Torino, finisce la seconda giornata di allenamento: corsa e lavoro tattico

Torino, finisce la seconda giornata di allenamento: corsa e lavoro tattico

Ritiro estivo / Granata in campo per la seduta del pomeriggio

E’ tutto pronto a Bormio per una nuova seduta pomeridiana da parte del Toro di Giampiero Ventura, impegnato nel suo ritiro estivo 2015/2016. Giornata soleggiata e clima ideale per l’attività sportiva, con una temperatura piuttosto elevata ma un piacevole venticello a fare da contorno.

In questo momento la squadra sta effettuando il suo riscaldamento in palestra.

La squadra, dopo un quarto d’ora di esercizi in palestra, è entrata in campo per iniziare l’allenamento. Subito un po’ di corsa e alcuni esercizi di stretching per i ragazzi di Ventura, particolarmente messi “sotto torchio” da Ventura. Questa mattina più di 6 chilometri di corsa, un allenamento veramente molto intenso.

Adesso esercizi con il pallone: il vice di Ventura Sasà Sullo spiega ai giocatori in campo i tipi di movimenti che devono fare. L’obiettivo adesso è mandare a memoria gli schemi: consolidare per i vecchi, apprendere e assimilare per i nuovi arrivati.

Ventura e Sullo insistono moltissimo su questo esercizio che implica l’utilizzo di cinesini e delle “sagome” – se così possiamo chiamarle – utilizzate solitamente per calciare le punizioni. In questo caso rappresentano un ipotetico avversario da scartare.

Adesso è tempo della tattica. La squadra si è divisa in tre gruppi: reparto difensivo, centrocampo e attacco. Maxi Lopez e Amauri molto aggressivi. Anche il giovane Campione d’Italia Morra prova gli schemi offensivi.

Maxi Lopez è il più applaudito. La “Gallina” appare proprio determinata e concentrata in questi primi due giorni di ritiro. Un segnale che fa ben sperare Ventura e tutti i tifosi granata venuti a Bormio per sostenere la squadra.

Dopo i prolungati esercizi sulla tattica, la squadra adesso sta disputando una partitella a ranghi misti con campo ridotto.

Finisce l’allenamento: una doppia sessione veramente stancante, divisa tra parte atletica (più di 6 km di corsa questa mattina) e parte tattica oggi pomeriggio. Jansson ha dovuto richiedere l’aiuto del massaggiatore, per sciogliere i muscoli indolenziti. Adesso tutti in piscina, per la meritata crioterapia nell’acqua fredda. Glik, Bruno Peres e Jansson in acqua a godersi il meritato riposo.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy