La valutazione di Belotti? Per la scienza i milioni sono 72

La valutazione di Belotti? Per la scienza i milioni sono 72

Secondo i calcoli del CIES il Gallo è il 36esimo in Europa, il quarto del campionato nostrano

di Nikhil Jha,

Il calcio e la scienza, da sempre, viaggiano su piani diversi. Il pallone per definizione non risponde a leggi esatte,e come lui anche tutto ciò che lo circonda, compreso il grande fenomeno che accompagna i tifosi durante l’astinenza da campionato: il calciomercato. Ciononostante, la scienza prova comunque a dare il suo contributo e a fornire il proprio punto di vista anche sulla caldissima tematica della valutazione dei giocatori, spesso gonfiate per strategie di contrattazione che poco hanno a che fare con il valore reale del giocatore.

Belotti tra matrimonio e mercato: Giorgia si avvicina, lo United si allontana

Ne sanno qualcosa i tifosi del Toro, la cui stella, Andrea Belotti, è stata blindata dal presidente Cairo con una clausola rescissoria valida per l’estero da 100 milioni. Una cifra altissima, che forse non rispecchia il vero valore dell’attaccante ma che sicuramente restituisce l’idea della volontà della società di trattenere il proprio uomo copertina.

E la scienza dice no, anche se solo in parte. Il l’osservatorio sul calcio del CIES, noto agli appassionati per le sue approfondite analisi statistiche, ha infatti implementato un algoritmo per stimare la vera valutazione dei giocatori nei 5 maggiori campionati europei (Inghilterra, Spagna, Germania, Italia, Francia). Dalle analisi del centro svizzero risulta che il corretto valore di Belotti sia di 71,9 milioni di euro. Una cifra comunque altissima, che farebbe la fortuna di qualsiasi squadra, ma per la quale il Torino non cederebbe il proprio cannoniere.

CAGLIARI, ITALY – APRIL 09: Belotti Andrea of Torino celebrates his goal 1-2 during the Serie A match between Cagliari Calcio and FC Torino at Stadio Sant’Elia on April 9, 2017 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Belotti primo fra gli italiani? No, perché davanti a lui c’è Lorenzo Insigne (75 milioni), il miglior giocatore nostrano in classifica. Per quanto riguarda la Serie A, invece, ancora più su ci sono i due attaccanti della Juventus Higuain (120.2 milioni) e Dybala (115.3). In cima alla lista l’unico capace di sfondare la quota dei 200: Neymar, asso del Barcellona, di ben 55 milioni più in alto del secondo classificato, Dele Alli del Tottenham.

TURIN, ITALY – MAY 14: Lorenzo Insigne of SSC Napoli celebrates a goal during the Serie A match between FC Torino and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on May 14, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

36esima posizione complessiva per il Gallo, che conferma come, al suo livello siano davvero in pochi, soprattutto nel Belpaese. Ma chissà se la scienza ha intercettato anche quella grinta e quell’umiltà che per molti tifosi fanno di Belotti un simbolo senza prezzo, oltre una questione dei milioni. Perché l’affetto della gente, a volte, può valere più di qualunque cifra.

3 Commenta qui
  1. VG - 1 anno fa

    I tifosi ragionieri di braccino cosa dicono? Porterei Belotti in braccio a chi dà tot soldi? Meritiamo braccino se dopo dodici anni la lezione non è servita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 1 anno fa

    Se fossi Cairo per 72 milioni di euro porterei in braccio Belotti a chi me li dà. Sono un tifoso del Toro e un fan di Belotti, ma non si possono chiudere gli occhi di fronte alla realtà. Il Toro ha bisogno di irrobustire l’ intera rosa della squadra per fare il tanto atteso salto di qualità e sperare nell’ Europa e non gli basta un solo campione, come si è ben visto quest’ anno. Anche la Juventus per arrivare a Higuain ha sacrificato Pogba e ha sfiorato il triplete. Siccome è evidente che Cairo è assai oculato nel tenere in equilibrio i conti del Toro, allora bisogna utilizzare il “tesoretto” Belotti per portare in granata giocatori di buon livello in attacco, a centrocampo e in difesa. Avevo letto di una possibile vendita al Manchester United di Belotti per 45-50 milioni + Darmian, mi paiono sogni, ma se fosse vero sarebbe da fare subito. Certo ci vogliono poi acquisti mirati e non a raffica come si è fatto in questi anni: l’ anno scorso oltre a qualche buon giocatore ci siamo caricati di Lukic, Ajeti, Carlao, Castan, Gustavsson, tutte inutili bocche da sfamare. Quattro colpi di mercato veri e non illusori, questo serve al Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 anno fa

      Preferisco tenermi Belotti che da solo vale il 40% della squadra,che andare a prendere giocatori che con l’ingaggio che gli può dare Cairo sarebbero sempre di Medio basso livello.
      Puntiamo su di lui e sui giovani, magari acquistando qualcuno in prospettiva,inutile dire che si va in europa se non si ha la forza economica per andarci,per cui cerchiamo di farlo con un progetto tipo Atalanta cercando giovani di prospettiva e non venderli per forza ogni anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy