Finalmente Bellomo, Gomis saracinesca

Italia Granata / Protagonista Fiamozzi, Scaglia indiscutibile, bene anche Verdi. Solo panchina per Stevanovic, Parigini e Chiosa. Fumana a segno in Lega Pro 2

Un weekend, quello appena trascorso, di alti a bassi per i giovani del Torino in prestito o comproprietà nelle leghe professionistiche italiane. Se sorridono Bellomo e Gomis, protagonisti con Spezia e Crotone, in buona compagnia di Fiamozzi, Verdi e Scaglia, devono accontentarsi della panchina Chiosa, Parigini e Stevanovic. In Lega Pro, titolari Gatto, Cinaglia e Vita, mentre Fumana si concede il “lusso” del goal, pur in un Bra decisamente poco performante. Ma andiamo ad analizzare la situazione nel dettaglio.

SERIE B

FIAMOZZI – Finalmente protagonista Riccardo Fiamozzi nel Varese. Il terzino classe ’93, in comproprietà tra i lombardi e il Torino, conquista subito la fiducia del neo-mister Sottili giocando una gara inappuntabile nel pari dei suoi per 1-1 a Trapani. Costante spinta sulla fascia di competenza, quella destra, ed assist perfetto per il pareggio, firmato dall’ex granata Bjelanovic. Per lui, terza partita consecutiva da titolare.

GOMIS – CHIOSA – Non manca mai l’appuntamento con il rettangolo verde Alfred Gomis, portierone classe ’93 in prestito dal Torino al Crotone. Nella sfida tra i pitagorici ed il Bari, l’ex Primavera granata salva il risultato al 13′ della ripresa su un’insidiosa conclusione di Defendi, deviando in angolo in tuffo. Per il resto, la sfida si concluderà con uno 0-0 piuttosto eloquente, ed i calabresi che recrimineranno per una capocciata di Suagher nei minuti finali, rimbalzata a terra dalla traversa. Il pallone è sulla linea, ma l’arbitro non assegna il goal tra le proteste del pubblico di casa.
Tra i galletti del Bari, purtroppo, ancora panchina per Marco Chiosa, con il difensore classe ’93 in prestito dal Torino alla seconda esclusione consecutiva dopo quella rimediata contro l’Avellino la settimana scorsa.

SPEROTTO – Dopo essere stato titolare sabato scorso contro il Cittadella, assiste, stavolta, dalla panchina alla sconfitta del Carpi, Nicolò Sperotto, difensore classe ’92 in comproprietà col Torino. I suoi compagni cedono 1-0 al “Silvio Piola” ad un Novara lanciatissimo, alla terza vittoria consecutiva, galeotta la rete di Buzzegoli dal dischetto. 

SCAGLIA – Protagonista Filippo Scaglia, difensore classe ’92 in prestito al Cittadella dal Torino, nel travolgente derby dei granata veneti contro il Padova. Allo Stadio Euganeo, quello del famoso black-out che vide protagonista la squadra di Ventura in cadetteria, stavolta è in campo che si spegne la luce, con i padroni di casa travolti 4-0 dalla formazione di Foscarini. Titolarissimo “Pippo”, che, da quando è partito per il prestito, non ha saltato neppure un minuto, anche se, contro gli inesistenti patavini, non ha certo dovuto fare gli straordinari in difesa…

PARIGINI – In CesenaJuve Stabia, seconda panchina consecutiva per Vittorio Parigini, attaccante esterno classe ’96 in prestito dal Torino alle Vespe. Non un buon segnale da parte del tecnico rientrante, Piero Braglia, che incassa, però, l’ennesima sconfitta, con gli stabiesi con già più di un passo in Lega Pro. La vivacità del giovane granata, reduce dalla chiamata in Nazionale Under 18, non può proprio servire a questa formazione? Ci viene difficile pensarlo.

STEVANOVIC – Dopo alcuni alti e bassi, stavolta Alen Stevanovic non vede il campo: il talento offensivo classe ’91 in comproprietà con il Torino osserva dalla panchina la vittoria del suo Palermo contro il Pescara, un 2-1 che, di fatto, significa una promozione pressoché acquisita in Serie A per i rosanero. Iachini ha a disposizione una vera e propria macchina da guerra e, stavolta, non si avvale del serbo, alla prima panchina dopo quattro partite consecutive da titolare.

BELLOMO – Ci mette la zampata, Nicola Bellomo, trequartista classe ’91 in comproprietà tra Torino e Chievo ma in prestito allo Spezia, nella vittoria dei suoi contro il Brescia. Un 2-0 che incorona il talento barese come uno dei migliori tra i suoi, capitalizzando al meglio l’assist di Giannetti e realizzando la rete che chiude i conti al 3′ del secondo tempo. Per lui, settima partita consecutiva da titolare, per un prestito che può definirsi decisamente proficuo.

COMI – Una mezzoretta in campo per Gianmario Comi, attaccante classe ’92 in comproprietà tra Torino e Milan, in prestito al Virtus Lanciano. Nel pari esterno per 1-1 dei suoi contro la Ternana, il “figlio d’arte” entra al 16′ della ripresa, a risultato acquisito, senza riuscire ad incidere sull’incontro.

VERDI – E’ un Empoli da Serie A quello che vede protagonista Simone Verdi, esterno offensivo classe ’92 in comproprietà tra Torino e Milan in prestito ai toscani. Gli azzurri di mister Sarri travolgono al “Castellani” 4-0 la malcapitata Reggina, ed il giovane pavese gioca una buona gara di supporto ai compagni, pur senza trovare la via del goal. Da segnalare la sua quinta presenza consecutiva da titolare, in una stagione che l’ha visto saltare soltanto due gare di campionato. Anche in questo caso, prestito proficuo.

LEGA PRO 1

CINAGLIA – MILANI – Colpaccio del Feralpi Salò di Beppe Scienza, che supera in trasferta per 3-2 l’Albinoleffe, riaprendo i discorsi di qualificazione ai play-off. Gioca titolare, in una gara molto accorta, il difensore classe ’94 Davide Cinaglia, in comproprietà col Torino, sostituito al 66′, quando il risultato era di 2-1 per i padroni di casa, per dare maggior offensività alla formazione. Solo panchina, invece, per Daniele Milani, centrocampista classe ’93 in comproprietà coi granata.

GATTO – Gioca titolare nel pari a reti bianche del suo Lumezzane, squadra nella quale milita in comproprietà col Torino, Emanuele Gatto, centrocampista classe ’94 ex capitano della Primavera granata. Una prova non brillantissima la sua, come quella, del resto, dell’intera formazione bresciana, che non va oltre il pari contro una Pro Patria certamente non irresistibile e terzultima in classifica. Da segnalare, comunque, l’ottimo minutaggio del giovane granata, sul quale è stata riposta la massima fiducia da parte del tecnico Marcolini.

LEGA PRO 2

VITA – Titolare indiscutibile nel Monza di Antonino Asta, Alessio Vita, attaccante classe ’93 in comproprietà col Torino, mette lo zampino nella vittoria esterna dei suoi a Mantova per 1-0, calciando il corner dal quale arriverà la rete decisiva di Zullo al 7′ della ripresa. Tante sportellate e lavoro sporco per lui, che stavolta si fa sentire soprattutto per il fisico, proponendosi meno in attacco, disputando comunque una buona partita.

FUMANA – E’ titolare, e va anche a segno, nell’ennesima sconfitta del Bra, Giorgio Fumana, attaccante classe ’94 in prestito dal Torino. Braidesi travolti 4-1 in casa dal Renate. Il giovane, ex Primavera granata, riesce comunque ad esibirsi in una bella rete in contropiede, strappando il goal della bandiera, e confermando, risultati della formazione a parte, di avere la personalità giusta per giocare nella categoria. 

Outbrain
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie . Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.