Toro, qualcosa si muove

Toro, qualcosa si muove

Buonanotte granata / Torna la rubrica di Cristina Raviola: il club granata inizia a battere i primi colpi

6 commenti

Lo ammetto, mi ero un tantino preoccupata negli ultimi giorni, vista la difficoltà della società a muoversi sul mercato, considerato l’avvicinarsi del ritiro, prima data durante la quale sarà necessario davvero fare un punto.

Gli obiettivi sono diversi e sono piuttosto evidenti, oltre a dover sciogliere diversi nodi su quelle che potranno essere le uscite e i rinnovi. Il quadro era ed è tuttora un po’nebuloso, ma le notizie che portano Sirigu in arrivo a Torino e altri fronti aperti su cui trattare, stanno placando un po’l’ansia. Essere protagonisti e attivi ora segnerebbe la svolta per poter in parte ipotecare un risultato soddisfacente nel prossimo campionato, per puntare davvero agli obiettivi che ci aspettiamo già da tempo.

Si è fatto un gran parlare negli ultimi giorni di un possibile arrivo di Paletta, e sembra che questa possibilità stia fortemente dividendo la piazza. Potrebbe essere utile, data la difficoltà che abbiamo avuto in difesa? Risposte comunque rimandate, il giocatore partirà in ritiro con i rossoneri e poi si vedrà. Nel frattempo noi aspettiamo e speriamo che arrivi quella svolta che può davvero far rinascere un po’di entusiasmo, spento dalle ultime altalenanti vicende.

Sul fronte cessioni invece, enorme ancora è il punto interrogativo per quanto riguarda il Gallo. Sapevamo che sarebbe stata una lunga (e caldissima) estate trascorsa su questo argomento, ma io sono sempre timidamente fiduciosa. O forse solo ingenua.

Buonanotte granata…


 

Laureanda in Scienze della comunicazione ed imprenditrice, un cuore granata da 33 anni. Da tre stagioni opinionista a tvvarna, condivido la mia insonnia post-partita e i miei sogni, primo tra tutti quello di un calcio fatto solo di emozioni e di un Toro composto da giocatori-bandiere.

6 commenti

6 commenti

  1. alevalli - 5 mesi fa

    Se l’anno scorso avessimo giocato contro le grandi con una tattica più prudente sicuramente avremmo fatto diversi punti in più. Per la stagione seguente bisognerebbe acquistare uno come Allan.
    Contro le grandi giocare con il 3-5-2: Sirigu – Lyanco, Paletta, Moretti – Zappacosta, Baselli, Allan, Benassi, Barreca – Belotti, Iago Falque.
    Contro le squadre più deboli invece giocare col 4-3-3: Sirigu – Zappacosta, Paletta, Moretti, Barreca – Baselli, Valdifiori, Allan – Ljaijc, Belotti, Iago Falque.
    Se Belotti dovesse partire il sostituto potrebbe essere Eder dell’Inter.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michele Nicastri - 5 mesi fa

      Eder??? Un uomo grasso buono solo a tuffarsi.. ma per favore!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. contegranata - 5 mesi fa

    È lampante il fatto come bisognerà attendere il 30 giugno, giorno in cui il Torino incasserà i soldi da Napoli e Roma avanzati dalle cessioni di Maksimovic e Bruno Peres, per poter vedere movimenti concreti in casa Granata.
    La società mi, pare, comunque attenta in sede di mercato.
    Paletta a me, personalmente, piacerebbe molto. È un calciatore di esperienza, dotato di grinta e conosce bene le piazze dove c’è bisogno di lottare.
    Belotti, più va avanti il tempo più ci credo che possa restare un’altra stagione con noi. Io lo vedo Granata nel 2017/18 al 70%.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 5 mesi fa

    Vermaelen un’altra scommessa: con un prestito ci sta;
    Sirigu: molto bene, si lamentano solo i mai cuntent;
    Simeone sarebbe un buon colpo, speriamo bene;
    Paletta sembra che venga sul serio, lento forse, cattivo, ma alla fine forse ci sta bene nel toro in difesa.
    E poi c’e’ Zapata, praticamente uno scambio per Maksi

    Non malaccio se si chiudono tutti, si sentono pochi nomi reali/possibili per il centrocampo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 5 mesi fa

      Vermaelen meglio di no,ottimo giocatore si,ma rischiamo un altro come Castan sempre infortunato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 5 mesi fa

      Vermaelen non serve a un cazzo é sempre rotto!

      Sirigu non è male .

      Veramente buono sarebbe simeone ,seppur una scommessa (e a noi servono certezze) ma preluderebbe probabilmente la cessione di belotti

      Si tratta di essere realisti non ‘mai cuntent !’ C’è poco da essere cuntent … poi non so’ tu ma godi veramente con poco!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy