Kamil Glik è l’anima del Torino: voto 9 per il capitano

Kamil Glik è l’anima del Torino: voto 9 per il capitano

Il pagellone 2014-2015/ Il difensore è uno dei più rappresentativi dell’essenza granata. La miglior stagione in carriera 8 gol ed una permanenza sullo sfondo

Forse nessuno più di lui ha incarnato l’essenza del Torino durante la stagione appena conclusa: Kamil Glik è il Torino e non a caso ne è il capitano. Un lottatore, un trascinatore, sempre l’ultimo a cedere alla fatica del campo ed è per questo che il 9 appare meritatissimo.

Con Glik al centro, la difesa granata è sempre stata unita, compatta ed ha sempre dato grande prova non solo difendendo la porta granata ma anche spingendo in avanti la squadra e spesso e volentieri finalizzando le azioni in rete. E’ sempre bene ricordare l’apporto che ha dato Glik al numero di gol messi a segno durante la stagione: 8 reti tra campionato ed Europa League. Vanno ricordate la doppietta contro il Genoa all’andata, il gol di testa contro il Milan ed il gol segnato contro il Napoli. Una marcatura anche in campo europeo, contro lo Zenit, che purtroppo non è bastata al Toro per proseguire tra le big d’Europa ma che sicuramente ha contribuito a catalizzare le attenzioni dei grandi club sul difensore polacco.

Il tutto poi ben confezionato con l’ottima prestazione di Bilbao in cui ha fronteggiato con grande animo il pericoloso attaccante dei baschi Aduriz. Le sue ottime prestazioni, nella miglior stagione in carriera, gli hanno permesso di essere inserito nella Top 11 del campionato italiano redatta da Uefa.com.

Spirito di sacrificio, grinta e passione lo hanno reso un mito per i tifosi che lo hanno definitivamente consacrato quando, durante le celebrazioni del 4 maggio a Superga, il capitano ha letto con emozione i nomi dei giocatori del Grande Torino incisi sulla lapide.

Tanto sono dunque i punti a favore di Glik, su cui il Torino vuole poter contare anche in futuro con l’ipotesi di un adeguamento salariale e un prolungamento del contratto, per ora in scadenza nel 2017. Le ottime sue ottime caratteristiche lo rendono appetibile alle grandi d’Europa, prima fra tutte il Bayern Monaco, ma il Torino, comunque vada, non può prescindere da un giocatore di tale portata, cuore e simbolo della squadra.

SERIE A

PRESENZE: 32

MINUTI GIOCATI: 2964

GOL:

EUROPA LEAGUE

PRESENZE: 9

MINUTI GIOCATI: 810

GOL:

COPPA ITALIA

PRESENZE: 1

MINUTI GIOCATI: 94

GOL:

TOTALE

PRESENZE: 41

MINUTI GIOCATI: 3868

VOTO: 9

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy