Calciomercato Torino, ostacolo per Grassi: la SPAL pensa al riscatto

In entrata / Il giocatore della SPAL potrebbe essere riscattato dal club ferrarese e controriscattato da quello partenopeo: e il Toro...

Il Torino sta valutando le possibilità di trovare un centrocampista per rinforzare il reparto: tra i nomi fatti, c’è anche quello di Alberto Grassi, mediano che ha messo in mostra le sue qualità con la SPAL nell’ultimo campionato disputato. La società granata ha cominciato ad informarsi per l’acquisto del classe 1995, constatando che la situazione è imbrigliata tra la SPAL e il Napoli, che si contendono il cartellino del giocatore.

NAPOLI-SPAL – La situazione attuale di Grassi è complicata. Il mediano è di proprietà del Napoli, con la SPAL che ha il diritto di riscatto sul giocatore fissato intorno agli 8 milioni di euro, con la società partenopea che detiene il diritto di controriscatto. In questo momento deve sciogliersi questa situazione, affinché il Torino possa vederci chiaro e decidere se poter andare all’attacco per Grassi. La SPAL ha intenzione di riscattare il giocatore, e questo passaggio non va a vantaggio della società granata: il prezzo del giocatore andrebbe necessariamente a salire e il Toro potrebbe decidere quindi di accantonare la pista. Ciò che farebbe ancor di più allontanare il Toro da Grassi sarebbe un eventuale controriscatto del Napoli, che impennerebbe ancor di più il valore del giocatore.

Calciomercato Torino, stretta finale per Bruno Peres

ATTESA – Per questo il Torino, al momento, è in una situazione di attesa, ma continua a guardarsi intorno per avere uno spettro più ampio sulla situazione centrocampisti. Dopo la risoluzione della situazione legata a Grassi, i granata potranno capire se il colpo sia plausibile o meno: il centrocampista continua a piacere al Torino, che rimane alla finestra ad osservare gli sviluppi, tenendo sotto controllo altre piste come quelle di Pereyra e Barkok, considerando anche che la Sampdoria ha cominciato ad interessarsi al profile del giocatore spallino e potrebbe esserci quindi una concorrenza genovese.

Outbrain
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie . Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.