Benassi, uomo copertina di questo fine giugno: il Torino punta forte su di lui

Benassi, uomo copertina di questo fine giugno: il Torino punta forte su di lui

Focus on / Dalla doppietta con l’Under 21 alle buste: è lui l’uomo del momento in casa granata. La speranza è che si confermi protagonista a settembre

Commenta per primo!

E’ l’uomo del momento, non c’è alcun dubbio: in casa granata tutte le attenzioni oggi sono rivolte su Marco Benassi dopo che ieri il Torino lo ha riscattato per  circa 3,5 milioni di euro alle buste, superando di  700 mila euro l’offerta dell’Inter. Un investimento voluto fortemente dallo stesso Cairo, che ha precisato come la società voglia puntare su di lui, che è stato giudicato un ragazzo di “grandi qualità e con un potenziale notevolissimo”.

UOMO COPERTINA DOPO GLI ALTI E BASSI – Benassi dunque uomo copertina di questo fine giugno, pezzo pregiato di quello che è stato l’ultimo giorno di comproprietà della storia del calcio italiano. Una rivincita per il centrocampista che compirà 21 anni il prossimo 8 settembre che in questa stagione era stato sì apprezzato dai tifosi ma aveva anche subito diverse critiche per alcuni errori decisivi costati risultati importanti al Torino, come il pallone perso nel derby di andata all’ultimo secondo da cui è nato il gol di Pirlo, o l’espulsione di San Pietroburgo che ha messo in salita il cammino europeo del Toro contro lo Zenit.

Benassi in azione (foto Dreosti)

FULCRO DEL CENTROCAMPO FUTURO – Errori di gioventù che però non hanno impedito alla società di Via Arcivescovado di puntare forte su di lui. Dopo una prima annata condita da 25 presenze e 3 reti in campionato, il prossimo anno deve essere quello della conferma. Dovrà essere lui il giocatore di qualità in grado di gestire il gioco nel centrocampo granata, reparto molto muscolare ma che certamente difetta per quanto riguarda la tecnica individuale: sarà Marco a dover cercare di sopperire a questa carenza con le sue qualità, sarà lui il perno del reparto e dovrà dimostrare di saper maturare in fretta. Da lui ci si aspetta anche una conferma in fase realizzativa, con almeno 2-3 gol a stagione, che possono aiutare la causa e tramutarsi in punticini importanti per la classifica. In carriera per Benassi finora 6 gol da professionista con le squadre di club: 1 con l’Inter in Europa League e 5 in campionato (2 con il Livorno e appunto i 3 del campionato appena passato con il Torino).

 Benassi in azione con l'Under 21 agli ultimi Europei di categoria

EFFETTO UNDER – Nella trattiva con l’Inter hanno avuto certamente un peso notevole le due reti segnate da Benassi (le sue prime in 10 presenze complessive con la maglia della nazionale guidata da Gigi Di Biagio) mercoledì sera con la Nazionale Under 21 contro i pari età inglesi nell’ultima sfida del girone agli europei di categoria: il biscotto confezionato da Svezia e Portogallo le ha rese inutili al fine della qualificazione degli azzurri alle semifinali, ma quei gol hanno sicuramente avuto l’effetto di far alzare la valutazione del giocatore, proprio nell’ultimo giorno utile per trattare.  Alla fine però alle buste l’ha spuntata la voglia del Toro di trattenere in granata un giovane talento italiano che ha ancora grandi margini di crescita davanti a sé: un investimento sul futuro, un giocatore che tutti sulla sponda granata’del Po si augurano possa diventare protagonista nella prossima stagione. Perché va bene essere l’uomo del giorno a fine giugno, ma la cosa fondamentale è riconfermarsi da settembre in poi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy