Salutate la capolista

Salutate la capolista

di Paolo Pupillo

Buongiorno Toro…
Soffrite di vertigini? Allora butta male fratelli, perché lassù stavolta ci siamo noi! L’aria è rarefatta: non inspirate troppo forte, altrimenti vi girerà la testa… Perfino l’Argentina di Maradona ne ha presi 6 in Bolivia a oltre duemila metri, ma mettiamo subito in chiaro una cosa: qui c’è un concorso di colpe… Il Toro che fa…

di Paolo Pupillo

Buongiorno Toro…
Soffrite di vertigini? Allora butta male fratelli, perché lassù stavolta ci siamo noi! L’aria è rarefatta: non inspirate troppo forte, altrimenti vi girerà la testa… Perfino l’Argentina di Maradona ne ha presi 6 in Bolivia a oltre duemila metri, ma mettiamo subito in chiaro una cosa: qui c’è un concorso di colpe… Il Toro che fa il Toro, gli avversari in campo e sugli altri campi che giocano per noi, la Luna e Urano nel Leone (cit.) e quant’altro…
Non poteva essere questa Salernitana il banco di prova per la nostra squadra (mentre invece il Padova lo sarà, ECCOME!). Certo, non dimentico quando, già promossi, nel ’98 vennero qui a giocare la partita della vita, azzerando praticamente le velleità di carriera di Sommese, Brambilla e Citterio procurando loro infortuni da cui non si sono mai realmente ripresi. Per questo, venerdì sera ho provato una sottile soddisfazione nella vittoria, perché la vendetta si serve tradizionalmente fredda ma, per contro, le immagini della contestazione a fine partita mi han ricordato quante volte siamo stati noi al posto loro… No, non è bello vedere la tua squadra svogliata, allo sbando, il tuo allenatore con lo sguardo perso nel vuoto, mentre gli avversari maramaldeggiano sul campo…
A noi è capitato non più di 6 mesi fa e oggi siamo saltati dall’altra parte della barricata. Durerà? Non durerà? La scaramanzia (o meglio, l’equilibrio) imporrebbe di volare basso: come detto, noi abbiamo giocato accelerando e segnando quando volevamo contro un avversario rinunciatario, dagli altri campi, erano già arrivati risultati favorevoli delle avversarie e altri ne sarebbero arrivati sabato pomeriggio… Tuttavia, il Padova è un avversario da prendere con le molle che possiamo battere mettendo in campo miscelando la classe dei 3-0 e il cinismo del 2-1 con l’AlbinoLeffe: con un mix del genere, l’unico limite è il cielo…

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy