Calciomercato, il Toro saluta due punte: De Luca va al Renate, Sadiq torna a Roma

Calciomercato, il Toro saluta due punte: De Luca va al Renate, Sadiq torna a Roma

Calciomercato / L’ex Primavera granata andrà in prestito secco in Serie C, restando sotto il controllo del Toro. Il nigeriano, invece, saluta definitivamente dopo il flop

di Lorenzo Bonansea,

Il Torino saluterà nelle prossime ore due giovani attaccanti, che in questa stagione per un motivi diversi non han lasciato il segno. Se per quanto riguarda Manuel De Luca, che andrà in prestito al Renate, non c’erano aspettative, in quanto l’ex Primavera era partito come ultimo gregario nelle rotazioni di Miha, su Umar Sadiq – invece – le aspettative c’erano eccome, visto che il classe ’97 era stato prelevato in estate dalla Roma per ricoprire il ruolo di vice-Belotti.

NESSUNA ASPETTATIVA – Come previsto dalle nostre anticipazioni (leggi qui),  Manuel De Luca si accaserà in prestito secco al Renate. L’ufficialità è prevista per le prossime ore. L’attaccante classe ’98 – protagonista lo scorso anno nella Primavera granata di Coppitelli – lascia temporaneamente la base per accasarsi in Serie C, dove spera di trovare spazio. La punta ha passato gli ultimi tre mesi aggregato alla prima squadra granata, partecipando attivamente a quasi tutti gli allenamenti e venendo anche convocato in diverse occasioni da Mihajlovic. Naturalmente, non ci si aspettava nulla di determinante dal giocatore, tenuto come semplice gregario. De Luca si è sempre impegnato al massimo negli allenamenti (come confermato anche dall’ormai ex vice-allenatore Lombardo) ed è anche riuscito a togliersi la soddisfazione dell’esordio con la maglia del Toro, nel derby di Coppa che costerà poi la panchina a Mihajlovic.

IL FLOP – Diverso, molto diverso, il discorso riguardante Umar Sadiq: l’attaccante “presentato” (leggi qui) come vice-Belotti quest’estate, rientra a Roma dal prestito, per essere poi girato in Serie B, forse al Foggia, dalla società giallorossa. Termina così dopo sole 3 presenze e molte aspettative tradite (non solamente a causa sua) l’avventura in granata del classe ’97. Il nigeriano era stato prelevato dalla Roma con la formula del prestito con diritto e controdiritto di riscatto. In soldoni, se il giocatore avesse convinto in granata – essi avrebbero potuto esercitare il riscatto, ma poi l’ultima parola sarebbe stata della Roma, che a sua volta avrebbe potuto controriscattarlo definitivamente. Nessuno di questi scenari, però, risulta reale: Sadiq – lanciato titolare da Miha dopo l’infortunio di Belotti –  torna a Roma dopo aver floppato nella sue apparizioni in granata contro Crotone e Roma (entrambe per 90′), per poi essere definitivamente bocciato a Firenze, sostituito al 45′.

De Luca resterà sotto il controllo dei granata, cercando fortuna in Serie C. Sadiq, invece, saluta per sempre il Toro dopo tre mesi assolutamente negativi. Anche se, ragionando in maniera più ampia, le responsabilità di questo suo flop assoluto sono anche da ricercare nella società granata, la quale ha di fatto sbagliato ogni valutazione su di lui, pensando di poter affidare ad un profilo come quello del classe ’97 l’onere di ricoprire il ruolo di vice-Belotti. Un errore da cui imparare, per Petrachi e Cairo.

11 Commenta qui
  1. prawn - 5 mesi fa

    Direi che e’ bene notare che e’ proprio un fallimento della societa’, come fai a caricare di queste responsabilita’ Sadiq?

    Poi come con tutti, son sicuro che con l’allenatore giusto avrebbe avuto meno pressione/stress e avrebbe giocato meglio.

    Senza contare che come gia’ detto ai tempi ci voleva molto poco per far giocare Niang come vice Gallo da subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dukow79 - 5 mesi fa

      Giocare il 4-2-4 con Sadiq centravanti con Crotone, Fiorentina e Roma è stata la mossa che ha condannato (giustamente) Sinisa all’esonero…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MarchigianoGranata - 5 mesi fa

    Mi chiedo:ma la società lo aveva mai visto giocare Sadiq? Probabilmente no; lo avranno preso a scatola chiusa, sulla fiducia. Sicuramente ci sono intrallazzi tra le società o con i procuratori, di cui noi tifosi non sapremo mai nulla. Un esempio lampante di intrallazzo fu quando andammo in E. L al posto del Parma e subito dopo prendemmo Amauri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Junior - 5 mesi fa

    di tutti questi valzer di attaccanti, dovevamo tenercene uno: VERDI. bastava solo lui come vice gallo e stavamo a posto. ora il napoli e’ disposto a pagarlo 20M mentre il bologna ne vuole 25M….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13691363 - 5 mesi fa

    Eurosport parla di proposta del toro per Borini e di un contatto con il Genoa riguardo ad un eventuale scambio Acquah Boye per Laxalt, la vostra opinione a riguardo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Prkrebel - 5 mesi fa

      Borini non so… ci serve?
      Acquah e Boye non li lascerei andare via.
      Acquah è una buona riserva e Boye vorrei testarlo ancora una volta, nel suo ruolo e per almeno 60-70 minuti.
      Gli unici di cui potrei liberarmi sono Gustavson (prestito?) e Valdifiori.
      Entrambi con poco mercato in verità.
      Ma davvero dobbiamo vendere per poter comprare?
      E che profilo ci serve?
      Secondo me basta un centrocampista come si deve e basta.
      Però chissà cosa sta studiando il nuovo mister. Questa è forse l’incognita più grande per poter poi discutere di mercato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. masterfabio - 5 mesi fa

        La necessità di vendere per acquistare non deriva da un lato puramente economico, ma per equilibri di squadra e rosa. Sono d’accordo sul fatto che bisognerebbe concentrare gli sforzi su centrocampo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Wallandbauf - 5 mesi fa

      Spero nulla di quello che hai scritto, al limite boyè in prestito secco in una squadra dove gioca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Simone - 5 mesi fa

      Laxalt lo prenderei al volo, entrambi i nostri via assolutamente no.
      Molto dipenderà dal modulo che vorrà adottare Mazzarri xke col 352 necessitiamo di tanti centrocampisti di cui siamo sprovvisti mentre in attacco siamo abbastanza coperti.
      Se dovesse optare x questo modulo credo che Boyè possa esser lasciato andare in prestito (secco!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Grande Torino - 5 mesi fa

    Ottime decisioni. De Luca ha bisogno di giocare e su Sadiq stendiamo un velo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13720890 - 5 mesi fa

    analisi su Sadiq perfetta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy