Chiedimi se sono infelice

Chiedimi se sono infelice

Prima che sia troppo Tardy / Il Torino è tornato “Torello”, e ora noi tifosi possiamo solo sperare di vivere altre 17 domeniche diverse da questa

di Enrico Tardy

La risposta è scontata (siamo in periodi di saldi): sì! Dopo esibizioni come quella contro il Bologna tutti hanno ragione: chi se la prende con l’allenatore, chi con il Presidente, chi con quel giocatore ecc. Che dire, di conforme al progetto europeo ci rimane il nostro bilancio scintillante di utili e in elveticamente rispettoso delle regole del fair play finanziario. Per il futuro, tutti dicono di aspettarsi risposte: l’allenatore dalla società, la società dall’allenatore, l’allenatore dai giocatori e a noi tifosi qualcuno dirà qualcosa di geneticamente granata sul campo? In piena linea 5 stelle osserviamo la decrescita felice del nostro Toro, tornato torello, anzi vitellino (una vittoria nelle ultime sette), e ora noi tifosi cosa dobbiamo aspettarci? Possiamo unicamente sperare di vivere 17 domeniche migliori di quella odierna (gli occhi dei nostri eroi erano vuoti come quelli degli anziani seduti sulle panchine) magari mettendo in pratica le parole dell’allenatore nella conferenza stampa pre-gara: dobbiamo divertire, divertirci ed onorare La maglia… Con il Bologna abbiamo realizzato uno zero su tre. Ecco, dopo aver scritto la parola sperare mi è tornato alla mente il proverbio: chi vive sperando muore penando. Versione certo più elegante dell’analogo proverbio del sergente Lorusso in Mediterraneo…

10 Commenta qui
  1. VG - 2 anni fa

    Il valenzialsmo è la nuova corrente filosofica granata, guai a contraddirla, i difensori del duo non ammettono critiche nei confronti di chi per quasi dodici anni ha letteralmente preso per i fondelli tutta la tifoseria. Questo siamo e questo saremo, mettiamoci l’anima in pace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Baveno granata - 2 anni fa

    Quasi 12 anni di prese per il culo.Le perle del duo:,Gasbarroni,Suciu,Di Michele,Amoruso,Diana,Ferronetti,Pisano,Di Loreto,Masiello,Barreto,Larrondo,Amauri,Padelli,Pryima,Carlao,Martinez ECC.ecc.
    Chiedo scusa se mi sono dimenticato qualche protagonista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 anni fa

      Ehhh, siamo cresciuti no? Adesso da vendere c’è ne sono altri che valgono di più….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fabrizio - 2 anni fa

      Wow, Pryima lo avevo rimosso!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Baveno granata - 2 anni fa

    Domenica siamo stati trafitti 2 volte da Blerim Dzemaili,una delle primissime valenze del duo BRACCINO-PETRACCHIA.
    Ma chi se ne frega,godiamoci questo bellissimo campionato per poi masturbarci a giugno con la valenza record di Belotti e l’acquisto di un nuovo Amauri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 2 anni fa

    Come cantava il grande De Andrè, per noi poveri tifosi del Toro, le giornate che mancano al termine del campionato saranno “solo passaggi di tempo, infiniti come costellazioni ed onde, spietate come gli occhi della memoria”. Come meglio descrivere quello che ci aspetta nel prossimo futuro, dopo l’ubriacatura un po’ folle di illusioni che ci hanno accompagnato fino a qualche settimana fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 2 anni fa

    Come sempre, grande articolo.
    Se e’ vero che tre indizi fanno una prova, gli obiettivi della società’ sono una tranquilla permanenza a centro classifica e basta’.
    Se poi qualcosa in piu’ arriva, meglio ancora. Dovrebbero solo dichiararlo a caratteri cubitali. Anche perche’ mi sembra che un programma di crescita proprio non ci sia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 anni fa

      Nòooooooo. È meglio tenere tutti sulla graticola all infinito, così mantenendo la squadra incompiuta, non dichiarando mai obbiettivi ufficiali, continueranno ad arricchire il conto in banca della società. I posteri vedranno poi a cosa serviranno quei denari.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. virgil tibbs - 2 anni fa

    Braccino e Petrachi si stanno già fregando le mani, pensando ad agosto e ai 92 milioni di possibile valenza su Belotti, come minimo…e gli altri giocatori buoni seguiranno a ruota.

    Volevano fortissimamente un allenatore che continuasse a prenderci per i fondelli con falsi obiettivi e falso “fervore e livore granata” e, puntualmente, ci sono riusciti.

    E adesso che la EL è tornata ad essere chimera, si può procedere al vero e solito obiettivo, vale a dire incassare denari dalle valenze a metterseli in tasca.

    L’acquisto sottotraccia e a fari spenti del fenomeno Carlao (ovviamente con tutto il rispetto per il giocatore), per non parlare di quelli fatti ad agosto, e la successiva dichiarazione di “mercato concluso” di braccino, dimostrano, ancora una volta, che se si vogliono fare le cose per bene e con fermezza, è necessario non andare più allo stadio e contestare duramente e con ogni mezzo lecito questa accozzaglia di mascalzoni farabutti, i quali sono arrivati ormai a prendere per i fondelli i tifosi senza più ritegno e vergogna.

    La cosa peggiore, inoltre, è stato l’allontanamento e/o la mancanza di fiducia nei Nostri Ragazzi (Barreca a parte, purtuttavia fatto giocare “forzatamente” per compensare l’infortunio di Molinaro) per dare la precedenza a dei bidoni fortissimamente voluti dall’allenatore e che
    dovrebbero essere presi a calci nel sedere e fatti accomodare in tribuna e a loro spese.

    Ho sognato e sogno una Squadra con Belotti, Boyè,Parigini, Aramu, Barreca e tutti coloro che hanno la grinta e la fame giusta per far tornare a chiamare questa società “Torino Calcio”.

    E poco importa se si dovessero perdere delle partite, almeno avrei l’enorme soddisfazione di vedere i Ragazzi del Fila giocarsi le loro possibilità e crescere e maturare per diventare Grandi.

    Non c’è altra strada, nè tantomeno direzione se vogliamo ancora avere un barlume di speranza e almeno rivedere una Squadra con gli attributi che lotta per essere il Toro…e che lotta per noi Tifosi che abbiamo ormai un fegato talmente marcio da non essere neppure più buono per l’istituto dei trapianti o per essere dato in pasto ai cani e ai gatti randagi.

    Non so Voi ma io non ne posso proprio più di questi cialtroni…no, non ne posso proprio più.

    Un abbraccio Fratelli Granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gian - 2 anni fa

      Analisi del tutto condivisibile. Inoltre: Atalanta, Lazio, Roma ,Milan, Fiorentina ecc. fanno esordire e valorizzano i ragazzi del vivaio. Il Toro vittorioso di Longo disperso altrove, perchè? Domanda retorica, qualcuno NON ci guadagna.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy