Il Toro e i nostri sogni sotto l’albero

Il Toro e i nostri sogni sotto l’albero

Buonanotte granata/ I nostri auguri per questa magica notte di Natale

di Cristina Raviola,

Natale è la festa in cui tutti noi torniamo un po’bambini, sognando sotto l’albero qualche dono, materiale o meno, che ci faccia sorridere, che ci dia un po’di gioia, o semplicemente che ci faccia sentire in famiglia.

Il Natale per noi del Toro potrebbe essere la notte in cui desideriamo che qualche piccolo grande sogno calcistico si avveri, che quelle imprese, che vere imprese sono, non si scontrino contro pareggi improponibili che condannano, giornata dopo giornata, la nostra stagione ad alti e bassi tra esaltazione e scoramento.

Natale è il tempo dell’attesa, della famiglia e di un pizzico di magia. E’ora di credere fortemente in ciò che ci rende speciali, diversi dagli altri, è ora di ricordarci che la nostra fede granata ci fa diventare una famiglia che, con tutti gli screzi che si possono avere, si ritrova sotto gli stessi colori, desideri e senso di appartenenza. L’essere del Toro è un’unione che sa davvero di famiglia, che nello stesso modo ci fa arrabbiare e ci fa sbattere la porta, e allo stesso modo ci fa tornare indietro.
Perchè qualsiasi sia la delusione noi torniamo sempre e perchè allo stesso modo in cui domani il chiasso di una tavolata ci cullerà nel calore di quella che chiamiamo casa, così fuori dallo stadio ci si incontrerà sempre per un commento, uno sfogo e una risata.

In famiglia si fa così.

Natale è la festa dei nostri cuccioli granata: anche e soprattutto per loro vorrei trovare sotto l’albero un Toro all’altezza dei loro sogni, nell’attesa di un pallone da calciare o una maglia da indossare con il nome del loro idolo, da imitare portando una mano alla fronte, per ricordare a tutti noi adulti cosa vuol dire passione e amore puro.

Natale è questo per me… un Natale tutto granata!

Buonanotte granata… e tanti auguri!

 

Laureanda in Scienze della comunicazione ed imprenditrice, un cuore granata da 34 anni. Da tre stagioni a tvvarna, condivido la mia insonnia post-partita e i miei sogni, primo tra tutti quello di un calcio fatto solo di emozioni e di un Toro composto da giocatori-bandiere.

15 Commenta qui
  1. checktoro - 12 mesi fa

    Auguri a tutti !
    Leggo spesso commenti pieni di tanta acredine ed amarezza su Toronews , ed abbiate pazienza se non sono d’accordo.
    Resto felice ed orgoglioso di tifare TORO : e’ come una metafora della vita.
    Quando mai nella vita si vince sempre , la vita e’ gioie e dolori, lacrime e sangue, dolci ricordi : nessuno ne ha tanti come noi.Insegnate ai vostri piccoli a tifare Toro , ne vedo tanti allo stadio e al Fila.
    Che senso avrebbe insegnare loro che la vita e’ vincere sempre , con le buone o con le cattive , pagando e corrompendo, distruggendo i sogni degli altri e pensando egoisticamente che al mondo c’e’ solo spazio per i prepotenti e i ricchi alleati della mafia. NO GRAZIE !
    Hanno tentato con tutti i mezzi di distruggerci per vent’anni .MA NON CI SONO RIUSCITI ! Il Filadelfia voluto dalla gente e’ li’ come un sogno pronto per una rinascita . FVCG SEMPRE !
    E non siamo cosi’ scarsi : dopo anni di B sono orgoglioso di andare allo stadio e vedere calciatori DEGNI DELLA MAGLIA : N’Koulou, Sirigu, Iago, Moretti, Belotti (e scusate se non cito altri, l’elenco sarebbe lungo. Solo due stranieri non sono all’altezza di quello che rappresenta la maglia , a proposito, la piu’ bella del mondo !) e qualcuno a notato ultimamente Edera e Milinkovic-Savic ? Non ne siete orgogliosi ? e vada per l’allenatore che ha grinta e impegno ma non e’ semplicemente all’altezza dei suoi ragazzi. Lo ringrazieremo e cercheremo un altro che ci porti laddove meritiamo.
    Abbiate ancora pazienza se ragiono con il cuore ma non voglio un gobbo se pur bravo (Gasperini) o mercenari frusti assortiti (Mazzarri, Guidolin) fatemi sognare un cuore Toro ( Nicola o Camolese, ….o un nuovo Giagnoni !).
    Poi chiunque verra’ tifero’ per lui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 12 mesi fa

      Applauudo il tuo commento !
      FVCG sempre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andrea Valentino - 12 mesi fa

    Il mio sogno è che qualche compagnia araba, una tra QATAR AIRWAYS ed Etihad AIRWAYS, preferibilmente, si decida ad acquistare questa gloriosa società e la porti a RIPERCORRERE il glorioso cammino del Grande Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 12 mesi fa

      Pensavo che avessi scelto due Compagnie Aeree perché sognavi che il Toro potesse tornare a VOLARE !!!
      Pure Arabe poi ? …siamo più da Ryanair, Noi.
      Penso che per VOLARE però, non servono necessariamente gli aerei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13658235 - 12 mesi fa

    E che mi svegli e mihajlovic sia stato solo un incubo…….e vado su internet e il mio allenatore sia gasperini , mazzarri o chi volete …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. [email protected] - 12 mesi fa

    speriamo che il natale ci porti via l’allenatore con niang desilvestri molinaro e che non li faccia piu scendre in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 12 mesi fa

      …deve ripassare di nuovo nello Spogliatoio e caricarseli tutti sulla slitta e mentre il Mister continua A sfotterlo sulla sua forma fisica dandogli ancora pacchette sulla Panza, Babbo Natale gli dice “ridete,ridete, adesso vi porto tutti in CINAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!! “

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. [email protected] - 12 mesi fa

    speriamo che il natale ci porti via l’allenatore con niang desilvestri liaiic e molinaro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 12 mesi fa

    Bell’articolo. Approfitto per fare gli auguri di buone feste a tutti i granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 12 mesi fa

      …grazie “Poeta”, anche a Te e a tutti i Granata nel Mondo !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Etnagranata - 12 mesi fa

    Amarezza può essere tutto e niente …. pochi attimi di gioia o mille e mille gioie chi può dire cos’è meglio … la storia invece è Unica e quella deve essere tramandata per l’eternità.
    Padre di tre figli che non tifano Toro hanno altri interessi o praticano altri sport ma sono felici se io sono felice nei pochi momenti di gioia col Toro e questo mi può bastare.
    Certo vuoi mettere un figlio pazzo del Toro più di tè?
    Forza Toro Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 12 mesi fa

      …Mi piace +1

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 12 mesi fa

        Ultimo di tre figli, mio Padre è riuscito a trasmettere solo a me la sua Fede Granata.
        Erano troppo belli i momenti di quando ascoltavamo le partite del Toro alla radiolina e Lui mi teneva sempre affaccendato a far qualcosa. D’altra parte bastava sentire, non si potevano vedere in diretta come oggi, ma si sognava e bastavano solo quei due-tre minuti di sintesi in TV nei dopo-partita per vedere quella favolosa Maglia: erano quasi sempre quelli i pochi momenti che mi concedeva per stare un po’ con Lui….Lui che era cresciuto con gli Invincibili e che mi aveva raccontato tutto di Loro.
        Poi, crescendo, sicuramente l’avrò deluso in tutto quello che ho fatto e ci siamo persi senza più rincontrarci.
        Oggi, se fosse stato possibile, mi sarebbe piaciuto vedere una partita del Toro insieme a Lui, forse era l’unica cosa che avrebbe continuato a farci andare d’accordo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Schiffer - 12 mesi fa

    Buon Natale fratelli granata. E con amarezza vi dico che nonostante stia cercando di passare questa fottuta malattia granata a mio figlio di quattro anni con tutte le mie forze, ammetto con tristezza che spero che Babbo Natale lo faccia innamorare di un altro sport. Troppa sofferenza. Troppe delusioni. Troppe prese per il culo da squallidi personaggi. Il mio Roberto Carlo non merita di vivere la stessa mia amarezza. Buon Natale fratelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. leo67 - 12 mesi fa

    BEST WISHES. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy