Calciomercato, sogni e regali sotto l’albero del Torino: 5 nomi per il vice-Belotti

Calciomercato, sogni e regali sotto l’albero del Torino: 5 nomi per il vice-Belotti

Verso gennaio / Il Torino è in cerca di un vice-Belotti che dia maggiori garanzie. Ecco tutte le piste percorribili: tra sogni e possibilità concrete

di Nicolò Muggianu

FALCINELLI

Il profilo più interessante è senza dubbio il suo: Diego Falcinelli, attaccante classe 1991 attualmente in forza al Sassuolo. Ve lo avevamo anticipato nei giorni scorsi (LEGGI QUI): l’ex Crotone sta attraversando un buon momento di forma, ma sembra essere soltanto la controfigura di quello ammirato lo scorso anno alla corte di Davide Nicola. Un matrimonio nato in salita, quello tra la società neroverde e il ragazzo originario di Marsciano. Non si possono dimenticare le dichiarazioni rilasciate la scorsa estate al Corriere dell’Umbria: “Il mio cartellino è di proprietà del Sassuolo, ma di sicuro andrò via in questa sessione di calciomercato”. Alla fine non se ne fece nulla, con Falcinelli che rinnovò a sorpresa sino al 2022. Che il classe ’91 sia nella lista dei desideri granata non è un mistero; resta però da comprendere quali saranno le richieste del Sassuolo nel caso in cui il Torino dovesse decidere di formulare un’offerta ufficiale.

17 Commenta qui
  1. fulvio.ferrari_611 - 6 mesi fa

    Cari fratelli granata, dopo tanto leggervi ho deciso di dire anch’io la mia, sperando di non sparare troppe stupidaggini. L’età mi porta ad essere più pacato di molti giovanotti che sparano a zero sulle scelte di società e mister. Penso che di errori se ne siano fatti tanti, che il nostro mister abbia più di un problema a mettere la squadra in campo in modo sensato e che i giocatori in organico non siano adatti al modulo che lui aveva in testa originariamente. Ciò detto, continuare a chiamare Cairo “braccino, interessato solo alle valenze” e così via non aiuti ad uscire da una situazione complicata. Non siamo né il Real né il PSG ed io preferisco una squadra con proprietà nostrana a mostri come Milan e Inter in mano a cordate di riccastri asiatici o mediorientali che, indefinita, sul piano dei risultati sportivi, fanno acqua da tutte le parti. Penso che la rosa, se messa bene in campo, garantisca diverse soluzioni per figurare più che bene. In fondo, l’unica vera cappella, ad oggi, dell’ultima campagna acquisti si chiama Niang, giocatore comprato per un modulo che non ha funzionato. Ma sono arrivati anche giocatori meravigliosi come il poco citato Iago e Nkoulou e buoni professionisti come Ansaldi e Burdisso (a proposito di bolliti). Stiamo vicini alla squadra e sono convinto che, prima o poi, qualcosa di buono verrà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cuoretoro - 6 mesi fa

    Se questi sono i nomi, meglio star fermi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 6 mesi fa

    Tra un giovane interessante e un vecchio che si adegui alla panchina, non sarebbe meglio uno forte, ma forte davvero, che possa giocare al posto del Gallo o insieme al Gallo? Matri, Pazzini….Amauri…e poi ci chiediamo perchè non si raggiungono gli obiettivi sportivi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 6 mesi fa

    Ci vuole qualcuno che entra e fa goal, quando il Gallo non e’ in giornata (e credo succedera’ putroppo ancora spesso da qua a Giugno), Pazzini mi sembra quello che la butta dentro di piu’ di tutti in questa lista.
    Non mi piace un granche’ ma forse darebbe piu’ garanzie di tutti.
    Potrebbe giocare anche di fianco al Gallo, nel giorno in cui miha decidesse di provare un 4312 …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. brusbi - 6 mesi fa

    Abbiamo abbondanza di vice Belotti e si chiamano Sadiq, De Luca e Boye. Sadiq fece molto meglio di Niang in quel frangente di stagione in cui mancava il gallo, ma l’isteria dei tifosi (e dei cronisti) indusse a buttare la croce su Sadiq che, a ben vedere, deluse come ha deluso Belotti in questi tre mesi di campionato.
    De Luca c’è ma non si vede e Boye, che ha le caratteristiche per tentare di giocare centrale d’attacco, è inviso dal tecnico che gli preferisce chiunque.
    Spero non comprino nessuno per non aumentare la confusione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Junior - 6 mesi fa

    capisco che il Gallo si sta svalutando e che suo malgrado non giocherá i mondiali. ma un bel centrocampista di qualitá proprio no eh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Athletic - 6 mesi fa

    Tutto dipende da quale obiettivo si vuole perseguire. Se si punta all’europa, la prima cosa da fare è cambiare guida tecnica e quindi sarà il nuovo mister a far presente quello che secondo lui manca a questa squadra. Se invece si vuole proseguire con Miha sino a fine anno, è inutile spendere soldi per altri giocatori o accollarsi contratti di qualche bollito che poi sarà difficile da sbolognare. Tanto vale valorizzare quello che si ha in casa e puntare alla salvezza, l’unico traguardo a mio avviso raggiungibile se non si vuole cambiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Max63 - 6 mesi fa

    L’unico nome con un senso è Falcinelli il resto è da campagna rottamazione. Inoltre menzionare l’esempio Carlao è veramente raccapricciante, evitiamo queste c….te
    Peccato non si parli di un nuovo mister di fatto ad oggi ne siamo sprovvisti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. andre_football - 6 mesi fa

    La società si trova di fronte ad un bivio: puntare all’EL o perdere il meno possibile dalla vendita dei giocatori che hanno fallito. In questo secondo scenario, forse preferito da Cairo, i giocatori da vendere dovranno giocare, sperando che combinino qualcosa di buono prima o poi. Per non bruciarsi i giovani, allora è meglio che vengano mandati in prestito; così giocando con continuità, anche se da lontano, si potrà capire se possono essere titolari nella squadra del prossimo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. daunavitagranata51 - 6 mesi fa

    MA QUALE PREPENSIONATI ATTACCANTI GIA SUPERATA ALLA FRUTTA, AL TORO A GENNAIO LE SERVE DI MANDARE A CASA L`ALLENATORE E I SUOI CORRISPETTIVI PUPILLI DELLE PALLE. E CONCENTRARSI [ MA BENE] ALLA DIFESA E CENTROCAMPO, IN ATTACCO ABBIAMO GIÀ IN CASA RAGAZZI GIOVANI E BRAVI
    PER PIACERE NON SCRIVETE CAVOLATE O FAVOLETTE TANTO PER SCRIVERE, MA SE L`ARTICOLO FOSSE VERITIERO ALLORA SUMA BIN CIAPÀ
    SEMPRE E SOLO FORZA E FEDE GRANATA
    BUON NATALE A TUTTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ospunda - 6 mesi fa

    Prendere un giocatore fra quelli segnalati è buttar via risorse. Si lavori per giugno piuttosto e si ottimizzino le risorse a disposizione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Doc.Falstaff - 6 mesi fa

    Nestorovski e Falcinelli sono gli unici nomi di questa lista che potrebbero in proiezione far parte della rosa anche per il prossimo anno.
    Nestorovski è un ottimo giocatore da serie A che sarebbe felice di lasciare la serie B.
    Quindi non creerebbe problemi nello spogliatoio in caso di panchina (sempre che gli siano dette chiare le cose prima della firma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Doc.Falstaff - 6 mesi fa

    La società sta sondando la disponibilità a costo e stipendio zero di Zalayeta, Mutu,Filippo Inzaghi e Shevchenko, tutti attaccanti affidabili di caratura internazionale.
    Suvvia!
    Cerchiamo di non cadere nel ridicolo Cairo/Petrachi, basta con i prepensionati che non hanno più fiato, tanto vale prendere i pensionati menzionati sopra.
    La nostra squadra è la più lenta della serie A, corrono tutte il doppio comprese quelle in zona retrocessione.
    Prendiamo un attaccante che abbia fame di giocare e con i polmoni per fare movimento (Zapata era l’uomo giusto e non lo abbiamo preso questa estate), oppure lanciamo un nostro giovane della primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Doc.Falstaff - 6 mesi fa

    La domanda che sorge spontanea è:questa società vuole progettare un futuro o semplicemente tamponare a costo quasi zero le emergenze con giocatori al tramonto che lasceranno la rosa sempre più impoverita e da rifare l’anno dopo, oltre che deludere puntualmente una volta in campo o in infermeria?
    Allora tanto valeva tenerci Maxi Lopez, Qualiarella e compagnia discorrendo, almeno li avevamo già in casa.
    Si stanno buttando via (prendendo giocatori inutili, finiti o bidoni)ciò che rimane delle valenze ottenute dando via i nostri migliori calciatori.
    Alcuni anni fa eravamo riusciti a costruire una impalcatura solida e di proprietà del Toro di giocatori giovani e affermati o di promettente prospettiva che davano la certezza di avere una rosa di valore, in poco tempo si è smantellato tutto questo lavoro, adesso siamo pieni di calciatori a fine carriera momentaneamente in prepensionamento da noi, oltre ad acquisti (cari) di altri tipo Niang completamente estranei e disinteressati a un progetto di un Toro degno di questo nome.
    Pazzini, Matri?
    Gli scarti degli scarti delle squadre in lotta per non retrocedere?
    Ma stiamo scherzando!?!?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 6 mesi fa

      Esatto, tanto vale provare Boye o Niang al centro, o anche Ljajic, per avere alternative al modulo con Belotti. Non siamo in emergenza numerica davanti e l’allenatore è pagato, bene, per trovare soluzioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. torotranquillo - 6 mesi fa

    Nestorovsky, Pazzini, Falcinelli. Non imbarchiamo giovani e/o persone che non giocano da 3 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Serafino - 6 mesi fa

      LA PERSONA DA CAMBIARE A GENNAIO è IL MISTER CHE IN DUE ANNI CI HA FATTO SPENDERE UN SACCO DI SOLDI CON RISULTATI DEPRIMENTI, NON C’E GIOCO SIAMO LA SQUADRA CHE CAMMINA INVECE DI CORRERE GUARDATE QUELLE CHE LOTTANO PER NON RETROCEDERE VOLANO NEI NOSTRI CONFRONTI
      LASCIAMO STARE I VECCHI MATUSA TIPO PAZZINI MATRI VALUTIAMO I NOSTRI GIOVANI E PENSIAMO AL PROSSIMO CAMPIONATO PERCHè PER QUESTO NON NUTRO PIù NESSUNA SPERANZA.MI AUGURO CHE IL 2O18 SIA UN ANNO MIGLIORE DI RISULTATI ANCHE PERCHè HO GIà UNA CERTA ETà. AUGURO A TUTTI I TIFOSI GRANATA UN FELICE ANNO NUOVO CON LA SPERANZA CHE IL NOSTRO AMATO TORO CI DIA QUALCHE SODDISFAZIONE,

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy