e fa valenze.
        E il Sassuolo?
        A parte il fatto, che fare confronti non serve: parliamo di Torino e del Toro
        Il tuo pensiero a un che di romantico ma, a mio avviso, anacronistico, almeno per noi… l’unica alternativa è un altro non tifoso che veda nel Toro una possibilità di business .. nel frattempo che faccio…?io spero sempre che l’anno dopo sia sempre quello buono… e cerco,di vedere il bicchiere mezzo pieno… non è da Toro? E chi lo dice…? E questo è uno dei motivi per cui mi sto stufando pure di questo forum..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Veyser - 4 mesi fa

        Invece un grande presidente come il nostro è riuscito a portare stabilmente in serie A il Toro, a renderlo un club dal valore di almeno 150/200 milioni di euro e ci ha pure guadagnato dei soldi… De Laurentis ha fatto altrettanto, i gdm di Venaria altrettanto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Vanni - 4 mesi fa

          Vero. C’e’ solo la insignificante differenza che quelli che citi, anche ADL che non ha vinto ancora quasi nulla, almeno hanno risultati sportivi notevoli. Noi serie A. Uguale uguale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Veyser - 4 mesi fa

            Cosa significa risultati sportivi notevoli se poi non hanno vinto nulla… Fai pace con il cervello poi rispondi :-)

            Mi piace Non mi piace
          2. Luke90 - 4 mesi fa

            Vanni … Leggo spesso, commenti di Davide, seppur coloriti, perché comprendo il punto di vista e Davide rimarca spesso, correggimi se sbaglio, che non vinciamo nulla…ed ecco il mio appunto.
            Sul Napoli e lo dico da anni .. tutto inizia vendendo Lavezzi e poi Cavani… fanno più valenze di noi. Due anni fa dissi che Belotti non sarebbe stato ceduto, sebbene fossi dell’idea che andava venduto. I soldi fanno i soldi… e se vendiamo Falque a 20Mil, o Zappa a 28.. serve a poco… mio parere… se vendessimo Falque a 20, e mi dispiacerebbe molto e lo dico perché io non mi affeziono ai giocatori, per me vanno e vengono e non mi interessano neppure i nomi… e Belotti a 60/65, con le conseguenze del caso, allora vedremo veramente se queste ambizioni ci sono o meno.. viceversa continueremo tra 7 e 10 posto a meno che non arrivino soldi veri…o un colpo di fortuna

            Mi piace Non mi piace
          3. Veyser - 4 mesi fa

            Differenze insignificanti quindi di poco conto o significanti? Sarà forse per l’orario, forse per l’età, forse per la bramosia di rispondere sempre a tutti i commenti anche se non sono a te indirizzati ma stai perdendo colpi fratello… Hahaha

            Mi piace Non mi piace
          4. Hagakure - 4 mesi fa

            Eh si, una salvezza tranquille ed essere stabilmente nella parte bassa della parte sinistra della classifica, in piena mediocrità, non fa differenza rispetto ad essere qualificati direttamente in CL, con annessi e connessi in termini di immagine e diritti…!!!

            Veyser dev’essere proprio il fatto che il tuo unico neurone rimasto ha trovato fissa dimora sulla punta delle tue “parti basse” per postare dei ragionamenti del caxxo come i tuoi.

            Mi piace Non mi piace
  26. user-13726000 - 4 mesi fa

    Tutto condivisibile,però questo articolo avrà più senso il giorno in cui ci sarà un’alternativa credibile ad Urbano Cairo.È bello volare con la mente di notte,poi però al mattino la sveglia suona.Sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Hagakure - 4 mesi fa

    Chissà se adesso i vari cairoti, lacchè assortiti, callcenteristi e minimalisti assoluti e mediocri avranno compreso che costui è tutto meno che un “salvatore filantropo” ma, al contrario, è un bieco e squallido arrivista speculatore che, grazie ai Resti del Torino Calcio e alla sua “santa alleanza” con lo sterco bianconero, oltre ad aver fatto quattrini a palate alle spalle della Gloria e della Storia del Toro, è entrato come “pidocchio” dell’informazione ed ora è proprietario del primo Gruppo Editoriale italiano.

    E chissà se la succitata categoria di “tifosi 2.0” ha anche compreso che costui, dei risultati sportivi non gliene fotte una beata minkia (per dirla alla Cetto Laqualunque)e che gli unici “slanci sinceri” che ha mai avuto sono stati quelli di incassare valenze e quattrini e fottere la Tifoseria Granata (quella vera) con le sue fadonie e bugie multimediali.

    P.S: “Un Pulici in società con carta bianca totale, una valenza investita per finire il Filadelfia, una squalifica di sei mesi per aver denunciato con male parole uno dei venti torti subiti in ognuno dei diciotto derby giocati sotto la sua presidenza, un giocatore comprato in più per ambizione od uno venduto in meno per lo stesso motivo”

    Parole da incidere nel bronzo: e quando molti di noi le dicevano, scrivevano, postavano, l’unica risposta che ricevevano erano insulti, provocazioni, offese e pollici versi.

    E adesso che sono state rese pubbliche e ufficiali, a voialtri “2.0” che adesso avete letto questo articolo e, vostro malgrado, dovete trangugiare la verità su Urbano Cairo, volenti o nolenti, voialtri “2.0” che ci insultavate, offendevate, provocavate con le peggiori parole ed espressioni dico solo una cosa: andate a farvi fottere e lasciate per sempre il Toro al Suo Popolo Granata, ai Suoi Fratelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    Io mi preparerei per i prossimi giorni, entriamo in zona Cesarini, ovvero zona Zappacosta o zona Cerci che dir si voglia, iniziano le voci su Belotti al Napoli (anche oggi) Falque via, chi dice 15 chi addirittura 20, mah sperando sia solo notizie false. Prevedo qualche botto entro la fine mercato. Se ne sentono le avvisaglie….
    Sono sempre sulla riva del fiume e aspetto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Maroso - 4 mesi fa

    Ottimo articolo complimenti, con il giusto buon senso e tolleranza di chi accetta le ragioni altrui anche senza condividerle.
    Personalmente scrissi tanto tempo fa che “essere del Toro, essere da Toro significa …. sapere talvolta prendere a calci il destino.” Se siete d’accordo su questo, ecco un esempio di Cairo “da Toro” sotto gli occhi di tutti, alla luce del sole: organizzare un’amichevole con la squadra del Chape, di cui condividiamo il destino, devolvendo l’intero incasso alla stessa e con questo dare un calcio simbolico al destino.
    Di questi tempi, chi mai ha fatto nel nostro Calcio, un fatto di questo genere a parte la Nazionale Cantanti? Sono dell’opinione che solo il pubblico del Torino con la sua squadra e il suo Presidente potevano farlo.
    Buona serata a tutti. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Maroso - 4 mesi fa

    Ottimo articolo complimenti, con il giusto buon senso e tolleranza di chi accetta le ragioni altrui anche senza condividerle.
    Personalmente scrissi tanto tempo fa che “essere del Toro, essere da Toro significa …. sapere talvolta prendere a calci il destino.” Se siete d’accordo su questo, ecco un esempio di Cairo “da Toro” sotto gli occhi di tutti, alla luce del sole: organizzare un’amichevole con la squadra del Chape, di cui condividiamo la sorte, devolvendo l’intero incasso alla stessa e con questo dare un calcio simbolico al destino.
    Di questi tempi, chi mai ha fatto nel nostro Calcio, un fatto di questo genere a parte la Nazionale Cantanti? Sono dell’opinione che solo il pubblico del Torino con la sua squadra e il suo Presidente potevano farlo.
    Buona serata a tutti. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    Sono ancora in piedi che applaudo da 15 minuti, come alla fine delle grandi performance a teatro, bis bis Bravo’ bravo’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. steacs - 4 mesi fa

    Ottima visione, è vero, ha fatto più cose da Torio Cimminelli in meno anni che tifava “gli altri” che questo… in 13 anni… una vita, calcisticamente parlando.

    A breve saremo ai saluti, il campo non farà sconti a questa squadra mediocre di pseudovalenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. ddavide69 - 4 mesi fa

    Strano. Ma allora non siamo tutti rincoglioniti noi che nutriamo molti dubbi sull operato del presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 mesi fa

      Eh no se pure i suoi dipendenti iniziano a fare articoli qualcosa si muove… ovvio fa comodo per attirare utenti, ma del resto la verità si occulta fino ad un certo punto.

      Poi aspettiamo Sartori con un suo pezzo che esalti il suo presidente… il gioco è questo probabilmente ma almeno nn leggiamo solo cose a senso unico, tipo che il ct del Brasile punta Bremer…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rogerfederer - 4 mesi fa

        Tutti quelli che non la pensano come te sono dipendenti di Cairo….grande…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Vanni - 4 mesi fa

          Io non sono sicuro eh. Ma questo sito non fa parte di Gazza.net?
          Gazza. Gazza. Gazza. Ma ha qualcosa a che fare con la Gazzetta dello Sport? Quella di Milano?
          Ma pensare prima di schiacciare pulsanti?
          Di che quelli che non sono allineati, probabilmente non sono stipendiati ma a cache’, cosi’ se per caso Urbano legge l’articolo e li vuol sbattere sulla strada gli fanno un pernacchione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Hagakure - 4 mesi fa

          …se preferisci abbiamo anche la categoria dei “lacchè”, “baciapile”, dei “se non c’era lui, caro lei”, degli adoratori del “salvatore filantropo di Masio”, ecc.

          C’è solo l’imbarazzo della scelta: in ogni caso tutte sottocategorie appartenenti alla stessa “categoria 2.0”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. steacs - 4 mesi fa

          @rogerfederer: fino a prova contraria toronews è sotto la gazzetta quindi di proprietá di Cairo, quindi chi scrive articoli qua e comunque un dipendente di Cairo.

          Il tuo commento è incomprensibile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. KanYasuda - 4 mesi fa

        Propongo alla Redazione di inserire alla fine di ogni articolo, magari a fianco al nome del giornalista (parecchi però sono firmati a none della Redazione stessa) un piccolo riquadro dove i lettori possano dare una loro valutazione su quanto letto, magari con preferenze, che ne so, che vanno da 1 a 5.
        Ogni mese ci informate dei risultati e all’ultima di campionato, gli ultimi due sloggiano per un ricambio.
        Pian piano si formerebbe uno staff con articoli più obiettivi e interessanti da leggere.
        Alcuni, basta che vedo chi li ha scrittl, mi verrebbe spontaneo non leggerli proprio.
        Non so come la pensate, ma anche Voi di “Sondaggetti idioti” ce ne proponete parecchi. La vedo come una cosa democratica e che alzerebbe il livello delle informazioni che ci date
        P.S. Costantino sempre uno tra i migliori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Tashunka - 4 mesi fa

    Un esempio di slancio ? lo ha fatto ad esempio l’anno scorso comprando Niang ad un prezzo per i suoi standard sconsiderato! Solo per cercare di dare un giocatore extra di gradimento al suo allenatore. …….abbiamo visto che fine ha fatto quello sforzo! Tutti a dargli del pirla per i soldi buttati via!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 mesi fa

      Il pirla sei tu a continuare a pensare che un acquisto dipenda dall’allenatore e non dal DS.
      Quindi il DS cosa fa? Compra solo quelli buoni,
      Vai a commentare altri articoli, facci un favore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tashunka - 4 mesi fa

        Pirla lo dici a qualcun altro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tashunka - 4 mesi fa

        Caro steacs tu non dare del pirla a chi non conosci, io commento quello che mi pare, sopratutto se leggo deliri da pseudo tifosi del Toro che hanno semplicemente sbagliato squadra!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Remus Lupin - 4 mesi fa

          Lascia perdere Stercs quello quando non sa Che dire insulta e te e la famiglia sto deficiente e quando gli rispondi la redazione cancella le tue risposte (non i suoi insulti) in perfetto stile pro-gobbo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 4 mesi fa

            Ragazzo quando passo da torino ci vediamo e mi ridite in faccia le cose ok?

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 4 mesi fa

          Dopo aver venduto zappacosta al doppio

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. steacs - 4 mesi fa

          @Tashunka: il tifoso vero saresti tu solo perché ti piace tenere la lingua sotto al deretano del presidente?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giankjc - 4 mesi fa

      Il favore lo fece al Milan, non certo all’allenatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Hagakure - 4 mesi fa

      Fratelli questa bisogna votarla come la migliore della serata…!!!!

      Sono almeno dieci minuti che mi sto scompisciando dalle risate:”…comprando Niang ad un prezzo per i suoi standard sconsiderato.”

      …solo per dare un giocatore extra di gradimento al suo allenatore…”

      …eh si, perchè per non darla vinta ad ADL per Zapata, visto che i due si “amano” alla follia, ha lasciato quello buono per prendere il bidone e strapagarlo…!!!

      Pirla è troppo poco per lui: asino e inetto sono i termini esatti…lui e il suo DS tirapiedi che ha anche avallato l’operazione…!!!

      …ahahahahahahahahahahahahahahah….!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 4 mesi fa

        Si ma lupene e tashunkacata sono i soliti nick finti fatti per creare dibattito, è ovvio che nemmeno un bimbominkia ormai crede alle favole del nostro presidente dalle braccia di marzapane

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. parodifran_473 - 4 mesi fa

    Grandissimo articolo!!!
    Io dico, abbiamo un allenatore valido, ma Cairo, regalagli un giocatore forte, almeno uno, senza badare alle valenze, solo per farci divertire!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. LucioR - 4 mesi fa

    Ottimo articolo. Purtroppo come ho sempre sostenuto Cairo non è un tifoso del Toro e quindi non sente quelle sensazioni che ogni granata ha nel cuore. Gestisce in maniera asettica la sua azienda senza emozioni a parte quando fa una bella valenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. user-13940067 - 4 mesi fa

    Ferrero di Alba sarebbe il sogno. Ma se il toro lo comprasse la red bull con intenzioni serie a me comunque non dispiacerebbe. Gli scudetti tipo Leicester sono unici… servono i soldi e persone in gamba (che ovviamente vanno dove ci sono i soldi…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 4 mesi fa

      bello si..sarebbe…ma qui siamo in Italia. lo aveva detto anche RAnieri che qui non potrebbe mai accadere. qui gli scudetti li comprano ( o meglio li compra sempre la stessa squarda) sponsorizzando la lega calcio con FIAT. quindi rassegnamoci…anche se inter milan napoli o chiccessia si rinforzeranno lo scudetto finirà sempre a loro per “…sudditanza psicologica..”. facciamocene una ragione. se gli arabi o i cinesi comprano una squadra è per gadagnarci…non per giocare e buttare via soldi. io stresso fossi miliardario e non tifoso non comprerei mai una squadra in italia. oppure (da tifoso) comprerei a qualsiasi prezzo le merde e le farei fallire. I HAVE A DREAM….
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. user-13746076 - 4 mesi fa

    Applausi per l’articolo, uno dei più belli apparsi su questo sito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    c’e’ la possibilita’ di mettere i pollici in alto agli articoli? Bravo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    STANDING OVATION!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Dani toro - 4 mesi fa

    Bell’articolo, finalmente leggo per davvero ciò che una parte di tifosi pensa realmente. Io non sono né pro né contro Cairo, dico che mi va bene il bilancio apposto ecc ecc ma vorrei vedere come dice nell’articolo scritto uno slancio…. Uno in particolare, pulici nella dirigenza… Anzi carta bianca e via andare… Mi sa che sarebbe finita x certe fighette nello spogliatoio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. roberto.romanello_386 - 4 mesi fa

    STANDING OVATION a COSTANTINO : la NOSTRA (mai sua..) non deve essere un a MAGLIA MINIMALISTA. Ci sta condannando all’estinzione. Servo. SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. fabrizio - 4 mesi fa

    …Ci ha raccontato di tutto ed il contrario di tutto, ma all’atto pratico, quando mai ha avuto uno slancio “sinceramente” granata durante il suo mandato?…..
    Ecco detto tutto in una frase. Ottimo articolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    Onore al più coraggioso articolo mai letto su questo sito web. Nel merito, mi sarebbe piaciuto un esempio di qualche altro presidente di altra squadra italiana che recentemente abbia fatto una di quelle bellissime cose auspicate e che le abbia fatte in deficit e/o a debito per il solo onore della maglia. Ci sto pensando mentre scrivo ma, a parte investimenti sconsiderati tipo Milan 2017 altro non trovo. Qualcuno mi aiuta a ricordare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Dietro il milan di mister li c era Berlusconi che si stava pile di il conto alle Cayman e in uno slancio di tifo ha speso un po’ di soldi. L ultimo presidente davvero tifoso fu Moratti. Anche Percassi lo è per il seguito che ha, da provinciale, è abbastanza. I della valle si sono dimostrati molto tifosi e all inizio ci hanno anche senato parecchio, poi si sono un po’ persi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawda - 4 mesi fa

      Ti aiuto molto volentieri e ti do anche le cifre per rendere ancora piu’ chiaro. Squinzi del Sassuolo, ci mette decisamente del suo per far quadrare i conti, ogni anno circa 18M solo come main sponsor Mapei, una cifra chiaramente sproporzionata visto il valore della squadra ma necessaria per consentire di chiudere il bilancio non in perdita. Per meglio capire il Napoli ne incassa dal suo main sponsor circa la meta’ del Sassuolo, la Lazio un quinto, il Torino un sesto. Questo senza contare la pubblicita’ dove anche li’ la Mapei interviene munifica. Il Sassuolo pero’, giusto per completare il quadro, incassa circa 20M di diritti televisivi in meno del Torino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

        Ok. Diamo per buono squinzi che continua a portare in giro per il mondo un marchio che oramai è comunque leader mondiale nel settore. Ma il Sassuolo gioca ancora per la salvezza e quando vado a vedere il Toro al Mapei Stadium noi siamo. Sempre 4 volte quelli della curva di fronte. Sassuolo fa 40mila abitanti e la squadra gioca a Reggio Emilia. I tifosi sono felici se restano in serie A. Poi mi viene in mente Lo Tito che vende ma è sempre lì a lottare per il 4 posto da qualche anno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy