Calciomercato Torino, Parigini in uscita: è corsa Benevento-Verona

Calciomercato Torino, Parigini in uscita: è corsa Benevento-Verona

Calciomercato / Il classe ’96 è sempre più vicino all’addio: è testa a testa tra Verona e Benevento

4 commenti

Si scalda l’asse di mercato tra Torino e Verona. Il protagonista? Vittorio Parigini. Il giocatore classe 1996 cresciuto nella cantera del Torino, è sempre più ai margini del progetto tecnico di Mihajlovic. Per la seconda volta consecutiva, infatti, il tecnico serbo ha relegato il ragazzo in panchina, preferendogli Edera e mandando un messaggio inequivocabile. Con Boyè che presto recupererà dall’infortunio e un nuovo innesto in arrivo sull’out offensivo, il classe ’96 troverà sempre meno spazio ed è dunque pronto a salutare.

Vittorio Parigini

Su di lui c’è forte l’interesse dell’Hellas Verona che, dopo essersi visto respingere l’assalto a Boyé, sta valutando il profilo di Parigini. Sullo sfondo rimane anche il Benevento, che da tempo ha messo gli occhi sul ragazzo. Proprio in questi ultimi giorni di mercato, il club granata sta concentrando le sue energie sulle ultime uscite ed in particolare su quei prestiti volti a permettere ai giocatori di proprietà di maturare lontano dalla Mole. Il Torino ora aspetta l’offerta giusta. La formula preferita sarebbe ancora quella del prestito secco, ma non sono da escludere altre piste. La società infatti, in caso di offerte importanti per il cartellino del ragazzo, le ascolterebbe con interesse.

Il giocatore intanto, dopo aver ormai preso atto dell’impossibilità del sogno-permanenza, vorrebbe avere l’occasione di confrontarsi con il massimo campionato nazionale e attende sviluppi. I contatti con l’entourage sono già avviati e si stanno portando avanti i discorsi legati alla cessione. Per il momento la squadra più accreditata sembra essere l’Hellas Verona che, dopo aver superato la concorrenza del Benevento, potrebbe abbracciare il giocatore già nei prossimi giorni.

4 commenti

4 commenti

  1. andre_football - 3 settimane fa

    Per il bene dei giocatori come Parigini, Aramu etc, sarebbe meglio che fossero ceduti; per l’età che hanno è giusto che si giochino le proprie carte e sia data loro la possibilità di dimostrare quanto valgono. Se poi riuscissero a trovare il loro spazio in serie A e anche in nazionale, probabilmente il Toro cambierebbe strategia per evitare di sprecare il talento dei giovani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 3 settimane fa

      Concordo.
      Credo che alla lunga non faccia bene a questi ragazzi continuare a essere sballonzolati a destra e a manca per molto tempo. Un anno va bene, magari due. Poi sarebbe molto meglio per loro cederli, magari inserendo un diritto di recompra o una percentuale sulla rivendita per tutelarsi un po’ in caso di esplosione del giocatore.
      Essere in un ambiente che ti dà fiducia è sicuramente molto più stimolante e può influire sulle prestazioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Puliciclone - 3 settimane fa

    Vendere Parigini per tenere Berenguer…mah!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 3 settimane fa

      A me sembra tanto un giovanotto sopravvalutato. Non ricordo un gol degno di nota in serie b, un trafiletto di giornale che non sia di luglio\agosto quando, tutti gli anni, ci raccontano di questo nuovo campioncino in erba… Spero di sbagliarmi, ma le valutazioni di diversi tecnici (che lo hanno spedito in prestito o lo hanno fatto giocare poco) sembrano già una mezza sentenza! Io confido in Edera!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy