Il “nuovo” Toro sa ancora troppo di “vecchio” Toro

Il “nuovo” Toro sa ancora troppo di “vecchio” Toro

Il Granata della Porta Accanto/ Un inizio non troppo brillante, una squadra senza ancora tutti i nuovi al proprio posto ed il mistero della destinazione finale del “tesoretto”

33 commenti

Facciamo tanti giri di parole, ma poi alla fin fine quello che viene fuori è che siamo tutti un po’ delusi dal pareggio di Bologna. In fondo ci credevamo di poter cominciare col piede giusto, di mostrare i muscoli e lanciare un messaggio chiaro e tondo: “Noi ci siamo!”. Invece è andata così così, benino, ma non bene: non abbiamo perso ed è positivo, ma non abbiamo vinto contro una squadra buona, con ottime individualità, (a proposito, perché Petrachi non ha fatto un pensierino al giovane Di Francesco?) con la quale era lecito attendersi qualcosa in più. Niente drammi, per carità, era solo la prima giornata e per di più in trasferta: abbiamo mantenuto la classica media inglese che verrebbe confermata con un’eventuale vittoria sul Sassuolo domenica. Da metterci la firma.

Eppure resta la sensazione che questo Toro, pur mischiando i suoi “ingredienti” (un po’ più di Ljajic, un po’ meno Belotti, una spruzzata di N’Koulou e un’aggiuntina di Berenguer) in realtà resti molto, troppo, simile al Toro dell’anno scorso. Mancavano Baselli e Rincon in mezzo al campo (ma come si fa a rinunciare alla fisicità di questo Acquah?), mancava Lyanco che potrebbe essere la sorpresa di questa stagione (ma l’inossidabile Moretti il suo l’ha fatto eccome), mancava un Boye’ che ci auguriamo maturato e più cattivo sotto porta, mancava lo Iago dell’anno prima e il Belotti superbomber: ci sono state delle attenuanti e, a dir il vero, il gol della vittoria lo avevamo pure segnato….Però, però, però. Però restano dei però perché non si riesce a non pensare che la squadra sia stata costruita guardando più ai bilanci e alle valenze che al progetto sportivo. Resta l’idea che a pochi giorni dalla fine del mercato si speri ancora nel prezzo di saldo per una pedina importante (Niang?), quando la forza economica per prendere questa pedina c’è e c’è stata sin da giugno… Resta infine la sensazione che anche la situazione di Belotti sia ancora in bilico nonostante le rassicurazioni del Presidente, di Petrachi e di Mihajlovic su deadline, offerte rifiutate e voglia di rimanere del giocatore: francamente inaccettabile se poi il gioco al massacro è scatenarsi contro il Gallo alla prima partita sotto tono della stagione (e purtroppo a Bologna è accaduto).

Una vittoria contro il Sassuolo e la permanenza di Belotti sarebbero il modo migliore di concludere questo mese. Con la curiosità di capire quali progetti del club finanzierà l’ennesima avanzo positivo di bilancio. Visto che non si investono i capitali del Torino FC nell’acquisto di giocatori (e come idea imprenditoriale di fondo non è poi del tutto sbagliata) ci sarà sicuramente qualche altro piano di cui noi tifosi non siamo a conoscenza (l’acquisto e la ristrutturazione del Comunale? Le strutture per le giovanili? Un ampliamento delle rete di osservatori? ) per evitare di pagare solo tasse su tanto ben di Dio. In caso contrario ci sarebbe solo da preoccuparsi…


Da tempo opinionista di tvvarna, dò voce al tifoso della porta accanto che c’è in ognuno di noi. Laureato in Economia, scrivere è sempre stata la mia passione anche se non è mai diventato il mio lavoro. Tifoso del Toro fino al midollo, ottimista ad oltranza, nella vita meglio un tackle di un colpo di tacco. Motto: non è finita finchè non è finita.

33 commenti

33 commenti

  1. Russcumelsang - 4 settimane fa

    Concordo sia con Aiax76 che con Granatiere.
    Non sono un fan scatenato di Cairo: quest’anno avrebbe potuto fare di più.
    Ma chi continua a ripetere “Cairo vattene” o “Cairo devi vendere” mi sembra un pò fuori dal mondo; vendere: MA A CHI?? Siamo un paese con le pezze al culo e si pensa davvero che ci sia un imprenditore facoltoso (e tifoso) disposto a gettare in questo circo milioni e milioni di euro? Ma dove lo trovate?
    C’è forse qualcuno che rimpiange Calleri? O la HSL di Vidulich? O Ciminelli? I risultati di quelle tre gestioni parlano da soli, non necessitano di commenti.
    Occorre essere realisti: Cairo non è quel magnate che tutti sogniamo.
    Tra i suoi meriti quello di costruire una società economicamente sana.
    Lo so che non ci basta; lo so che non è sufficiente per essere vincenti; lo so che ci vorrebbe ben altro per competere con le più forti squadre europee. Ma potrebbe anche essere che stia ponendo le basi (solide economicamente) per un futuro migliore dopo essere partito da una società rasa al suolo a 360°.
    Non sottovaluterei i risultati ottenuti dalla Primavera in questi ultimi anni.
    Forza Toro sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aiax76 - 4 settimane fa

    Certo che con i soldi degli altri siete tutti brillanti.Simeone andava preso appena venduto il Gallo.Se si decide di tenere il Gallo non si può spendere 20 milioni per prendergli una riserva. Ammesso che avesse accettato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 4 settimane fa

      nemmeno io sono pro cairo ma il tuo discorso e logico.se nn vendi belotti prendi un giocatore da 20ml di euro per la panchina?mi rivolgo ai 45 nn mi piace pero.siamo il torino e nn il real madrid.contestate cairo perche nn prende tonelli piuttosto ma nn perche nn ha preso simeone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 4 settimane fa

        Nel dubbio bracciamozze non ha preso nessuno dei due, tanto per non smentirsi. Ma se nessuno prenderebbe una squadra che ha meno abbonati della Doria, perchè sto mendicante la tiene? Forse perchè una squadra con meno abbonati della Doria rende, altrimenti costui che non è tifoso del Toro e non capisce di calcio perchè è presidente?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Leo - 4 settimane fa

    Alcune considerazioni
    (1) il 4-2-3-1 ci da qualche garanzia in più in difesa ma ci toglie molto in attacco. Il bilancio rispetto al 4-3-3 sarà , a mio parere, negativo.
    (2) il 4-2-3-1 funziona meglio, a mio parere, quando tra i 3 dietro la punta c’ è un vero e proprio regista-rifinitore (come Borja Valero nell’Inter). Giocare con 3 mezze punte non ha molto senso.
    (3) se e’ vero che nel calcio attuale la fisicità e’ fondamentale , questa non potrà mai sostituire la “tattica”: la pretesa di Mihailovic di costruire la superiorità numerica costringendo tutti a correre il quintuplo dimostra i chiari limiti di questo allenatore.
    (4) a Cairo non si può rimproverare nulla quest’anno (ed io sono stato un suo critico acerrimo). Abbiamo il portiere del PSG, uno dei migliori attaccanti del mondo, l’esterno destro e l’interno sinistro della nazionale italiana, un terzino promettentissimo come Barreca, un mediano come Rincon….ma quando mai abbiamo visto giocatori così???? Ventura giocava con Tata Gonzales, Bovo, Vives, Rodriguez, Farnerud, Larrondo l’orrendo, Rubén Perez !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_776 - 4 settimane fa

      1) c’è un maggior possesso palla, l’attaccante deve partecipare di più al fraseggio (qui si vedono i limiti tecnici di Belotti) e contro squadre chiuse diventa difficile trovare la profondità e si detta il passaggio sui piedi e non sul movimento.
      2) liajc cerca di fare esattamente quello con caratteristiche e qualità diverse.
      3) c’è un maggior predominio del campo, le linee difensive si posizionano a quattro quindi non ci sono più i ripiegamenti del 433.
      4)la squadra è incompleta e i soldi ci sono e vanno spesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Argo - 4 settimane fa

    Concordo al 101%

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 4 settimane fa

    Poveri tifosi !!!!Sperate ,sperate e sperate che Cairo compri giocatori validi e nel frattempo vi illude tutti con dei discorsi a vanvera e promesse inattuabili.Ma la volete capire che costui pensa solo alle valenze e non gliene frega un tubo di vincere qualcosa e fare felice i tifosi?Il Toro finchè ci sarà questo tirchione non vincerà mai nulla e nel frattempo continuerà a perdere tifosi e sostenitori che ormai sono al lumicino.L’unica soluzione per questa squadra è che Cairo se ne vada e lasci campo libero a imprenditori vincenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aiax76 - 4 settimane fa

      Guarda che non siamo più negli anni 80. Imprenditori vincenti? Ma dove vivi? Se non arrivano emiri o cinesi in Italia chi spende ancora per il calcio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

      Ti correggo. L unica soluzione sarebbe 1 presidente tifoso pieno di soldi e disposto a buttarli per fare contenti noi. Cairo è 1 imprenditore vincente, forse non con il Toro, ma sicuramente vincente. Tutto il resto sono sogni ad occhi aperti. Oppure c è 1 altra soluzione: si costituisce 1 bella Spa i cui azionisti siamo noi tifosi, si fa 1 proposta di acquisto al presidente e si compra il Toro. Poi naturalmente siccome noi vogliamo giocatori bravi per vincere li dobbiamo pagare e pagarne gli ingaggi. Quindi la nostra società chiuderebbe in perdita ogni anno e noi saremmo chiamati ogni anno a coprire le perdite coi soldi, non a parole, per evitare che la nostra Spa fallisce. Se c è qualcuno che realisticamente pensa che ciò sia fattibile si faccia avanti…l abbiamo capito tutti chi è cairo e come si muove e infatti molti di noi lo criticano però poi bisogna anche tirar fuori le soluzioni alternative, praticabili ovviamente nell attuale contesto e non per comprare il Toro che gioca il campionato di serie A sul pianeta Marte. Ad oggi alternative a questo presidente non ne vedo. Se arriveranno spero siano credibili altrimenti si farà dalla padella nella brace.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        Granatiere concordo come quasi sempre con te al 100 x 100.!!!
        Come tifosi siamo i primi a parole… ma poi…. facciamo meno abbonati della samp… tutto detto!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Alberto Fava - 4 settimane fa

      Gobbo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        Cosa vuoi dire con quel gobbo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

          Se conosco 1 pochino Alberto non si riferiva a noi Bacigalupo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Alberto Fava - 4 settimane fa

          Domanda non rivolta a te.
          Quindi ……
          Grazie

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 4 settimane fa

            Ovviamente la mia ultima risposta era per @ Bacigalupo.
            Ciao Granatiere.

            Mi piace Non mi piace
          2. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

            Ciao Alberto!

            Mi piace Non mi piace
    4. Maicuntent - 4 settimane fa

      Robert, chi sarebbe gli imprenditori vincenti? I tifosi del Toro come te sono proprio ridicoli…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13524135 - 4 settimane fa

    Anche secondo me avremmo dovuto prendere Simeone ….così il prossimo anno quando il gallo partirà sicuro avevamo già in casa un più che degno sostituto e poi un piccolo sforzo per essere sempre in linea con L obiettivo Europa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tric - 4 settimane fa

    L’occasione persa si chiama Simeone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rossogranata - 4 settimane fa

    Tanti di noi tifosi diventano nei commenti sempre più ironici e delusi nel contempo.
    Io personalmente “sono alla finestra” ad aspettare che cambi il vertice di questa società :Presidente e allenatore.
    Quanto dovrò aspettare?Per non farle scoppiare?…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Non ci sono alternative credibili a Cairo…
      Tu investiresti in una società che ha meno abbonati della Doria?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. miele - 4 settimane fa

    Il nocciolo della questione sta tutto nelle ultime domande che si pone Costantino e che mi pongo anch’io. Se a fine mercato, come presumo, rimarranno una ventina di milioni in cassa, sarebbe opportuno che la società fornisse qualche elemento di valutazione. Se invece, in questi ultimi giorni si trovasse la volontà di spendere ancora per rinforzare la squadra, penso che tutti i veri tifosi ne sarebbero felici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

    Rolando Bianchi ha rotto con la Pro Vercelli….
    Se Bellotti dovesse partire…
    È pure svincolato!!!!

    :)))))))))

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. LoviR - 1 mese fa

    Un mercato da sfinimento con offerte sempre basse e all’ultimo secondo cercando di costringere i venditori a svendere. Non credo sia il modo migliore per gestire una società calcistica….magari altri tipi di società…..ma nel calcio non bisogna perdere l’attimo dell’opportunità quando si presenta, senza tirchieggiare troppo, se no gli obiettivi sfuggono e se li accaparrano dei concorrenti. E poi per creare un buon amalgama di gioco i giocatori devono essere disponibili quasi tutti all’inizio del ritiro estivo; invece, nonostante i proclami, tutti gli anni neanche a fine mercato il Toro risulta completo. Ma basta con sta gestione sia di Petrachi…sia di Cairo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. prawn - 1 mese fa

    Follia pura non prendere Niang.
    Si e’ visto cosa sa dare Miha col bastone e la carota, Ljacic che torna in nazionale, baselli rinato.
    Invito tutti i critici di Niang a guardarsi un paio di video, giocatore che puo’ correre 50 metri palla al piede, scartarne quattro e tirare in porta.
    Non ce ne sono tanti.
    Puo’ persino diventare una valenza.
    Assurdo stare li a trattare quando i soldi ci sono e a sinistra la davanti facciamo pena da anni ormai.

    Niang con gli altri 3 ci darebbe quell’attacco da Europa senza ombra di dubbio.

    Io mi chiedo se tutto sia in sospeso per il gallo, perche’ non e’ spiegabile altrimenti questo mercato soporifero, che aspetta l’ultimo momento (al posto di dare una squadra pronta al mister a luglio..) e tante belle scommesse giovani speranze ma in europa si va con un bel misto, mica con questa squadra.

    Servirebbe un miracolo e con l’allenatore che abbiamo non succedera’, serve un buon attacco, tanto culo (che non si rompano i titolari) al centrocampo e secondo me ancora un titolare al posto di moretti, non perche’ moretti non sia all’altezza ma perche’ non e’ giusto chiedergli un altro anno come quello scorso, ci lascierebbe comunque scoperti il prossimo.

    Lyanco – Bonifazi – certo, belle promesse, speriamo di vederli presto giocare in Serie A.

    Se poi coi soldi Cairo compra il fila o il comunale, ok ci sta, o se amplia gli investimenti per le squadre dei giovani.

    ma sarebbe meglio annunciarlo, anche presto, insieme con un, il gallo quest’anno non si vende, punto e a capo.

    ALtrimenti e’ uno schifo fino alla mezzanotte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 1 mese fa

      Totalmente d’accordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

      D’accordo con prawn su tutta la linea anche se mi aspetto molto da Bonifazi e Lyanco. Per niang il gioco è fin troppo chiaro: contare sulla necessità del Milan di rientrare anche se poco dagli enormi investimenti fatti e sulle bizze del giocatore per spuntare un prezzo di saldo. E credo che questo sia stato pure detto al mister: caro miha se proprio vuoi niang devi aspettare alle 22,59 del 31 agosto perché io a quelle cifre non te lo compro. Quanto all’utile 2017 io non mi farei troppe illusioni fino all’approvazione del bilanci ad aprile 2018. Li vedremo le reali intenzioni del presidente. Concludo infine con una notiziona: attraverso le mie fonti all’ufficio anagrafe di Milano ho scoperto che Cairo come cognome è 1 abbreviativo. Il nostro presidente in realtà di cognome fa Cairon de Caironi…mi ricorda qualcuno ma ora non mi viene in mente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabrizio - 1 mese fa

    Cairo mi ricorda tanto quelle persone anziane che sono miliardarie e nonostante questo vivono al risparmio per mettere via ancora dei soldi perche’ “non si sa mai…..”
    Speriamo abbiano almeno inbroccato le scommesse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

      Squadra da 8′ posto.
      Questo è il nostro valore ad oggi.
      Nessun volo pindarico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 1 mese fa

        Concordo. Dobbiamo prima consolidare la nostra posizione in serie A e poi tra 40 anni, quando il deposito di Zio paperone e’ colmo, puntare all’europa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

          Cairo è questo.
          Società sana conti in ordine squadra discreta ma manca sempre un solo per fare una lira.
          Purtroppo non ci sono alternative credibili.
          Gli eventuali investitori non metterebbero un solo € in una società i cui tifosi fanno.meno abbonamenti della Doria dove lo stadio è un disastro dove quelli di Venaria vogliono il controllo completo sulla città…
          Teniamoci Cairo, gli 8 posti e qs.campagne acquisti cessioni sempre in ordine ma sempre deludenti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ale - 1 mese fa

    Concordo pienamente a tutto quello che è stato scritto..ma quando vedremo un toro con le palle che ci farà godere e gioire!! Speriamo molto presto sono fiducioso sempre e solo forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy