Calciomercato Torino, parla Cairo: “Donsah? Vediamo se è fattibile”

Calciomercato Torino, parla Cairo: “Donsah? Vediamo se è fattibile”

Le parole del presidente granata al Festival dello Sport: “Giusto che Boyè vada a giocare. Europa? Non voglio parlarne, ma è possibile”

di Redazione tvvarna

È in corso l’ultimo giorno di trattative: dopo le 23 di stasera, anche questa sessione di calciomercato invernale sarà ufficialmente conclusa. In casa Torino gli occhi sono puntati su Godfred Donsah, con la trattativa con il Bologna che ha subito un’importante accelerata nelle ultime ore; i due club hanno infatti trovato un’intesa di massima. Di questa ed altre tematiche ha parlato il presidente granata Urbano Cairo, intercettato a margine della presentazione del Festival dello Sport: “Donsah al Torino? Vediamo se è una cosa fattibile, non ne sono sicuro. Se si può fare qualcosa ancora, Donsah o altre opportunità, volentieri”.

Cairo ha poi commentato la situazione legata a Lucas Boyé, che appare sempre più vicino al prestito al Celta Vigo: “In molti ce lo chiedono, probabilmente è giusto che vada a giocare perché ci sono tanti attaccanti da noi e probabilmente per lui è giusto avere la continuità per dimostrare le qualità che ha, che sono tante. Poi è un giovane e credo che sia una cosa buona trovare la soluzione giusta per lui”.

Infine, il numero uno granata chioccia sugli obiettivi stagionali dicendo di non voler parlare di Europa, ma poi fa un lucido ed ambizioso punto: “Tutto sommato siamo lì tutti quanti molto vicini, per cui credo che se continuiamo a giocare e a fare le cose che stiamo facendo nel modo giusto, tutto è possibile. Il Toro sta facendo passi avanti, abbiamo sabato una partita impegnativa contro la Sampdoria e sarà molto importante rimanere concentrati”.

19 Commenta qui
  1. fabrizio - 8 mesi fa

    Ecco bravo non parlare di Europa che e’ meglio. Tanto con te, ameno di un fallimento di Samp e le altre davanti, la EL la vediamo in TV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 8 mesi fa

      Ma sai che forse la sua strategie è questa, bilancio sempre OK e aspetta che falliscano tutte quelle davanti per vincere un bello scudetto in tribunale!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 8 mesi fa

    L’idea di Mazzarri è un 3-5-2 fatto da un centrocampo di gente che corre tanto sulle fasce (2) e gente che corre e mena nel mezzo (3), più due punte (o una punta e mezza). Di fantasia dubito che ce ne sarà, più probabile che si giochi all’inglese, ma per una squadra di medio livello come la nostra, non dovrebbe essere necessariamente un male. A mio avviso, la squadra di giugno sarà più o meno questa:
    Sirigu (Savic)
    Lyanco Nkoulou Bonifazi (Burdisso Moretti e…)
    Lazzari Donsah Baselli Rincon Ansaldi (De Silvestri Acquah Lukic Obi Barreca)
    Falque Belotti (Edera/Berenguer Njang)
    Quindi gli acquisti potrebbero essere Donsah (adesso), Lazzari o Laxaalt (a giugno), più un altro difensore adatto alla difesa a tre.
    Andranno via Molinaro, Valdifiori, Ljaic, più Boye in prestito… 4 dentro e 4 fuori… fine del mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 8 mesi fa

      Mazzarri a Napoli aveva Hamšík, all’Inter in 2 anni gente come Guarín, Brozović, Ricky Álvarez, Hernanes.
      Non l’ho seguito al Watford dove comunque non parlando inglese è durato quello che è durato.

      Comunque non mi pare che giochi solo con “fabbri” e soprattutto a noi manca un regista, l’unico è Valdifiori che è tutto dire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 8 mesi fa

        certo… ma il 3-5-2 lo puoi fare nello stesso modo a partire dalla CL fino all’inter regionale. Cambia la qualità, ma il modo di stare in campo è lo stesso, non è che con Hamsik lo fai e con Baselli no. Dopodichè concordo sul fatto che se si vuole alzare il livello di rendimento di questa squadra, la differenza in termini di crescita la DEVE fare Baselli! il fulcro del gioco dovrebbe passare dalla qualità e intelligenza delle sue giocate… è questo il problema principale di quest’anno. Se guardi l’Atalanta, la Samp o la Lazio lo capisci bene… gli esterni si muovono sempre prima della giocata del centrale e creano lo spazio per l’azione, in area avversaria si crea il panico e gli attaccanti finalizzano. Cosi si gioca a pallone, come giustamente sottolineava Giampaolo domenica scorsa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 8 mesi fa

          Si concordo, Baselli se gli metti 2 centrocampisti buoni e lo fai inserire secondo me si riprende, ovvio se al suo fisico gli chiedi di recuperare palloni è finita.

          Ora uno che ce la puo’ fare sarebbe Rincon, Obi sinceramente non so quanto contarlo, gli altri sono inutili come Donsah del resto, quindi possiamo girarla come vogliamo ma manca sempre un centrocampista buono e giá formato (Donsah puo’ pure diventare forte tra qualche anno ma ora come ora non lo è).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. tifosoperdavvero - 8 mesi fa

      scusa ma ” idea di Mazzarri è un 3-5-2 fatto da un centrocampo di gente che corre tanto sulle fasce…” te l’ha detto lui? vi sentite spesso?
      Che aspetti a comprare tu il toro? … Ti consiglio soccer manager è un gioco on line dove puoi sperimentare tutte le tue teorie…. Fammi sapere se vinci almeno lì….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BAVARO GRANATA - 8 mesi fa

    buffone prima o poi la pagherai in cielo speriamo presto anche chi credi di prendere per il culo .

    RIPETO SE FINISCE COME SEMPRE DISERTARE LO STADIO è UN DOVERE .Altrimenti zitti e muti ciucciatevi questo pres.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 8 mesi fa

      Concordo, stadio vuoto fino a fine stagione cosí o si sveglia o trova lui a chi vendere.

      Lui ci usa per avere pubblicitá, iniziamo a dargliene negativa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 8 mesi fa

        Mi pare esageriate. Io sono lontano e allo stadio non ci posso andare ma se fossi vicino ci andrei lo stesso, Cairo o non Cairo. Non andando allo stadio si danneggia il Toro, non Cairo. E poi vorrei anche sapere una volta per tutte quale sarebbe l’alternativa? Di recente ci hanno preferito persino il cioccolato Nestlé, me lo spiegate una buona volta chi è quel coglione pieno di soldi e magari tifoso che compra il Toro a Cairo? Non piace neanche a me Cairo, probabilmente non ci farà vincere mai nulla, ma Giovannone o Basharin ci avrebbero fatto vincere? E allora vanno bene le critiche, peraltro pure giuste, ma non sempre nella vita si ha ciò che si vuole, a volte bisogna accontentarsi. In questo momento ci dobbiamo accontentare di Cairo, consapevoli che il Toro prescinde da Cairo…magari se abbiamo culo finisce che qualcosa di buono la combina davvero…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 8 mesi fa

          Scusa granatiere ma gli imprenditori seri trattano i loro affari di nascosto, quindi tu ed altri che ne sapete in questi anni quante proposte possono essere arrivate a Cairo?
          Tutta questa certezza che non c’é nessuno e se c’è é peggio di Cairo chi ve la da?

          Cairo ha fatto bene e male come tutti, non giudico questo ma se te ne esci facendo il figo che ci porti in Europa e toro piú forte degli ultimi 40 anni e poi non riesci MAI ad andare oltre un ottavo posto, io posso sentirmi preso per il c*lo?

          Ci possono essere delle ambizioni nella vita?
          Se come primo lavoro consegni i giornali o fai il chiosco della limonata, che fai? Non provi a fare altro perché poi ti puó andare peggio?

          Perdonami ma io questa mentalitá perdente non la faró mai mia, non per niente vivo a Barcelona e non piú a Torino, siamo troppo distanti come pensiero.

          PS: ovviamente non ce l’ho con te sto facendo un discorso generale, ci mancherebbe, solo per non avere fraintendimenti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granat....iere di Sardegna - 8 mesi fa

            No figurati steacs, non avevo frainteso, ci si confronta poi ognuno ovviamente ha le sue idee. Partiamo dal fatto che nessuno di noi sa se si sono presentati acquirenti. Io sono sicuro che non si sono presentati acquirenti proprio perché Cairo, conoscendolo, l’avrebbe venduto subito, ovviamente ad un prezzo niente male. Dunque non si è presentato nessuno con la potenzialità finanziaria per acquistare il Toro da Cairo oppure si è presentato qualcuno che al massimo aveva i soldi per acquistarlo ma poi restava con le pezze al culo. Venendo al secondo argomento, io sono contento che tu ti sia trasferito a Barcellona ma secondo me fai un pò di confusione tra ambizione e realismo. Anche io sono ambizioso nella mia vita professionale, cerco sempre di migliorarmi e ho una grande ambizione: comprare il Toro e dare un calcio in culo a Cairo. Ritieni realisticamente che potrei soddisfare questa mia grande ambizione? Pensi che la soddisferei trasferendomi a Barcellona o a Londra? Evidentemente no. Noi possiamo avere tante ambizioni e cerchiamo di perseguirle, tu l’hai fatto andando a Barcellona, Cairo c’è riuscito qui in Italia, se conosci la sua storia imprenditoriale, ma poi subentra il realismo. Il realismo ci dice che le ambizioni di noi tifosi allo stato attuale non possono essere soddisfatte da questo presidente e ci dice anche che, purtroppo, non esiste un compratore che abbia le potenzialità per rilevare la società. Ti dirò una cosa in sardo che mi diceva sempre mia nonna:”mai lassai su seguru po s’avventuru”…mai lasciare le cose sicure per le cose avventate…io ho sempre ascoltato molto mia nonna, quando non l’ho fatto me ne sono pentito, malgrado questo però ho raggiunto gli obbiettivi che mi ero prefissato e non mi lamento…Cairo è partito dal nulla ed ora è il presidente del maggior gruppo imprenditoriale italiano, si può dire che non ha ascoltato i consigli di mia nonna se vuoi però ora è in età matura e segue il principio alla lettera…tuttavia e paradossalmente Cairo è proprio quel tipo di persona che a te piacerebbe molto: ambizioso, da semplice concessionario pubblicitario guarda cosa è diventato…

            Mi piace Non mi piace
        2. Gio - 8 mesi fa

          Guarda, io sono abbonato quindi vado quasi sempre allo stadio. Cionontoglie che in 12 anni di Cairo, abbiamo la prova provata che non si vince nulla e che appena un giocatore comincia a diventare interessante lo si vende. La controprova di cosa sarebbe successo senza Cairo non ce l’abbiamo. Poteva andare peggio? Forse. Poteva andare meglio? Molto probabile, perché oggi con qualche investimento iniziale, uno qualsiasi come De Laurentis è riuscito a creare una grande squadra che sta perfettamente in pareggio, anzi in utile e da anni è in Champions.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. abatta68 - 8 mesi fa

            La controprova di cosa è stato il Toro senza Cairo purtroppo l’abbiamo avuta eccome! non siamo più esistiti… questo non vuole essere un elogio all’attuale presidente, ma è solo per dire che quando si crea il vuoto, ti tieni ciò che il vuoto crea… ovvero il nulla, il deserto, tabula rasa a tutti i livelli! questo abbiamo avuto come controprova.
            Per vincere nel calcio, occorre che tu te lo possa “comprare” il calcio! vince chi mette più soldi, perchè vince uno solo, gli altri perdono. Nel calcio italiano attuale l’unica società che ha investito è stata la Ggiuve (e tralascio i motivi più o meno leciti) e si è ripresa tutti i crediti, oltre ai risultati sportivi. Ma gli altri non ci sono riusciti (le milanesi sono addirittura al tracollo) e De Laurentis quanto può durare, se arriva sempre secondo e viene eliminato dal girone di CL? ogni anno butterà altri 100-150milioni a fondo perduto, sperando che sia la volta buona?
            Il calcio è di chi se lo compra.

            Mi piace Non mi piace
  4. Gio - 8 mesi fa

    Io chioccio, tu chiocci, egli chioccia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Baveno granata - 8 mesi fa

    Pazzesco: riesce a dipingerti la merda come se fosse oro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Baveno granata - 8 mesi fa

    #Se si può fare QUALCOSA ANCORA,Donsah o altro volentieri…
    GRAZIE PRESINIENTE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. morassut.maur_709 - 8 mesi fa

    Incredibile presidente, se possiamo fare ancora qualcosa….., , come se avessimo fatto mercato, incredibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 8 mesi fa

      Probabilmente si riferisce a tutti gli investimenti fatti in estate…ovviamente senza tener conto dei “disinvestimenti”

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy