Torino, manca un mese e poi finalmente si tornerà in campo sul serio

Torino, manca un mese e poi finalmente si tornerà in campo sul serio

Approfondimento / Ad Ferragosto sarà tempo di Coppa Italia, intanto fino ad oggi il mercato ha portato buone notizie e l’ossatura della squadra è già stata formata

Commenta per primo!

Il rumore del pallone che rotola sull’erba inizia a sentirsi in lontananza. Le emozioni, i gol, le esultanze; il calcio vero insomma. Tra un mese il Torino tornerà finalmente a fare sul serio, con la prima partita ufficiale della nuova stagione.

SI RIPARTE IN COPPA ITALIA – Ad agosto infatti la squadra granata tornerà a misurarsi nella Coppa Italia, unica competizione nella quale, anche nell’era Ventura che tante gioie ha regalato ai tifosi granata, il Toro ha sempre stentato, riuscendo a vincere solo due partite in 4 anni. Anche la scorsa stagione il Torino, che aveva evitato i turni preliminari grazie al 7° posto ottenuto in campionato,  era stato immediatamente eliminato agli ottavi di finale dalla Lazio; una sconfitta senza appello che brucia ancora. Quest’anno a detta del presidente Cairo l’attenzione dedicata alla coppa nazionale sarà maggiore: “sarà la nostra Europa League di quest’anno” ha detto il presidente granata. La speranza è che non si tratti solo di propaganda ma di una ambizione reale, perché il Toro ha dimostrato con i risultati ottenuti in campionato negli ultimi anni e con lo splendido cammino europeo dello scorsa stagione di avere tutte le carte in regola per fare ottime figure pure in Coppa Italia.

La Coppa Italia (fonte: livesicilia.it)

MERCATO SODDISFACENTE – Nel frattempo si può dire che la stagione sul piano del mercato sia iniziata con il piede giusto. E’ chiaro che fino alla scadenza del 31 agosto di bilanci definitivi non se ne possono fare, ma finora agli addii di El Kaddouri e soprattutto di Darmian si è risposto con un mercato numericamente e quantitativamente adeguato. Avelar, Acquah, Obi e soprattutto il duo Baselli-Zappacosta sono nomi importanti di giocatori che possono fornire un impatto efficace da fin subito. Soprattutto si è agito finora con buona tempestività e in quel di Bormio, nel ritiro granata, il tecnico Ventura sa già di poter lavorare con quella che sarà la struttura portante della squadra.

SCHEMI DA MANDARE A MEMORIA – Servirà ancora qualche innesto in attacco, unico reparto al momento in cui si sono gli uomini contati, ma il grosso della squadra è stato mantenuto o già assemblato e questo è un importante obiettivo raggiunto per far sì che si possa arrivare all’inizio del campionato con gli automatismi di gioco e gli schemi già mandati a memoria, anche per i nuovi arrivati. In attesa del debutto ufficiale comunque il pallone granata inizierà a rotolare nelle prime amichevoli estive in programma proprio nella sede del primo ritiro: si comincerà venerdì 17 alle ore 16.30 con il triangolare “Bormio Cup” nel quale saranno presenti anche le formazioni di seconda categoria Bormiese e Grosio.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy