Il nuovo Toro nelle mani del mister

Il nuovo Toro nelle mani del mister

Buonanotte granata/ Ora che il Toro ha messo a segno gli ultimi colpi e il calciomercato è finito, non resta che affidarci alla guida del nostro mister

3 commenti

E’ora di iniziare a divertirsi sul serio. Dopo il Sassuolo, che è stato un antipasto grandioso, il Toro ha concluso la propria sessione di calciomercato tra esultanza e preoccupazione, per le ultime ore a dir poco febbrili. Sono rimasta a dir poco sconcertata per la cessione di Zappacosta all’ultimo minuto, soprattutto per la modalità e le tempistiche che hanno preso un po’ tutti alla sprovvista. Questo non vuol dire però che non apprezzi una sessione di mercato che sembra aver finalmente rafforzato la squadra e averla resa competitiva, pronta a quel salto che aspettiamo da troppi anni.

Ora, chiavi in mano, il nostro Mister ha una compagine giovane, ma con elementi di esperienza, arricchita da alcuni suoi pupilli che senza dubbio lui saprà gestire e indirizzare al meglio. La sua impronta e l’atteggiamento offensivo che ci ha divertito l’anno scorso, potranno essere l’ingrediente giusto per poter arrivare ai risultati che speriamo di raggiungere, senza piombare in una mancanza di stimoli deleteria. E’il momento di puntare a qualcosa di ben diverso che un nono posto, il Toro se lo merita e se davvero ci sono stati nei passi avanti, anche nel progetto della società, questo è di certo l’anno giusto per dimostrarlo.

Non ci resta ora che goderci la pausa per la Nazionale, senza abbatterci troppo per i risultati degli azzurri, tra i quali abbiamo potuto apprezzare la solita grinta del nostro Gallo.

E dalla prossima settimana, in campionato, sarà finalmente solo il campo a parlare!

Buonanotte granata…

 

Laureanda in Scienze della comunicazione ed imprenditrice, un cuore granata da 33 anni. Da tre stagioni a tvvarna, condivido la mia insonnia post-partita e i miei sogni, primo tra tutti quello di un calcio fatto solo di emozioni e di un Toro composto da giocatori-bandiere.

3 commenti

3 commenti

  1. tapiro granata - 3 mesi fa

    Ebbene si, anche quest’anno si spera, la squadra è buona forse la migliore dell’era Cairo, unico neo a mio avviso è il modulo di Mihailovic…quel centrocampo a due..gia’ è triste di suo poi con la nostra rosa un modulo cosi’ penalizza enormemente il centrocampo.
    Mah..vedremo il campo cosa dira’.
    Sempre e cmq forza Toro !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Junior - 3 mesi fa

    Dopo anni poso dire abbiamo un qualcosa in più. Incrocio le dita sulle condizioni fisiche dei giocatori e che ci siano meno infortuni rispetto all’anno scorso. La rosa è competitiva anche se le altre squadre si sono rinforzate, vedi le milanesi, ma abbiamo un allenatore che trasmette grinta e tiene unito lo spogliatoio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 3 mesi fa

    Buonanotte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy