Calciomercato Torino: il Verona ci riprova per Boyé

Calciomercato Torino: il Verona ci riprova per Boyé

Calciomercato / La squadra di Pecchia è pronta a rifarsi avanti per l’argentino: il Torino valuta la cessione in prestito

10 commenti

Ci risiamo: il Verona torna alla carica per Lucas Boyè. Che l’argentino piaccia da tempo agli scaglieri non è un mistero. Già la scorsa estate infatti, la società capeggiata dal presidente Maurizio Setti aveva bussato alla porta del Torino per provare a strappare un “sì” per il classe 1996 (LEGGI QUI). Mihajlovic però rispose con un secco “no”. Il no secco di allora però, con il passare delle giornate, è diventato un “no” sempre meno convinto. Perché? Perché da agosto ad oggi molto è cambiato.

Innanzitutto è arrivato Niang. Un dettaglio non da poco, visto che per il senegalese Cairo e Petrachi hanno investito una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Poi, lo scarso utilizzo avuto sin qui da Boyé nella rosa granata ha fatto il resto. 8 presenze, per un totale di 141′: questo il bottino guadagnato dal classe ’96 nella prima metà di stagione. Poco, forse troppo poco. Specialmente per un ragazzo che durante la preparazione estiva ambiva ad essere l’esterno sinistro titolare nel 4-2-3-1 di Mihajlovic. La folta concorrenza e il passaggio al 4-3-3 però hanno mischiato le carte: l’argentino sta trovando sempre meno spazio e persino Berenguer ed Edera sembrano averlo ormai superato nelle gerarchie del tecnico.

Anche per questa ragione, il Torino non può fare altro che guardarsi intorno. L’interesse del Verona non è mai scemato e, secondo le indiscrezioni raccolte, gli scaglieri sarebbero pronti a rifarsi avanti con decisione già nel prossimo mercato di riparazione. E questa volta le cose potrebbero andare diversamente. I granata infatti, vista l’abbondanza di esterni in rosa, potrebbero decidere di lasciar partire il giocatore. La formula preferita da Petrachi sarebbe quella del prestito secco, che darebbe la possibilità all’argentino di fare esperienza altrove senza uscire dai radar. Attenzione però alla variabile Pazzini (LEGGI QUI). Il Verona infatti, potrebbe provare a inserire il cartellino dell’ex Sampdoria nella trattativa, con l’intento di strappare un eventuale diritto di riscatto. Il mercato invernale è alle porte e una cosa è certa: il Verona continua a seguire da molto vicino Boyé.

10 commenti

10 commenti

  1. brusbi - 3 settimane fa

    La notizia che speravo purchè sia previsto il solo prestito.
    Finalmente si vedrà quanto vale e io mi sbilancio senza indugio a dire che sarà una prestazione eccellente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 settimane fa

      Sai che goduria se veramente dovesse esplodere in qualche altra Squadra !
      … noi invece a continuare a sorbirci il Cadavere Ambulante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gam66 - 3 settimane fa

    col senno di poi: si poteva non prendere Niang e far giocare Boye , adesso avremmo 15 milioni in più e sapremmo se vale la pena di insistere sull’argentino. siam bravi tutti a criticare scelte che qualcuno deve fare prima di sapere cosa accadrà. Società e tecnico hanno sbagliato, punto e basta. Ci sta. A gennaio non si potrà rimediare niente,salvo mandare qualcuno a giocare un po’. Stagione cmq andata,non per la classifica apparentemente rimediabile, quanto piuttosto per la mancanza di carattere e voglia di troppi giocatori, oltre che di un allenatore capace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 settimane fa

      Condivido tutto, ma l’unica cosa che non ho capito è chi debba essere la “vittima sacrificale”.
      Anche se immagino a chi ti riferisci, continuo a non capire perché Njang debba continuare ad essere considerato un INTOCCABILE.
      Penso che abbiamo dimenticato tutti i motivi per cui eravamo riusciti a portare Boyè al Toro nonostante la corte di altre Squadre più accattivanti per un Calciatore.
      Credo che faccia molto meglio ad un giocatore con le spalle coperte e super-sopravvalutato come Njang, di cui si aspettano le prestazioni da cinque anni, andarsi a fare le ossa in una Squadra di secondo rango e dare invece continuità a chi scalpita per mettersi in luce.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. KanYasuda - 3 settimane fa

    Lo sfacelo deve continuare ?
    Un’autentica vergogna. In cinque mesi di Campionato, 141 minuti di gioco, otto presenze su diciotto, sempre come rincalzo finale in partite impostate male sin dall’inizio e con una media di una quindicina di minuti a partita.
    Potrei capire certe scelte se avesse degni sostituti, ma non mi sembra da quanto visto.
    Non piace più già a molti tifosi, forse perché per tutto quello che si era scritto di lui, ci si aspettava forse che facesse miracoli, ma quelli si aspettavano anche da altri giocatori che a sua differenza militano già da parecchi anni nel nostro campionato ed hanno avuto sempre la certezza della titolarità.
    A lui non è mai stata concessa continuità !
    Il problema, forse, non potrà essere che non si sanno valorizzare i giovani o che non se ne riesce a capire la potenzialità sfruttandola in una chiave tattica ben definita ? ( sempre che possa esistere ! )
    Boyè lo stiamo bruciando come molti altri giovani che giocano in Italia e poi si ha il coraggio di decantare in ogni occasione il nostro Vivaio ?
    Abbiamo il coraggio di prendere in considerazione anche ipotesi messe sul tavolo da altre Società come quella del cartellino di un Pazzini ? (poco meno di 34 anni).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. enrygranata - 3 settimane fa

    Boyè ha bisogno di fare esperienza e di giocare tanto….Qui da noi vogliamo i risultati (e mi sembra giusto) subito. Il toro non deve perderlo ma valorizzarlo

    Niang invece via subitissimo !!!!!!!!!!!!!!!

    Pazzini se lo tengano a ricucire i calzini……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 settimane fa

      Quindi ? Se ben ho capito, meglio mandarlo a farsi le ossa al Verona?
      Perché dovrebbero valorizzarlo altre Squadre e non la Nostra ?
      Perché dovremmo pretendere dei risultati subito ?
      Sarebbe bastato non sbandierare certi obiettivi se realmente ancora non si era nelle possibilità di ottenerli.
      E’ il Njang che tu vorresti via subito, (come spero pensino molti altri tifosi) che gli ha precluso qualsiasi possibilità di inserimento, (non solo lui), e non solo a lui.
      Njang in panchina o in prestito, altri a farsi le ossa nella Nostra Squadra.
      Impossibile per i soldi investiti su questo Campione ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FVCG'59 - 3 settimane fa

    Certo che uno scambio Pazzini – Boyè sarebbe un affarone e una valenza, tra qualche anno, sicura! Spero che solo ipotizzare uno scambio del genere sia considerato follia allo stato puro!
    Possibile che un talento come Boyè sia potuto improvvisamente andare in fumo? Ah già, c’e’ Niang e Berenguer da far giocare al suo posto: pagati entrambi cifre folli ma di indubbio valore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 3 settimane fa

      Berenguer si e’ dimostrato piu’ utile e profiquo di Boye con meno minuti giocati! Questo e’da due anni al toro e ha segnato a malapena un goal o due forse…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 3 settimane fa

        Pensa che Njang in solo metà di questo Campionato, ha giocato più minuti di Boyè (in due anni) e di Berenguer messi assieme.
        Vogliamo decidere su chi merita di più nel restare fra questi ultimi due ?
        E’ NJANG CHE DEVE ANDARE VIA !
        Se non si può, (immagino il motivo) in PANCHINA o di nuovo in vendita, quando, lo decidano Loro.
        E’ stato un “Flop” ?
        FACCIAMOCENE UNA RAGIONE, ce ne sono capitati tanti !

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy