Toro, il ko di Verona pesa: Samp e Milan volano, Europa a otto punti

Toro, il ko di Verona pesa: Samp e Milan volano, Europa a otto punti

Campionato / I rossoneri vincono contro la Roma ed i blucerchiati contro l’Udinese. Per il Torino l’Europa è sempre più lontana

di Marco De Rito,

Con la vittoria del Milan sulla Roma si conclude la ventiseiesima giornata di campionato che per la corsa per l’Europa potrebbe essere stata quella della chiave di volta. Milan e Sampdoria, infatti, hanno distaccato di ben sei punti dall’Atalanta e di otto punti dal Torino. Da tenere in considerazione il fatto che i bergamaschi hanno disputato una partita in meno, in virtù del rinvio della partita contro la Juventus per la nevicata che si è abbattuta sul capoluogo piemontese. I rossoneri hanno vinto per 2-0 contro la Roma all’Olimpico, risultato importante che conferma l’ottimo momento per la squadra di Gattuso che sembra aver ingranato dopo il cambio in panchina. I ragazzi di Giampaolo hanno concluso il match per 2-1 contro l’Udinese ed adesso sono a pari punti con i meneghini. Con la brutta sconfitta contro l’Hellas Verona, i granata, invece, restano al nono posto ma i sogni europei cominciano a spegnersi. Da dietro la Fiorentina sta mettendo un po’ di pressione ai granata, visto che è a quota 35 punti (uno in meno rispetto a Belotti e compagni) dopo la vittoria di oggi contro il Chievo.

32 Commenta qui
  1. prawn - 7 mesi fa

    Meglio cominciare a guardare il fondo della classifica visto che il nostro gioco è più vincino a quelle squadre che a quelle di sopra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 7 mesi fa

    Secondo me i profili sono importanti, ma la domanda è : Petrachi o chi lo potrebbe sostituire che margine di manovra ha?

    Da quel che si vede e si dice cairo è un accentratore , non lascia troppo spazio ai collaboratori , soprattutto per quanto riguarda i soldi.

    Se in 13 anni non ha voluto neppure creare una struttura societaria degna di tal nome ma continua a seguire il tutto da Milano e poi non ha uno che segua lo spogliatoio , gli osservatori … lasciamo perdere …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LeoJunior - 7 mesi fa

    Se dobbiamo protestare, e dobbiamo farlo!, facciamolo chiedendo quello che serve veramente. Cairo sta facendo un grande errore che da un imprenditore non mi sarei aspettato. L crescita si fa per passi successivi e una squadra di calcio non è diversa da altre aziende. Diciamo che siamo usciti dalla fascia salvezza (! anche se va fatta attenzione, sempre). per crescere serve un progetto e uomini per perseguirlo. Io dico, con tutto il rispetto per gli uomini, che la differenza con le altre sono quelli. La Samp ha Osti e Prade, noi Petrachi e Comi! Finiamola con flic ex giocatori che si riciclano. È come se le aziende mettessero come manager suoi operai! Ci vogliono doti manageriali, altro che balle. Si facciamo gli investimenti li, il problema non sono le valenze, le fanno tutti. Manca sapere come investire, e non vuol dire in singoli ma in un progetto. E poi stadio. Lasciamo perdere i nomi ma guardiamo al perché si comprano. Non per provvigioni e amicizie ma perché si vuole costruire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 7 mesi fa

    Piccola nota di folclore per gli scettici del Toro che fu e l’essere granata:
    Avete presenteente Rino Gattuso, personaggio di cui tutto si può dire meno che non sia milanista dentro? Ha preso la squadra che era un disastro ma, poco per giorno, ha saputo infondergli valori, principi, carica e atteggiamento: ora sono diventati una signora Squadra, che concluderà bene questo campionato.
    Proprio quello di cui il Toro avrebbe avuto bisogno: un granata dentro, che avesse saputo trasmettere i Valori ad un gruppo allo sbando… eh ma il calcio moderno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 7 mesi fa

      Anche io la penso così ma poi uno così rompe le palle a cairo e a lui non va bene , meglio gente ‘al soldo’ che non ha una patria .

      Quì non c’è nessuno che insegni ‘l’essenza del TORO’

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 7 mesi fa

      I granata dentro li caccia da anni, non te ne sei ancora accorto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG'59 - 7 mesi fa

        Accortissimo, purtroppo, ma credo sia giunto il momento di iniziare a far sentire anche il nostro pensiero: poi continuerà a fare quello che meglio crede, ma non potrà continuare a pensare che tanto va tutto bene e che i tifosi sono contenti…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Zagor - 7 mesi fa

    Ancora parlate di europa?? Ce lo avete fatto a fette. Pensate a giocare a pallone in modo dignitoso e vendere cara la pelle. Diventate squadra, poi ne riparliamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 7 mesi fa

    Tutte le squadre che ci stanno davanti hanno in centrocampista che detta i tempi. Noi chi abbiamo in quel ruolo?
    Si è deciso di non prendere più nessuno x cui sappiamo chi è il responsabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Scott - 7 mesi fa

    L’Europa, come no…le nozze con i fichi secchi. E’ vero che puo’ succedere di tutto, anche di riuscire a vendere giornaletti che al confronto Topolino è “i Promessi sposi”. Ma il problema è che ci stiamo confrontando con delle realtà (anche il verona ieri)che hanno un progetto sportivo, che scende in campo contro il nostro progetto valenze. E vince,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Daniele abbiamo perso l'anima - 7 mesi fa

    Guardiamo quelle dietro di noi che è meglio..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Grande Torino - 7 mesi fa

    Bisogna mettersi ancora una volta il cuore in pace. L’obiettivo EL è irraggiungibile. Ora si può solo pensare di utilizzare le partite mancanti alla fine del campionato per costruire la squadra per il prossimo di campionato. Magari dando spazio ai giovani e offrendo qualche soddisfazione ‘singola’ a noi poveri tifosi che continuiamo, soli, a credere che il Toro meriti di più di questa continua agonia e mediocrità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. silviot64 - 7 mesi fa

    De Rito e altri compagni di tifo, la EL era già sfumata a ottobre, a meno di cambi di marcia significativi per i quali non vi erano le premesse. Il cambio di allenatore avrebbe potuto innescare un’inversione di tendenza, ma così non è stato anche perché avvenuto troppo tardi. Con questa società il destino nostro è questo. Ogni enne anni una capatina nell’Europa B, poi lunghi periodi di galleggiamento. D’altra parte scusate da quanti anni c’è Cairo al timone? Tanti. Su quali basi molti ogni anno pensano che possa andare diversamente dall’anno precedente ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Aiax76 - 7 mesi fa

    Sirigu
    Bonifazi,Nkoulo,Lyanco.
    Ansaldi Basell Valdidiori Obi Iago (Barreca in trasferta)
    Gallo Niang

    Ecco il Toro del prossimo anno dopo il mercato estivo. dopo aver incassato una decina di milioni per il serbo e spesi tre/quattro per qualche panchinaro di prospettiva. EL in due anni . Il Toro più forte della mia gestione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13693815 - 7 mesi fa

      Ahaha con il giovane e veloce valdifiori e il regista baselli l’anno prossimo champions league!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. piero - 7 mesi fa

    se la porta dell’el si stava per chiudere, bè oggi credo si sia chiusa definitivamente. mettiamoci una pietra sopra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Leo - 7 mesi fa

    Ma che Europa ed Europa…ma fatemi il favore e cercate di scrivere con contegno e professionalita’….non vi rendete conto che giochiamo in modo penoso, dove e come possiamo accampare pretese ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. dukow79 - 7 mesi fa

    Anche quest’anno urbano ce lo ha messo nkoulo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. piero - 7 mesi fa

      grande battutona, orgoglio granata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. fedeltoro49 - 7 mesi fa

    Ancora con ‘sta cazza di E.L.? Ma non siate ridicoli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. starman - 7 mesi fa

    Società pregna di arruffoni e cuntabale, con l’aggravante di un presidente che porta anche sfiga… (l’aspetto del menagramo ce l’ha).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. fabrizio - 7 mesi fa

    Se hai frutta e verdura marcia che non riesci a vendere e’ inutile cambiare il fruttivendolo.
    Devi cambiare il fornitore!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. piero - 7 mesi fa

      suppongo che saremmo tutti (o quasi) daccordo se ci fosse la possibilità di cambiare in meglio no? potresti spiegarti meglio? o non l`ho capito io ed era solo una battuta?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 7 mesi fa

        Era tra il serio e la battuta. Purtroppo lo so che, apparentemente, il toro non vuole comprare nessuno, ma per comprare ci deve essere qualcuno disposto a vendere. E Braccino la gallina dalle uova d’oro per ora non la vende.
        Quello che affermo da tempo e che vorrei un presidente che non mi prenda per il culo dicendo che vuole l’eurpa league e poi NON investe in giocatori seri e non eterne promesse. Se uno vuole andare in EL a gennaio i giocatori li compra (un centrocampista, un attaccante etc).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13693815 - 7 mesi fa

      Soprattutto compra un attaccante e un centrocampista nn rotto, vecchio o scarto di un altra squadra :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. fabrizio - 7 mesi fa

    Ancora con questa europa league???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mario66 - 7 mesi fa

    Granata se come dici è vero (e non ho motivo di dubitare) vuol dire che si è accorto del forte deficit atletico e ci vuol mettere una pezza avendo paura che la squadra scoppi a primavera (come poi è successo l’anno scorso). In ogni caso ormai è finita. Che si provino quelli che hanno giocato meno ed i giovani (Bonifazi Edera e Barreca su tutti) per prepararsi per il prossimo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Pazko - 7 mesi fa

    Meglio che si pensi a far giocare i giovani ed alle scelte per il futuro. Questo campionato è andato come i precedenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-13721612 - 7 mesi fa

    speriamo che adesso non si parli più di Europa League in questa squadra manca qualità presidente cominci ad attrezzare per il prossimo anno una squadra più competitiva per centrare l’Europa League non inganni i tifosi a chiacchiere dica la verità che non ha mezzi per costruire un Toro competitivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. granata - 7 mesi fa

    Dopo la partita di oggi mi pare che pensare ancora all’ Europa fosse un puro sogno. Mazzarri è arrivato ad allenare una squadra di cui non conosceva nulla di nulla e sta andando a tentoni. Ma dovrebbe avere un po’ più di umiltà. Innanzi tutto con Ljhajic, elemento indispensabile per alzare il tasso tecnico della squadra. Inoltre, non sa che Ansaldi si trova a suo agio se fa il terzino destro, dove De Silvestri ha confermato i suoi gravi limiti nel palleggio. Ha inisistito oltre ogni ragionevolezza con Molinaro, messo fuori ruolo Baselli (trequartista improponibile), lasciato troppo solo Belotti. Inoltre un giocatore del Toro (titolare fisso) mi ha detto che ha sottoposto la squadra a carichi di lavoro molto pesanti, come se si fosse nella fase di preprazione estiva, col risultato di averla imballata dal punto di vista fisico (potrebbe essere una spiegazione del fatto che corre meno degli avversari). Insomma, Mazzarri deve riflettere e ripensare le sue scelte. Solo così il suo arrivo non diventerebbe un boomerang.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 7 mesi fa

      Mazzarri sta provando a lavorare…. Direi che è Miha fosse stato più umile il cambio di panchina non sarebbe stato necessario

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 7 mesi fa

      I carichi pesanti però ci vogliono perché queste mezze seghe non arrivano manco all’ottavo posto.
      Risparmiamoci almeno un turno di coppa Italia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy