Obi l’ultimo arrivato: è un Chievo più “granata” che mai

Obi l’ultimo arrivato: è un Chievo più “granata” che mai

Focus on / La squadra di D’Anna conta in formazione ben sei ex giocatori del Torino

di Roberto Bianco

Già nel 2016/2017 il Chievo Verona si tinse di granata, con ben 4 giocatori ex Toro in lista, oltre a Parigini praticamente fermo in panchina per l’intero girone d’andata e i cartellini di Bellomo e Lazarevic in prestito altrove. Quest’anno, tra i clivensi, la musica è differente. Non si era mai visto un Chievo Verona così granata. La squadra allenata da D’Anna annovera tra le sue fila ben sei giocatori con un passato al Toro. Tutti giocatori di spessore, titolari, potenziali titolari e bandiere della compagine clivense.

Il primo della lista è Stefano Sorrentino, 89 presenze al Toro più di dieci anni fa. A 39 anni suoni il portiere campano non molla e le sue parate saranno ancora decisive per raggiungere la salvezza. Molto dipenderà dalla tenuta di difesa e centrocampo, dove il Chievo può contare sull’esperienza di Luca Rossettini (per lui una sola stagione in granata nel 2016/17, poco esaltante) e sulle qualità tecniche, tenuta fisica permettendo, di Joel Obi, arrivato a Verona in estate dopo tre stagioni sfortunate al Toro.

Chi a Verona ha trovato la sua dimensione è lo sloveno Valter Birsa, esterno nel Torino 2012/13, passato al Chievo nel 2014. Alla corte di Campedelli Birsa ha fatto vedere il meglio del suo repertorio: per lui 141 presenze e 17 reti, gratificato dal compito di inventare e rendere pericolosa la manovra offensiva.
In avanti altri due volti noti. Nel 2014, dopo due stagioni al Toro (83 presenze e 7 reti), a Verona sbarca anche Riccardo Meggiorini, seconda punta di gran cuore ma dalla scarsa vena realizzativa. Chi invece i gol continua a volerli fare è l’intramontabile Sergio Pellissier. Ormai prossimo alle quaranta primavere, è la bandiera del Chievo Verona.

SERGIO PELLISSIER – 8 RETI: UN PASSATO NELLE GIOVANILI GRANATA, ETERNO BOMBER DELLA SERIE A, NON SMETTE DI STUPIRE

Per lui record di presenze con i clivensi (500, raggiunte mercoledì scorso, subentrando durante la partita con il Genoa), miglior marcatore del club in Serie A (130 reti). Una vita calcistica vissuta in Veneto, ma coltivata nelle giovanili del Torino e ufficialmente iniziata tra i professionisti con i colori granata. Sergio Pellissier ha infatti esordito il 9 marzo 1997 in Serie B, partita Salernita – Torino, gettato nella mischia a 17 anni e 10 mesi dal mister Mauro Sandreani.

1 Commenta qui
  1. Madama_granata - 3 settimane fa

    Auguri x la loro futura carriera a tutti i nostri “EX”, che si sono accommiatati dal Toro in maniera discreta e serena.
    Un particolare ricordo per Sorrentino, portiere inossidabile.
    Riconoscenza, rispetto e un po’ di nostalgia x OBI, che x ora, a mio parere, rimane il miglior centrocampista del Toro di questi ultimi anni. Spero di poter dire, anzi ribadire, a nome di tanti nostri tifosi, che, x quello che ha dato al Toro, per come si è sempre comportato, per le parole sentite e gentili che ha detto prima di allontanarsi da Torino, per noi, e non sono poi molti, lui è uno di quelli che consideriamo “cuore granata x sempre”.
    Solo un auspicio: che tutti quanti brillino e si distinguano, ma dalla prossima settimana in poi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy