Calciomercato Torino: gli occhi di Ascoli, Brescia e Pro Vercelli su Gustafson

Calciomercato Torino: gli occhi di Ascoli, Brescia e Pro Vercelli su Gustafson

In uscita / Il centrocampista nel mirino di tre club di Serie B: i granata valutano una partenza con la formula del prestito

di Federico Bosio,

La Serie A si avvicina al giro di boa, che si concretizzerà questo fine settimana: con lo scoccare dell’anno nuovo, il girone d’andata sarà totalmente e definitivamente alle spalle e gli occhi andranno già al ‘viaggio di ritorno’ di questa annata 2017/2018. Un cammino che non per forza vedrà scendere in campo gli stessi interpreti indossando le medesime casacche che hanno sino a questo momento vestito: cominciano infatti a crescere in frequenza ed intensità i battiti del calciomercato, che a breve tornerà ad occupare un ruolo di primo piano sul palcoscenico calcistico. Queste prime diciannove sfide – sommate a quelle disputate nelle varie coppe – hanno infatti fornito segnali importanti ai tecnici ed alle società.

Ed anche in casa Torino, questo processo sta avvenendo. Sicuramente l’organico granata subirà delle modifiche nel corso della sessione di gennaio, non solamente sul fronte entrate ma anche per quanto riguarda quelle pedine che hanno sino a questo momento trovato meno spazio e che quindi, attraverso un prestito in un’altra piazza, potrebbero trovare maggiore continuità e minutaggio mettendosi in mostra davvero. Già descritta la situazione legata a Lucas Boyé, di questa lista potrebbe far parte anche Samuel Gustafson: il centrocampista è alla sua seconda stagione all’ombra della Mole, ma in questi primi mesi ha collezionato solamente tre presenze in campionato per un totale di appena 60 minuti. Nonostante lo svedese non si possa definire un separato in casa ed anzi abbia dimostrato, quando è stato schierato, miglioramenti significativi rispetto all’anno scorso, è chiaro che un prestito potrebbe essere la soluzione più adatta al profilo in questione.

LEGGI: Gustafson: “Al Toro giocatori forti da cui imparo molto. Prestito? Vedremo…”

Prestito che era infatti già stato preso in considerazione ed intavolato in estate, quando la Pro Vercelli sembrava davvero ad un passo dal duttile centrocampista: trattativa che però sfumò – a sorpresa – nelle ultime ore di mercato. Ed ora, che la sessione invernale è alle porte, il club piemontese è tornato sulle tracce della pedina granata, ma è in buona compagnia: Gustafson piace infatti anche ad Ascoli e Brescia, altre due piazze che gli permetterebbero di esprimersi al meglio nel campionato cadetto, maturando ulteriormente. Una bocciatura? No di certo: Mihajlovic stesso ha recentemente speso buone parole per lo svedese, certificando la sua crescita e garantendo la sua importanza nelle gerarchie dell’organico. Ma una soluzione temporanea in una piazza di livello minore potrebbe essere proprio quell’occasione perfetta, da cogliere e sfruttare. Tris di interessate sul centrocampista, che a gennaio potrebbe partire per maturare ulteriormente sui campi di Serie B.

3 Commenta qui
  1. Pimpa - 6 mesi fa

    Ragazzi,se ci portano via lui siamo fritti davvero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 6 mesi fa

    Un prestito ma in una società che lo faccia giocare con continuità è l’unica soluzione: potrà così dimostrare se ci si può ancora fare affidamento o se la maturazione è una chimera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 6 mesi fa

      Ciao FVCG’59, di solito trovo interessanti e azzeccati i tuoi commenti, stavolta non concordo, perlomeno… manderei via altri giocatori che non han mai convinto (vedi i pupilli di Miha), o ad es. Valdifiori, che corre spesso a vuoto e tira dei palloni assurdi quando tenta i lanci, mi terrei stretto questo ragazzo, visto in campo in Coppa Italia non ha per niente sfigurato, magari metterlo più sovente in campo? no?
      Abbiamo già dato via, tra gli altri, Benassi, scelta oculatissima, stiamo per dare via Bonifazi, insistiamo?
      Non commentavo più da tre mesi, depresso per la piega che stava prendendo il Toro… due anni fa ero totalmente contrario al prendere Miha come allenatore, purtroppo i timori erano assolutamente giustificati… speriamo che a fine campionato la società cambi strategia, anche se cammin facendo rischiamo di perdere altri giovani promettenti… perlomeno si spera che chi parte sia dato in prestito secco…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy